La Grande Muraglia Bergamasca non permette alla SIECO di passare

Si ferma a Bergamo una striscia positiva che durava da ben otto giornate nelle quali la SIECO era riuscita sempre a mettere in cascina qualche punto. Forte, si, l’Olimpia Bergamo, ma la SIECO incappa in una serata No dove anche il muro, fino ad oggi sempre efficace, ha funzionato poco e male. Ancora tanti gli errori dai nove metri che hanno dato una spinta in più alla Prima Della Classe alla quale riesce davvero tutto. Bergamaschi impeccabili a muro ed attentissimi in fase di copertura. La Sieco dal canto suo soffre molto le bordate che Romanò e Shavrak tirano sia in attacco che al servizio. Peccato perché nelle fasi iniziali di ogni set la SIECO ha dimostrato che, nonostante tutto, aveva la stoffa per giocarsela con gli avversari. Emblematico il secondo set, dove gli ortonesi, in vantaggio di cinque punti non riescono a gestire il gioco e, complici alcune distrazioni in fase di ricezione e di copertura, permettono ai padroni di casa di capovolgere la situazione e ritrovarsi a +5 nel giro di pochi minuti. Più equilibrato il terzo set, nel quale la SIECO tiene duro fino alla fine, ma il muro di Bergamo, questa sera è strepitoso, gli attaccanti Impavidi non riescono a passare ed il set, e con esso la partita, si conclude 25-22.

PRIMO SET. Padroni di casa che scendono in campo con Garnica palleggiatore e opposto Romanò. I centrali sono Erati e Cargioli, mentre gli schiacciatori Tiozzo e Shavrak. Libero Innocenti. Gli abruzzesi adottano la formazione tipo composta dal Capitano Andrea Lanci in regia e Marks opposto. La coppia dei centrali è la classica Menicali/Simoni mentre gli schiacciatori sono Dolfo ed Ogurčák. Libero Toscani. Toccherà a ai padroni di casa dare il via alle ostilità con Cargioli. Subito un in difficoltà la ricezione ortonese, Dolfo non può attaccare e poi Shavrak fa punto 1-0. Il primo break è per gli abruzzesi Marks sigla il 2-4. Ace di Dolfo sul Libero Innocenti 3-6. Out il primo tempo di Cargioli 5-9. Muro di Erati che ferma Marks 8-10. Romanò riporta i suoi a ridosso degli ortonesi 10-11. Shavrak grazie ad un servizio molto insidioso permette la ricostruzione che vale prima il pareggio e poi il vantaggio per Bergamo 13-12. Ogurčák approfitta del muro avversario per riportare il punteggio sulla parità 14-14. Errore per Cargioli direttamente dal servizio 17-17. Non passa Dolfo ed è break per Bergamo 19-17, Lanci decide quindi di chiamare il primo time-out di questa gara. Errore in ricezione per Dolfo e i padroni di casa finalizzano il 22-19. Tiozzo ferma Marks ed ora i suoi hanno a disposizione quattro set point 24-20. Il muro di Cargioli su Ogurčák chiude il primo set: 25-21.

SECONDO SET senza variazioni nei sestetti, il servizio è tra le mani di Simoni. Subito muro per Ogurčák che fa 0-1.  Ace per Romanò 3-2. Ancora Romanò che mette a segno quello che è un ace sporco 4-2. Shavrak sbaglia un servizio 5-4. Errore in fase di ricostruzione per Bergamo, Dolfo ne approfitta 5-5. Sempre Dolfo è autore del sorpasso 5-6. Muro di Marks e break ortonese 5-7. Lunghissimo il controllo del video-check per decretare out l’attacco bergamasco: 5-8. Ace fortunoso di Menicali 5-9. L’attacco di Romanò sembra out, ma l’arbitro la fischia dentro. Il controllo elettronico darà ragione all’arbitro 7-11. Non una buona ricezione di Toscani e Lanci non riesce a salvare la palla che finisce sotto rete, così, i padroni di casa tornano ad essere troppo vicini 9-11. Murato Dolfo 10-11. Murato ancora Dolfo ed è pareggio 11-11. Allunga Bergamo 14-12. Out l’attacco di Marks 17-14. Murato Marks 18-15. Ancora un muro per i padroni di casa che si avviano a prendere anche il secondo parziale 20-15. Errore dai nove metri anche di Sitti, nel frattempo subentrato a Lanci, 22-16. Tiozzo conquista il primo Set-point avendo buon gioco sul muro impavido 24-18. Garnica attacca un comodo pallone senza che il muro ortonese si attivi ed è 25-19

