Domani amichevole a Mantova

Ripresa degli allenamenti per l’Ermolli Castelnuovo in vista della difficile trasferta di domenica a Bolzano. Questa mattina, presso la palestra Couver di C.so Milano a Verona, la squadra allenata da coach Marconi ha svolto la consueta seduta pesi, per poi ritrovarsi nel pomeriggio per curare la parte tecnica. Domani, ore 20.30, amichevole a Mantova contro il Burro Virgilio, formazione di B1.
Giovedì, ore 14, lavoro a Valeggio, mentre venerdì doppia seduta. Al mattino pesi e nel pomeriggio lavoro tecnico-tattico sempre a Valeggio sul Mincio a partire dalle ore 16.30.
Coach Marconi, dopo il rocambolesco successo al tie-break ai danni di Schio, esamina la vittoria nel derby e analizza i prossimi avversari, il SudTirol Alto Adige Bolzano, quarta forza della categoria.
“ Domenica era fondamentale vincere. Peccato perché nel secondo set, sul punteggio 23-19, potevamo portarci sul 2-0 nel conto dei set. Così non è stato e la squadra, dopo essere passata in svantaggio sul 1-2, ha risposto molto bene riuscendo a ribaltare le sorti di un match difficile, sia sotto il profilo tattico, che mentale – commenta il trainer neroarancio Michele Marconi – Sono felice, oltre che per il risultato finale, del rientro dopo un lungo stop dello schiacciatore Lorenzo Perazzolo, pedina fondamentale per gli schemi di questa squadra. L’ho visto bene, soprattutto in fase offensiva con il suo 60% finale in attacco. Buono il salto e la potenza nell’esecuzione. Gli mancano ancora quei 5-6 cm di elevazione che gli permetterebbero di attaccare palle alte con più facilità e precisione. Ha commesso qualche errore di troppo in battuta, ma è anche normale visto il lungo stop. Abbiamo giocato poco al centro, questo è vero, ma è stata una mia chiara indicazione visto lo schieramento iniziale di Schio.
Domenica andremo ad affrontare la squadra sulla carta più forte di questo campionato a mio modesto parere, Bolzano, quarta forza del campionato – continua Marconi – non sarà un partita facile, vista la sconfitta pesante rimediata domenica sul campo di Crema. La posizione da noi occupata non può certo farci stare tranquilli. Sono solo tre le lunghezze che ci separano dalla zona retrocessione, come i punti che ci dividono dalla zona play-off.
Non possiamo permetterci minimamente di pensare ai play-off visto il cammino ancora lungo e tortuoso che ci separa dall’obiettivo finale di questa stagione. Raggiungere la salvezza per noi equivarrebbe alla conquista dei play-off”.

Ufficio Stampa
ERMOLLI CASTELNUOVO
Alberto Fabbri