Il Club Italia CRAI cede 3-1 a Ortona

Nel giorno di Santo Stefano, il Club Italia Crai non è riuscito a imporsi sul campo di Ortona, uscendo sconfitto con il risultato di 3-1 (25-23, 25-22, 23-25, 25-22).
Non si conclude dunque nel migliore dei modi il girone di andata per i ragazzi di Monica Cresta, che dopo i due successi consecutivi contro Grottazzolina e Gioia del Colle avevano pregustato la possibilità di mettere la ciliegina sulla torta in una prima parte di stagione comunque molto positiva e chiusa con un bilancio di 7 vittorie e 6 sconfitte, con un totale di 20 punti.
Nella gara di oggi, probabilmente, gli azzurrini non sono riusciti ad essere concreti nei momenti chiave del match. La gara, infatti, è stata equilibrata in tutti e quattro i parziali, con le due formazioni che si sono trovate a giocare a distanza ravvicinata per lunghi tratti. Ortona però, spinta da un caloroso pubblico di casa, è stata più brava a sfruttare i momenti e a mantenere i  nervi saldi, ottenendo una vittoria che allunga una serie positiva che dura ormai da otto giornate.
La marcia del team federale riprenderà tra pochi giorni, sabato 29 dicembre alle ore 16 contro Tuscania, per la prima del girone di ritorno.
CRONACA: Per quanto riguarda le scelte iniziali, il tecnico Monica Cresta ha schierato il sestetto composto da capitan Salsi in palleggio, Stefani opposto, Mosca e Cianciotta al centro, Recine e Motzo schiacciatori e Federici come libero.
Nel primo parziale, dopo il tentativo di allungo di iniziale da parte di Ortona (8-4), nella seconda metà gli azzurrini sono stati in grado di rialzare lentamente la china trovando il vantaggio sul 18-19 dopo un ace di Salsi. Il finale si è reso dunque accesissimo con le due squadre che hanno giocato punto a punto. E’ stata comunque la formazione di casa ad avere la meglio, trovando il guizzo giusto e chiudendo (25-23).
Equilibrato fin da subito il secondo set (7-8). Qui nessuna delle due squadre è riuscita a mantenere il pallino del gioco dalla propria parte, ritrovandosi a giocare nuovamente punto a punto nelle battute finali (22-22). Anche qui, tuttavia, è mancato quel pizzico di malizia in più per chiudere i conti ai ragazzi di Monica Cresta, concludendo anche il secondo set in svantaggio (25-22).
Nella terza frazione, però, Recine e compagni sono entrati in campo con la determinazione giusta, trovando un buon margine sul (7-10) e allungando poi sul (15-20). Nel finale la formazione di coach Lanci ha provato a rientrare in partita accorciando le distanze (19-21), senza però riuscire a completare la rimonta. La schiacciata di Gamba, subentrato a Stefani, ha infatti segnato il punto del definitivo (23-25).
Nel quarto parziale, proprio come nei tre precedenti, l’equilibrio regna dall’inizio alla fine (12-9), con la formazione di casa che riesce però a mantenere costantemente un piccolo vantaggio sugli azzurrini (18-16). In un finale ancora in bilico però (21-20), i ragazzi di Monica Cresta hanno commesso qualche errore di troppo (24-20), permettendo agli avversari di portarsi a casa il risultato (25-22).

MONICA CRESTA: E’ stata una partita dura, in un campo sicuramente caldo e con un pubblico che ha spinto la propria squadra dall’inizio alla fine e questo forse ha potuto incidere. Loro sono una squadra di assoluto livello, composta da giocatori importanti per questa categoria e lo stanno dimostrando con i risultati, quindi aver comunque portato a casa un set mi da un pizzico di sollievo. Oggi ci è mancata un po’ di fortuna, ma soprattutto la solita esperienza che nei momenti chiave del match fa la differenza, come abbiamo visto in questa gara.”

ORTONA-CLUB ITALIA CRAI 3-1 (25-23, 25-22, 23-25, 25-22)
Club Italia: Mosca 4, Salsi 4, Recine 17, Cianciotta 8, Stefani 8, Motzo 15, libero: Federici, Zonta1, Gamba 12, Dal Corso 1. Ne: Di Marco, Benedicenti, Magalini, Biasotto. All. Cresta.
Ortona: Ogurcak 16, Menicali 8, Marks 22, Dolfo 9, Simoni 6, Lanci 1, libero: Toscani, Sitti, Sorrenti. Ne: Pesare, Berardi, Fiscon. All. Lanci.
Durata: 25’, 27’, 29’, 28’
Arbitri: Fabio Toni, Alberto Dell’Orso
Club Italia: 5 a, 17 bs, 14 mv, 36 et
Ortona: 7 a, 18 bs, 7 mv, 22 et.