PalaMazzola, ancora guai: ora tocca all’As Calcio a 5 Martina

Il PalaMazzola, gestito dal comitato provinciale del Coni, torna a far parlare di sé. Dopo la nota vicenda al termine della quale la Prisma Taranto ha deciso di trasferirsi al PalaFiom, e dopo l’addio dell’hockey Bears Taranto, società di A1, gli stessi problemi si trova ad affrontarli ora l’As Calcio a 5 Martina.

Di seguito il comunicato stampa della società martinese, che ospita anche un intervento del presidente della Prisma Antonio Bongiovanni:
Alla fine non c’è stato verso di giocare a Martina. Dopo l’inaspettato “niet” giunto dagli Uffici Comunali in merito alla disponibilità del “PalaWojtyla”, e il successivo rifiuto della Divisione Nazionale Calcio A 5 a consentire lo svolgimento della gara nella giornata di domenica, a salvare l’EuroImac ci ha pensato la Prisma Taranto Volley. Strano il destino, ma alla fine i biancazzurri di Bommino giocheranno al “PalaFiom” di Taranto nella serata di venerdì 20 (palla al centro alle ore 19 – ingresso gratuito -, ndr), grazie al diretto interessamento del patron rossoblu Bongiovanni, che immediatamente ha compreso le difficoltà della dirigenza martinese: “Confermataci l’indisponibilità del PalaSport di Martina – ha affermato il presidente Ruggieri -, ci siamo immediatamente adoperati per trovare una soluzione. Tra le alternative prese in considerazione vi è stata anche quella di giocare al PalaMazzola, ma qui siamo rimasti sorpresi dall’elevata richiesta economica avanzata da chi gestisce la struttura”. In effetti appare strano che un ente promotore dello sport quale il Coni non agevoli lo svolgimento di attività federali: “E’ quanto ci siamo domandati anche noi – ha proseguito il numero uno di via Donizetti -, che da sempre abbiamo inteso l’attività agonistica secondo quelli che sono i valori primari, ovvero di aggregazione e di lealtà. Purtroppo, da quanto richiestoci per la disputa di una semplice gara ufficiale, abbiamo compreso che ci sia qualcuno che speculi anche in un momento economicamente non certo felice per lo sport del nostro Paese”. Ed ecco allora la scelta del prestigioso PalaFiom, tempio storico dello sport ionico e che di buon grado sarà teatro della gara tra EuroImac e Ruvo: “Nel momento in cui la scelta è ricaduta sull’impianto del quartiere Salinella abbiamo trovato la totale disponibilità del patron della Taranto Volley Bongiovanni, il quale ha da subito compreso le nostre ragioni. Saremo perciò ospiti della società tarantina, che colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente”. La proposta del sodalizio della Valle d’Itria è stata accettata di buon grado dal massimo dirigente della Prisma, che in occasione del match contro il Ruvo fa i propri auguri a Russo e compagni: “Non capisco per quale motivo avremmo dovuto rifiutare la richiesta del presidente Ruggieri. Adesso spero solo che la nostra struttura possa portare bene in vista di un impegno delicato come quello di venerdì”.