La Gioiella delude a Bracciano: Club Italia vince 3-1

Serata da dimenticare per la Gioiella G.d.C.. La compagine biancorossa si arrende al Club Italia Crai Roma (3-1 con i seguenti parziali 25-22, 25-21, 20-25, 25-16) e torna a mani vuote dalla spedizione laziale. La brutta sconfitta incassata a Bracciano stoppa la corsa al quarto posto ed impone un repentino cambio di rotta in vista del derby di Santo Stefano contro la Materdomini Castellana Grotte.

SESTETTI DI PARTENZA – Coach Monica Cresta sceglie Salsi in cabina di regia, Stefani nel ruolo di opposto, Recine e Dal Corso come schiacciatori, Cianciotta e Mosca al centro ed, infine, Federici a presidio del pacchetto arretrato.
Mister Sandro Passaro risponde con la diagonale palleggiatore-opposto targata Kindgard-Prolingheuer, i martelli Radziuk e Margutti, i centrali Sighinolfi e Usai e, per concludere, con Frigo alla guida del reparto difensivo.

LA CRONACA – Grande equilibrio sin dalle prime battute di gioco: al potente block out di Radziuk (9-10) replica Recine con un sontuoso bolide scagliato in diagonale (10-10). Subito dopo, la Gioiella decide che è tempo di cambiare marcia e, invalicabile a muro con Sighinolfi (13-15) e Kindgard (13-16), trova un prezioso break da tre punti. L’immediato time out richiesto da coach Cresta scuote gli azzurrini che, al ritorno in campo, sgretolano il gap ed agguantano la parità sul 17-17. A seguire, i colpi messi a segno da Radziuk e Prolingheuer plasmano il nuovo vantaggio biancorosso (20-22) che, per l’ennesima volta, viene vanificato dalla triplice chiusura del giovanissimo Mosca. Dopo il sorpasso (23-22), il Club Italia non arresta più la sua corsa e si aggiudica il parziale trascinata da uno Stefani implacabile, sia in battuta che in chiave offensiva (25-22).
Nel secondo game, la rabbiosa reazione dei biancorossi coglie di sorpresa i padroni di casa (2-8). Nonostante lo svantaggio iniziale, Salsi e compagni non si disuniscono e, affidandosi al servizio di Stefani, ricuciono lo strappo (12-12). Nella parte centrale del set, gli uomini del mister Passaro accusano il colpo della rimonta subita, Motzo ne approfitta e lancia la fuga azzurra (19-16). La pronta opposizione di Radziuk e Meringolo (suo l’ace del 21-20), che vale la nuova parità (21-21), non basta ad evitare l’affermazione finale del Club Italia (25-21). A Bracciano, la Gioiella è sotto 2-0 nel computo set.
Nel terzo atto dell’incontro, il Real è protagonista di un’altra partenza sprint (4-9). Come nel game precedente, però, sfruttando la sua forza al servizio, il Club Italia riemerge con una nuova rimonta (12-12). La battaglia prosegue a ritmi serrati: all’allungo di Sideri (13-16) risponde Recine al servizio (15-16). Giunti nella fase clou della contesa, la Gioiella sale in cattedra e si porta sul 17-22, grazie alla risolutezza in attacco di Radziuk e all’aggressività a muro di Usai. La sassata dal centro di Sighinolfi pone fine alle ostilità (20-25) e riapre il match (2-1).
Nell’ultima frazione di gioco, dopo il vantaggio iniziale (7-10), la Gioiella si spegne e lascia spazio all’exploit di Recine e soci (19-12). Il divario importante acquisito dagli azzurrini non lascia spazio ad alcun tentativo di rimonta Real, Motzo e Biasotto non sbagliano negli scambi decisivi e decretano la fine della gara (25-16).

CLUB ITALIA CRAI ROMA 3-1 GIOIELLA G.D.C.

CLUB ITALIA CRAI ROMA: Salsi 3, Stefani 27, Recine 13, Dal Corso 3, Cianciotta 2, Mosca 10, Federici (L), Biasotto 1, Zonta 2, Motzo 9, Magalini, Benedicenti, Di Marco, Gamba. All. Cresta.

GIOIELLA G.D.C.: Kindgard 2, Prolingheuer 6, Radziuk 19, Margutti 0, Sighinolfi 9, Usai 8, Frigo (L), Scrollavezza, Sideri 5, Marchetti (L2), Marcovecchio, Meringolo 1. Indisponibili: Catena. All. Passaro.

ARBITRI: Maurizio Merli e Simone Fontini

IMPIANTO DI GIOCO: Palazzetto C.S. Aeronautica Militare di Bracciano

PROGRESSIONE SET: 25-22 , 25-21, 20-25, 25-16.

DURATA SET: 28’, 29’, 30’ e 28’ per una durata complessiva di un’ora e cinquantacinque minuti.

NOTE: Aces: Club Italia 7, Gioia 2. Errori al servizio: Club Italia 17, Gioia 12. Muri: Club Italia 7, Gioia 11. Ricezione: Club Italia 49% (Pos) 27% (Prf), Gioia 35% (Pos) 18% (Prf).

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia – Gianluca Falcone