Concentrazione estrema per la gara di mercoledì con Catania

Da stamani mattina il pensiero va solo ed esclusiavamente sul Catania. Le due recenti trasferte di Civitanova Marche e Reggia Emilia fanno ormai già parte del passato: si guarda avanti.
Mercoledì al PalaParenti (ore 20,30) arrivano i rossazzurri delle Messaggerie Bacco Catania e la Kemas Lamipel vuole vincere.
Questo vale non solo per Totire e la squadra, ma anche per tutta la società ed i sostenitori.
PotenzaPicena voleva vincere contro i “Lupi” e l’ha fatto; idem Reggio Emilia.
Nei giorni precedenti il confronto con i “Lupi”, i loro avversari di turno non l’avevano affatto nascosto, dichiarandolo invece ai quattro venti.
Ebbene, ora tocca a noi farlo. Dicendolo dichiaratamente, senza se e senza ma, perchè è il momento di tornare alla vittoria dopo due stop consecutivi.
Le cronache parlano di un Catania forte in casa, fra le mura del suo palasport? Sì, ma’è anche il PalaParenti, con tutte le sue “qualità”; basta sfruttarle per dare la spinta necessaria ad una formazione che sicuramente ha bisogno dell’affetto del suo pubblico.
Ieri pomeriggio Catania ha superato per 3-1 Grottazzolina fra le mura amiche con una bella prova, trascinando un intero palazzetto.
Dopo domani toccherà alla Kemas Lamipel farlo e la risposta arriverà puntuale, fin dai primi punti, dagli spalti. La Curva non si tirerà indietro e già arrivano le prime dichiarazioni dei capi tifosi che chiamano a raccolta gli appassionati dei colori biancorossi per questa gara infrasettimanale.
Queste Messaggerie Bacco Catania sono una una squadra nuova per il club conciario e sarà nostro dovere informare il popolo biancorosso sul curriculum di questo club in cui milita, da titolare, l’ex biancorosso Razzetto, un centrale 26enne, svezzato a suo tempo nella cantera santacrocese.
Accanto a lui diversi atleti di vaglia, tuttavia mai incontrati finora, come il palleggiatore argentino Finoli, l’opposto Bonacic, il libero Pricoco, il centrale Arena ed altri.
Tuttavia giocatori come Sideri, De Santis e Pizzichini potrebbero già aver fatto un salto, negli anni scorsi, con i “Lupi” in B1, nell’impianto santacrocese. Appureremo.
Il tempo c’è, sia per noi che per la squadra, pronta ad allenarsi in vista di una partita che assume i contorni di un primo corcevia stagionale.
E nessuno parli di “esagerazioni”, perhè il match di mercoledì prossimo, conta e tanto. Questo può e deve ridare la spinta ad Hage e compagni.
La conferma giunge giustappunto da Catania dove gli scout etnei sono già al pezzo da giorni, con coach Rigano che dice: “Lavoriamo su due fronti. Mentre i ragazzi erano concentrati sulla partita con Grottazzolina, i nostri scout erano a lavoro per essere pronti a scendere in campo mercoledì. Intanto quella che abbiamo visto con la squadra di Ortenzi è quella pallavolo che, sono certo, settimana dopo settimana, riempirà sempre di più questo Pala Catania”.
Anche gli scout biancorossi sono al lavoro, su questo non ci sono dubbi. Totire avrà, tutte le informazioni che merita.
Questa sera, al termine dell’allenamento, il tecnico biancorosso concederà un’intervista esclusiava proprio all’ufficio stampa del club santacrocese.
In giornata lo staff medico valuterà le condizioni di Wagner, cercando di recuperarlo per mercoledì. Avanti.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce