PalaCoccia: firmata ufficialmente e pubblicamente la convenzione

Ora è finalmente ufficiale, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ha nel PalaCoccia di Veroli la sua nuova magione per le sfide interne. La notizia già era di per sé nota da tempo, ma ieri è stata resa pubblica tramite la firma sulla convenzione avvenuta negli uffici dell’amministrazione verolana dove lo staff bianconero, di concerto con il sindaco Simone Cretaro ha tenuto un’esaustiva conferenza stampa.

All’ordine del giorno diversi punti: si è partiti infatti dalla convenzione per poi entrare nel merito delle iniziative e dei progetti societari, come il tradizionale memorial “Nonno Gino”, che quest’anno si svolgerà proprio nel nuovissimo palasport. Ci si è poi soffermati sulla campagna abbonamenti a ‘misura di tifoso’ ideata dal club bianconero e in ultimo, ma non per ordine di importanza, si è dato spazio anche al settore educativo e sociale e alle attività ad esso correlate.

Seduti al tavolo dei relatori il sindaco di Veroli Simone Cretaro, il patron volsco Gino Giannetti, il rappresentante del title sponsor Banca Popolare del Frusinate Luigi Conti, il vice-presidente Argos Ubaldo Carnevale, il general manager del club Adi Lami, la responsabile marketing e ufficio stampa del Sora Carla De Caris, i responsabili delle attività sociali ed educative Antonella Evangelista e Orlando Polsinelli.
Ad aprire la conferenza è stato il primo cittadino verolano:

“Sono particolarmente contento ed onorato per questo incontro perché credo segni una tappa importante per la nostra città e per l’Argos Volley – spiega Simone Cretaro. Per noi questa è l’occasione per la sottoscrizione di una convenzione che vedrà appunto la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora svolgere il prossimo campionato nel nostro palazzetto dello sport, e per dare il nostro benvenuto alla squadra ed alla società presso la nostra città di Veroli. Lo facciamo con le tante realtà presenti, partendo dalle scuole e ai tanti cittadini perché crediamo che tale rapporto possa andare oltre una sterile ospitalità, ma lo facciamo volendo sostenere questa maglia e questi colori. Credo che uno dei modi migliori per poter iniziare un’avventura che riguarda una struttura importante che rappresenterà la nostra città è sicuramente farlo con un’eccellenza sportiva del territorio. Cerchiamo quindi di dare una prospettiva diversa alla nostra città principalmente attraverso lo sport perché questa è una struttura che nasce per valorizzarlo, ma oltre alla visibilità che può dare una squadra di Serie A, credo che la volontà sia quella di raggiungere un altro risultato: appassionare le nuove generazioni alle pratiche sportive. Quest’anno ci aiuta anche una nazionale che regala sogni e raggiunge traguardi importanti, e credo possa essere da volano per il movimento, anche se noi già un piccolo risultato ed una nostra eccellenza ce l’abbiamo perché Manuel Magnante è verolano e gioca nella vostra squadra. Speriamo che questa sinergia possa essere ricca di buoni risultati per tutti”.

A seguire è patron Gino Gianetti a entrare nel vivo dell’appuntamento:

“La nostra è una squadra che battezza il 10 anno in serie A, ed oltre 40 che vive sul palcoscenico sportivo, e non è cosa da poco conto nel mondo dello sport. Siamo veramente onorati di aver avuto questa possibilità perché, così facendo, abbiamo definitivamente messo a posto anche i nostri contrasti con la Lega che, più o meno legittimamente, chiedeva dei numeri e delle capacità del palazzetto molto importanti. Ricordo ancora benissimo il primo momento in cui abbiamo visitato il palazzetto di Veroli, e sinceramente incute rispetto. Abbiamo subito individuato in questa un’eccellente soluzione e devo dire grazie alla disponibilità del sindaco e della parte politica, la giunta ed il consiglio ma anche la parte dirigenziale. In questi giorni e settimane non è stato facile, ma abbiamo percepito la loro vicinanza e voglia di fare, poi i problemi non sono mai pochi ma assolutamente è importante capire che c’è sempre la volontà di arrivare fino all’obiettivo. Oggi abbiamo la possibilità di presentare la nostra squadra in un palazzetto che, senza smentita, e lo dico da ex membro della commissione di omologazione dei palazzetti, ad oggi è tra i più in regola nel panorama italiano. Abbiamo un impianto con tutte le caratteristiche tecniche e legali per essere tra i primi in Italia. in più, si vede che è stato fatto con delle capacità specifiche che non sono di poco conto, come la comodità e la facile fruizione degli atleti, cose che solo con l’esperienza possono essere visibili in un palazzetto”.

Ricordiamo che il PalaCoccia verrà simbolicamente inaugurato dalla Globo Banca Popolare del Frusinate il prossimo fine settimana, quando nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 si animerà attraverso le ‘battaglie’ del Memorial “Nonno Gino”.

Cristina Lucarelli – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora