Andrea Giovi: “Non vedo l’ora di ricominciare, ormai si scalpita in vista del via alla preparazione”

Mancano tredici giorni, meno di due settimane, al raduno della Emma Villas Siena. I giocatori biancoblu, infatti, si ritroveranno ed inizieranno ad allenarsi il prossimo 20 agosto. Sarà la data di avvio ufficiale della preparazione in vista dell’esordio in campionato fissato quasi due mesi dopo, il 14 ottobre a Trento.

“C’è tanta voglia di ricominciare – commenta il libero della Emma Villas Siena, Andrea Giovi – quando ormai sono passati tre mesi da quella splendida serata dell’8 maggio scorso, quando conquistammo la vittoria del campionato aggiudicandoci la gara3 della serie di finale contro Spoleto. Ormai si scalpita, non vedo l’ora di ripartire”.

I giorni trascorrono e gli atleti del team senese passano questi momenti in famiglia oppure con gli amici ma senza tralasciare mai l’aspetto sportivo: “Già da tempo – afferma il libero dei biancoblu – ho ripreso ad allenarmi, mi sono sentito con il preparatore atletico Omar Pelillo che mi ha fornito dei consigli in modo tale da non arrivare impreparato al momento dell’inizio della preparazione. Durante l’estate ci siamo sentiti spesso con i compagni di squadra e ho parlato anche con alcuni dei nuovi arrivi, siamo tutti carichi e vogliamo comportarci bene nella prossima stagione”.

La squadra è quasi completamente allestita e questa è la valutazione di Andrea Giovi: “Mi sembra che il roster abbia una buona qualità, naturalmente dovremo lavorare tanto perché andremo a confrontarci con le migliori formazioni italiane. Siamo una squadra ampiamente rinnovata rispetto alla scorsa stagione, dovremo quindi allenarci al massimo per affinare l’intesa e costruire la nostra identità secondo quelli che saranno i dettami e le indicazioni di coach Juan Manuel Cichello e dello staff tecnico. Ci rimboccheremo le maniche perché ci teniamo a fare bene”.

“Faremo l’esordio in Superlega – prosegue Giovi – in casa di una grande formazione come Trento. Dovremo essere subito pronti a dare il nostro meglio. C’è tantissima qualità in Superlega e il livello medio del campionato si è alzato, tutte le squadre hanno fatto importanti operazioni di mercato per rinforzarsi. Come sempre sarà il campo a parlare e a dare i responsi”.

Il 6 settembre, prima del via al campionato, la Nazionale italiana giocherà al PalaEstra di Siena un test match contro la Cina: “Per la città credo che sia un motivo di orgoglio poter ospitare la Nazionale – commenta il libero –. E’ sempre entusiasmante e coinvolgente vedere una partita degli azzurri, sarà un momento di prestigio sportivo per Siena”.