TERZO SET senza variazioni. Al servizio c’è Garnica Subito murato Dolfo da Cargioli 1-0. Subito break per l’Olimpia 3-1. Simoni vince un contrasto al centro 3-3.  Out il servizio di Dolfo 6-4. Il muro di Menicali porta le due squadre di nuovo il equilibrio 7-7. Tiozzo inganna il muro di Menicali 8-9. Murato Marks ed è 11-10. Fischiata una doppia a Garnica 12-13. Out il servizio di Shavrak 15-17. Non tiene il servizio Menicali ed è pareggio 18-18, poi Pipe di Shavrak 19-18. Out l’attacco di Marks, doppio vantaggio per Bergamo 20-18. Marks mette a terra la palla del 20-20. L’invasione di Cargioli porta Ortona sul 21-21. Out il servizio di Dolfo 23-22. Ancora un muro di Erati, questa volta su Ogurčák ed è Match point 24-22. Murato anche Marks e la gara si chiude in tre set. 25-22.

Nunzio Lanci: «Una gara particolare, abbiamo espresso a tratti una buona pallavolo che ci avrebbe permesso di giocarcela con la capolista. Poi, sia per meriti loro che per demeriti nostri, ci siamo fatti recuperare. Peccato, dispiace ma dobbiamo lasciarcela alle spalle. Bisogna reagire subito, correggere gli errori che si sono evidenziati questa sera e concentrarci sulla prossima gara contro Grottazzolina che per noi sarà l’ennesima importantissima gara. Rimbocchiamoci le maniche ed andiamo avanti».

Mariano Costa «Sapevamo di giocare contro la prima della classe ma la sconfitta brucia ugualmente perché in diverse circostanze abbiamo dimostrato che stavamo giocando alla pari. Loro sono stati molto bravi nella fase break, hanno murato bene e servito bene. Dal canto nostro dovevamo sfruttare meglio le occasioni avute, avremmo potuto giocarcela meglio in diverse circostanze ma abbiamo avuto forse troppa fretta nel chiudere il punto e non abbiamo quindi giocato con lucidità. Adesso stacchiamo la spina un paio di giorni e poi si riprenderà subito al massimo con la convinzione di poter giocare anche con squadre di alto livello.»

Olimpia Bergamo – Sieco Service Ortona 3-0 (21/25, 19/25, 22/25)

Olimpia Bergamo: Erati 9, Innocenti (L), Cargioli 11, Marzorati n.e., Tiozzo 13, Cioffi n.e., Franzoni (L), Cogliati n.e., Cristofaletti, Garnica 3, Gritti n.e., Shavrak 12, Sette n.e., Romanò 10. Allenatore: Spanakis

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni 10, Pesare (L) n.e., Berardi, Dolfo 7, Toscani (L), Sitti, Sorrenti, Lanci 1, Marks 13, Fiscon n.e., Ogurčák 7, Menicali 6. Allenatore: Lanci N.

Durata Set: I (23’), II (28’), III (24’)

Durata Totale: 1h 15’

Aces: Bergamo 2 – Ortona 2

Errori Al Servizio: Bergamo 10 – Ortona 12

Muri Punto: Bergamo 12 – Ortona 4

Arbitri dell’Incontro: Mattei Lorenzo (Sezione di Macerata) e Brancati Rocco (Sezione Umbria 1).

Classifica: Bergamo 38, Piacenza 35, Catania 28, Grottazzolina 28, Gioia Del Colle 25, ORTONA 25, Castellana Grotte 23, Club Italia 23, Cantù 21, Taviano 14, Cuneo 10, Pordenone 10, Cisano Bergamasco 8, Tuscania 6.