Innovazione e continuità: Olimpia Bergamo si presenta così alla sua terza stagione in serie A

 

Questa sera nella sede Agnelli Cooking Lab a Lallio (BG) ha avuto luogo la presentazione ufficiale del team Olimpia, di fronte a staff, giocatori, dirigenza, sponsor e stampa, oltre alla presenza del consigliere regionale Niccolò Carretta e dell’assessore allo sport di Bergamo Loredana Poli.

La parola in primis al presidente Nicola Caloni, che ha spiegato lo spirito su cui ha voluto vertere questo incipit di stagione, quello di innovazione e continuità: prima di tutto, la continuità dello spirito di un contesto che ha lavorato da anni per raggiungere dei risultati con umiltà e passione, ma al tempo stesso con la crescente ambizione di un progetto a lungo termine. E’nato infatti nel contesto Olimpia il desiderio di guardare più in là di quanto si sia raggiunto finora, guardare in punta di piedi ad un possibile accesso in Superlega, ma con più entusiasmo e dedizione rispetto alle stagioni passate. L’innovazione è stata messa in atto con l’ingresso di giocatori e staff nuovi, e prima di tutto dal cambiamento del nome della squadra, come ha spiegato poi nel suo intervento il Vicepresidente amministratore delegato Angelo Agnelli, togliendo il nome dei due main sponsor  -Caloni e Agnelli – sostituendolo con il nome della città, Bergamo, per evidenziarne la valenza e l’attaccamento al territorio di questa squadra, nella speranza che anche il territorio sia sempre disposto a buttare il cuore oltre l’ostacolo, sostenendo sempre questa squadra e questo sport.

La conferma è arrivata proprio dall’assessore allo sport di Bergamo, Loredana Poli, che ha affermato con entusiasmo “La città è con voi” definendosi vicina alla squadra e al volley, e l’ulteriore dimostrazione di sostegno dal consigliere regionale Niccolò Carretta che ha raccontato di aver tifato con enfasi  fino alla fine per Olimpia durante i play off della scorsa stagione, dichiarandosi orgoglioso dei traguardi raggiunti finora e augurando un grosso “in bocca al lupo” a tutto il team.

Il Vicepresidente Enrico Negretti ha posto l’accento sulla scelta del logo della maglia posizionato simbolicamente sul cuore in oro, ringraziando Caloni e Agnelli di questa scelta fatta in nome di un “fairplay finanziario”  dettato dal desiderio di valorizzare la città di Bergamo, e ringraziato lo sponsor Erreà Sport per le nuove maglie che vedremo presto indossare dai giocatori sul campo.

Il direttore generale dott. Amedeo Amadeo ha  continuato spiegando che l’innovazione si è tradotta anche con l’entrata nel Consiglio di Amministrazione di due persone di spessore quali la Sig.ra Sangalli ed il dott. Grieco, personalità  che contribuiranno al valore aggiunto dell’amministrazione e gestione di questa realtà sempre in crescita. Il dott. Amadeo ha annunciato anche che il palasport di casa Olimpia da quest’anno si chiamerà Pala Agnelli.

Il segretario generale Claudio Gamba si è dichiarato orgoglioso del settore giovanile di cui è responsabile, esprimendo tutto l’entusiasmo di vedere uno dei giovani del vivaio Olimpia in prima squadra come Marzorati che ha seguito da anni nel suo percorso di crescita sportiva.

Parola poi allo staff tecnico protagonista in prima linea di questo team, prima nella persona di Vito Insalata, direttore sportivo, che si ritiene soddisfatto di tutto quanto realizzato finora a livello di campagna acquisti, con la piena fiducia nel team, ringraziando la presidenza per la piena fiducia nella sua persona e nel lavoro che fa, cosa non scontata nelle realtà societarie sportive, ricordando infine che questa società ha l’orgoglio di aver lavorato con tre giocatori e un allenatore in uscita diretti in Superlega, e che questo deve essere un punto di partenza e un monito da tenere sempre presente in quanto il lavoro con umiltà e dedizione ripaga sempre.

Coach Spanakis promette che farà di tutto per rendere questa stagione indimenticabile e che nonostante i giocatori nuovi e i meccanismi ancora da ritoccare e dinamiche di squadra da calibrare, è pronto a dare il massimo per non deludere pubblico e la città di Bergamo.

Infine parola a Nuccio Longhi presidente onorario, ammette che sono  trascorsi due anni esaltanti e che “siamo abituati bene”, consapevole delle aspettative della città tutta e degli appassionati di pallavolo, si dichiara sempre felice di restare vicino alla pallavolo come sport sano e divertente, in particolare alla realtà della grande famiglia Olimpia.

A chiudere la presentazione dei giocatori, del secondo allenatore Paolo Guerini, con la fisioterapista Elvira Avallone; la nuova diagonale con Garnica che eredita il ruolo di capitano e Romanò, giovane opposto mancino, in posto 4 l’ucraino Shavrak e Nicola Tiozzo, coadiuvati da Gritti e Sette, al centro i già collaudati Cargioli ed Erati, con Cioffi e Marzorati, il giovane Cogliati nel ruolo di alzatore e per il reparto liberi il bergamasco Innocenti ed il bresciano Franzoni.

Domenica si comincia con la trasferta ad Ortona, dove gioca l’ex Dolfo, e poi appuntamento in casa con Gioia del Colle il 21 ottobre al Pala Agnelli. L’incoraggiamento più particolare ed accorato arriva dal vicepresidente Agnelli  che ammette quasi scaramanticamente, ogni volta si tratti di fare un augurio per la buona riuscita, di pronunciarsi così: “Vi stupiremo”.