Rimonta e vittoria 3-2!

SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE – CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA

SOL LUCERNARI: Mariella 10, Mancin, Cortese Battocchio (L), Mercorio 11, Migliorin, Pranovi 27, Nowakowski 13, Sartori, Franchetti 12, Frizzarin 9, Lollato (L). All. Marconi

BRESCIA: Agnellini 6, Rodella 2, Torre 2, Cruz, Fusco (L), Bisi 24, Tartaglione 19, Sorlini, Statuto, Bonisoli (L), Esposito 9, Cisolla 12, Tasholli, Bergoli. All. Zambonardi

Parziali: 22-25 ; 27-29 ; 25-19 ; 25-21 ; 15-9

Arbitri: Colucci di Matera e Rapisarda di Udine

COMMENTO: Gara di gran carattere e vittoria ben augurante nella prima gara del 2017 per il Sol Lucernari Montecchio. Battuta Brescia, fino a oggi seconda in classifica, dopo esser stati sotto 0-2 nel conteggio dei set. Partita ad appannaggio dei lombardi nei primi set, seppur di misura, con Montecchio che faticava a contenere gli attacchi di Cisolla, Bisi e Tartaglione. Nel terzo set cambia tutto: Montecchio rientra in campo con un piglio completamento diverso e Brescia subisce invece una involuzione senza apparenti spiegazioni: il distacco nei parziali è importante e Pranovi, 27 punti alla fine, il mattatore. Tabellino importante per tutta la squadra di Marconi che vede in particolare i 10 punti del palleggiatore Mariella e tutti i singoli, ad eccezione del centrale Frizzarin, in doppia cifra. Domenica gara in trasferta a Grottazzolina per i castellani che recupereranno Giglioli e Bertelle.

INTERVISTE:

Mister Marconi (all. Sol Lucernari): “Nel primo set abbiamo sbagliato alcune situazioni che, in un set punto-punto, si pagano, specie nei contrattacchi. Permettevamo loro di ricevere bene e Torre palla sopra la testa metteva gli attaccanti in condizione di far male. Dal terzo in poi abbiamo sfruttato un loro calo, ma di nostro abbiamo difeso meglio e soprattutto servito meglio e li abbiamo messi in difficoltà. E sottolineo la prova di Franchetti con 6 muri personali”

Giulio Mariella (palleggiatore Sol Lucernari): “Siamo partiti troppo piano, con tanti errori e non riuscivamo ad esprimerci. Poi ci siamo scrollati di dosso la tensione e abbiamo fatto quello che sappiamo con grinta e grande determinaizone. Ora concentrazione su domenica “

PRIMO SET. Marconi deve rinunciare a Bertelle per un problema alla caviglia e a Giglioli per un attacco influenzale. In campo Mariella al palleggio con Pranovi opposto, Mercorio e Nowakowski schiacciatori, Franchetti e Frizzarin centrali con Lollato libero. Brescia scende in campo con Torre in regia e Bisi opposto, Agnellini ed Esposito centrali, Tartaglione e Cisolla schiacciatori con Fusco libero. Si comincia in equilibrio, con Brescia che deve trovare le misure con il nuovo palleggiatore e Montecchio che deve a sua volta metabolizzare le assenze. I lombardi mettono il naso avanti con Bisi e Agnellini, ma il Sol Lucernari reagisce soprattutto con gli attacchi di Pranovi e con entrambi i centrali a muro. Bisi si fa notare anche a muro portando ancora avanti gli ospiti, che continuano a martellare da tutte le posizioni, ma Mercorio e compagni non mollano e con grande grinta restano a poca distanza nel punteggio. Un ace di Nowakowski porta ancora in parità sul 13-13 il punteggio e subito dopo un bel muro di Franchetti regala il primo vantaggio ai padroni di casa. Brescia risponde e si riporta in avanti sul 14-16, e a questo punto Marconi chiama il suo primo time out. Al rientro riprende l’altalena di cambiopalla, con il Sol Lucernari che non riesce ad ottenere un break favorevole. Quando Cisolla si fa aiutare dal nastro per ottenere un ace, la panchina castellana chiama il secondo time out. Al rientro Nowakowski fa punto e va a servire, ma Bisi sfruttando le mani del muro, conquista il primo set ball. Sempre il canadese lo annulla con un attacco dalla seconda linea, ma al secondo tentativo Tartaglione chiude l’attacco in lungolinea e manda avanti Brescia nel conto dei set.

