È subito festa al PalaCapurso, Gioia si impone 3-1 su Cuneo!

La Gioiella G.d.C. lascia subito il segno nell’esordio casalingo al PalaCapurso. La squadra del coach Sandro Passaro regola la BAM Acqua San Bernardo Cuneo in quattro set (20-25, 25-15, 25-17, 25-20) e mette in cassaforte i primi tre punti stagionali.
Dopo una partenza con il freno a mano tirato, capitan Kindgard e compagni sono stati bravi a reagire e a ribaltare lo svantaggio iniziale, sfruttando al massimo la grande vena realizzativa dell’opposto Marvin Prolingheuer (25 sigilli) e del martello Andrei Radziuk (premiato Mvp con 20 punti messi a segno).
Arriva così una vittoria che fa bene al morale e che rappresenta sicuramente un’iniezione di fiducia importante sul cammino di crescita dei biancorossi.

SESTETTI DI PARTENZA – Per l’esordio stagionale al PalaCapurso, coach Sandro Passaro si affida alla diagonale palleggiatore-opposto Kindgard-Prolingheuer, agli schiacciatori Radziuk-Sideri, ai centrali Sighinolfi e Catena ed, infine, al libero Frigo.
Dall’altra parte della rete, il tecnico Mauro Barisciani risponde con Cortellazzi in cabina di regia, Caio in posto 2, Bolla e Galaverna in posto 4, Picco ed Alborghetti al centro e, per concludere, con Prandi a presidio del pacchetto arretrato.

LA CRONACA – Partenza con il freno a mano tirato per la Gioiella G.d.C. che, dopo una serie di errori in fase di attacco, si ritrova subito sotto nel punteggio (5-9).
La strigliata del coach Passaro non basta per il cambio di rotta biancorosso, le staffilate di Caio da posto 2 eludono puntualmente il muro Real e la Bam Acqua San Bernardo Cuneo resta al comando delle operazioni sul rettangolo di gioco (9-15, Cortellazzi sbarra il passaggio a Sideri). Nel momento di massima difficoltà (11-17), Radziuk suona la sveglia nella propria metà campo e, infallibile in attacco e risoluto a muro su Galaverna, accorcia le distanze (16-19). Qualche errore di troppo in ricezione agevola il nuovo allungo dei piemontesi (16-22), che si impongono sul definitivo 20-25.
Al ritorno in campo, la reazione biancorossa è rabbiosa e veemente: Sideri scardina la linea difensiva cuneese al servizio, Prolingheuer e Radziuk non sbagliano un colpo lì davanti ed il Real vola subito sul 9-4. A seguire, Cuneo accusa il colpo dell’infortunio di Caio, uscito per un problema alla caviglia. La truppa del coach Passaro, dal canto suo, non arresta il suo incedere impetuoso e porta a +8 il vantaggio sui biancoblu (9-17) grazie ad uno scatenato Prolingheuer. Il copione della contesa non cambia, si ristabilisce prontamente la parità al PalaCapurso (1-1). Decisiva la battuta out di Alborghetti (25-15).
Nel terzo game, in occasione della prima azione di gioco, il direttore di gara estrae il cartellino verde (Fair Play) per Prolingheuer che, con grande sportività, confessa un tocco a muro, evitando il ricorso avversario al video check (0-1). La Gioiella G.d.C. non molla le redini dell’incontro e, lavorando bene a muro (Radziuk chiude su Galaverna), piazza un break che, ben presto, si rivela prezioso (9-6). Nel prosieguo del duello, Frigo non fa cadere una palla in difesa, Kindgard giostra al meglio le sue bocche da fuoco e, nella fase cruciale del set, trova un Radziuk in formato super (20-14). La pipe micidiale di Sideri (22-16) non lascia scampo a Galaverna (21-16) mentre la sassata di Prolingheuer da zona 2 pone una pietra tombale sul game. Al PalaCapurso va in scena il sorpasso della Gioiella G.d.C. nel computo set: 25-17.
L’atto finale del match porta ancora il marchio di fabbrica Real. Il duo Prolingheuer-Radziuk firmano subito il primo strappo gioiese (15-11). La reazione ospite, però, non si fa attendere e rimette in discussione le sorti del set (17-17). Il turno in battuta di Radziuk imprime una nuova accelerazione alla contesa (20-17), Prolingheur completa l’opera in attacco e regala i primi tre punti al meraviglioso pubblico di Gioia del Colle presente sugli spalti (25-20).

TABELLINO DEL MATCH
GIOIELLA G.D.C. 3-1 BAM ACQUA SAN BERNARDO CUNEO

GIOIELLA G.D.C.: Kindgard 1, Prolingheuer 25, Radziuk 20, Sideri 5, Sighinolfi 6, Catena 8, Frigo (L), Zauli, Scrollavezza, Margutti, Marchetti (L2), Meringolo, Marcovecchio. All. Passaro.

BAM ACQUA SAN BERNARDO CUNEO: Cortellazzi 4, Caio 7, Bolla 14, Galaverna 9, Alborghetti 6, Picco 7, Prandi (L), Amouah 3, Menardo 2, Dutto, Chiapello, Testa, Armando. All. Barisciani.

ARBITRI: Mariano Gasparro e Matteo Talento.

IMPIANTO DI GIOCO: PalaCapurso di Gioia del Colle.

PROGRESSIONE SET: 20-25, 25-15, 25-17, 25-20.

DURATA SET: 29’, 25’, 24’, 26’ per una durata complessiva di un’ora e quarantaquattro minuti.

NOTE: Aces: Gioia 7, Cuneo 4. Errori al servizio: Gioia 11, Cuneo 14. Muri: Gioia 10, Cuneo 5. Ricezione: Gioia 45% (Pos) 33% (Prf), Cuneo 58% (Pos) 46% (Prf).

MVP DEL MATCH: Andrei Radziuk (Gioiella G.d.C.)

CARTELLINO VERDE (FAIR PLAY): Marvin Prolingheuer (ammissione del tocco a muro nella prima azione del terzo set)

Le dichiarazioni in mixed zone del coach Sandro Passaro e dell’MVP Andrei Radziuk:

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia – Gianluca Falcone