SECONDO SET. Non cambiano nulla negli schieramenti i due allenatori. Frizzarin apre per il Sol Lucernari con un bel primo tempo e da qui riparte il tira e molla tra le squadre in campo. Il primo break lo realizza Brescia con Torre che mura Pranovi e Tartaglione che lo imita su Nowakowski. Quando la squadra traballa, tocca a Mercorio prenderla per mano prima in attacco e poi con un bel muro su Bisi. Brescia ha nel numero 10 Tartaglione l’elemento che fa soffrire Montecchio che non riesce a intuirne le intenzioni. Il vantaggio degli ospiti viene annullato da un errore di Bisi e il Sol Lucernari ritrova la parità sul 13-13. La gara procede punto a punto fino al 19, poi Tartaglione a muro stoppa Pranovi e costringe Marconi a richiamare i suoi. Al rientro Mercorio e un errore dell’opposto ospite ridanno il pareggio a Montecchio, poi il solito Tartaglione e un muro di Esposito mandano lo stesso numero 10 al servizio per il set, che sbaglia e Zambonardi, allenatore di Brescia, chiama il suo timeout sul 23-24. Il finale da cardiopalma, con Pranovi che fa il bello e cattivo tempo nel punteggio e con Brescia che sbaglia 3 servizi consecutivi, ma riesce a conquistare il set sul punteggio di 27-29.

TERZO SET. Parte bene il Sol Lucernari con Mercorio, Pranovi e Nowakowski che chiariscono subito agli ospiti di non voler far regali. Ancora Nowakowski  muro e Mariella al servizio mettono in crisi Brescia e portano avanti Montecchio 7-3, con Zambonardi che, preoccupato del calo dei suoi, chiama il time out. I lombardi paiono effettivamente appannati e sbagliano anche situazioni semplici, Montecchio ne approfitta e con Franchetti al servizio allunga ancora 11-6 e la panchina ospite si gioca subito il secondo tempo discrezionale. I richiami dell’allenatore non servono, Brescia continua a sbagliare e Montecchio ne approfitta, sulle ali dell’entusiasmo, allungando anche fino al 17-10. Il set è orientato e senza troppa fatica il Sol Lucernari lo porta alla conclusione sul 25-19.

QUARTO SET. Partenza determinata del Sol Lucernari con Pranovi e Nowakowski sugli scudi. Brescia non riesce più ad avere continuità in attacco, con il muro sei padroni di casa che ha preso le misure a Cisolla e Bisi. Se a questo si aggiungono 3 errori consecutivi al servizio per Brescia, vien da sè che l’allungo di Montecchio sul 7-4 non sorprenda i presenti. Quando poi Pranovi al servizio mette in crisi anche Cisolla, costringendo la panchina al cambio con Rodella, pare che il set debba rispecchiare il precedente. La reazione dei lombardi invece si palesa proprio con Rodella e mister Marconi ferma il gioco con un time out sul 10-8. Torna l’equilibrio nella gara, con i padroni di casa a dover gestire il margine di punti ancora a disposizione. Il vantaggio rassicura il Sol Lucernari che gioca con tranquillità e senza rischiare troppo, mentre gli ospiti devono forzare le soluzioni d’attacco sbattendo sul muro di casa. Ottima la prova di Mariella che, come pure nel set precedente di prende anche la responsabilità di un paio di attacchi di seconda intenzione su appoggi a filo rete dei compagni. Pian piano Brescia si rifà sotto, avvicinandosi anche a -2 sul 23-21, ma Franchetti in primo tempo si prende il set ball e va al servizio, con Pranovi che a muro su Rodella chiude i conti sul 25-21 e porta al tie break la sfida

QUINTO SET. Stessa formazione dei set precedenti per Montecchio, mentre Brescia rinuncia a Cisolla e lascia in campo Rodella. I primi punti di Montecchio li mette a segno Pranovi, sfruttando le incerte mani proprio di Rodella. Bisi e Tartaglione replicano per Brescia, ma ancora il bomber castellano e Frizzarin riportano avanti Montecchio. Brescia pare non riuscire a reagire ai colpi e si trova a rincorrere, sotto di 3 lunghezze al cambio campo. Mariella apre con un ace l’ultima parte di gara, poi Tartaglione spara fuori un diagonale da posto 2 e manda Montecchio avanti 10-5. Pranovi mette a terra l’ennesimo pallone, Franchetti il muro del 12-5. Bisi ha una reazione d’orgoglio, poi rientra in campo Cisolla per gli ospiti, ma pare una mossa disperata della panchina. Al primo errore di Franchetti in attacco, mister Marconi chiama subito tempo per evitare anche il minimo calo di tensione. Al rientro Nowakowski segna il punto 13 e poi sbaglia il servizio. Pranovi, sempre lui, si prende il match ball. La vittoria arriva su errore al servizio di Bisi. 15-9 il finale.

UFFICIO STAMPA
CASTELLANA VOLLEY MONTECCHIO MAGGIORE