Poker Mater! Ancora vittoria, ancora tie break!

La Materdominivolley.it Castellana Grotte vince ancora, per la quarta volta in quattro gare, nel campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile. Nel primo turno infrasettimanale della stagione, valido per la quarta giornata del girone Blu, infatti, battuta per 3-2 (25-20, 20-25, 25-15, 22-25, 15-10) la Tipiesse Cisano Bergamasco.

Terzo successo al quinto set su quattro vittorie stagionali per la formazione allenata da Maurizio Castellano: quasi una costante ormai in questo avvio di campionato. Segno di un gruppo che ha imparato a non mollare mai, ma anche sintomo di una continuità ancora da perfezionare. Tanti segnali positivi, insomma, ma anche qualche aspetto su cui continuare, come sempre, a lavorare emergono da una gara che la Materdomini avrebbe potuto vincere anche con un risultato più pieno.
Resta, tuttavia, l’imbattibilità stagionale e si allunga la serie di vittorie interne consecutive, salita a sette partite. Restano i due punti conquistati sul campo per una classifica in vetta che si allunga. Controprova dell’ottimo momento gialloblù già nel prossimo weekend sul campo del Club Italia Crai Roma.

 

Castellano conferma la Materdomini di inizio stagione con Longo in regia e Cazzaniga da opposto, Fiore e Mazzon in banda, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. Cisano risponde con Sbrolla al palleggio opposto all’ex Burbello (a Castellana nel 2007/2008), Costa e Gaggini martelli, Milesi e Piccinini centrali, Brunetti libero.

 

Si comincia con una targa celebrativa per le 500 partite in serie A consegnata dal presidente Michele Miccolis a Roberto Cazzaniga: altro traguardo top per l’opposto lombardo alla sua 17esima stagione tra A1 e A2, oltre 6000 punti in carriera, per tre stagioni miglior realizzatore e top scorer assoluto, dal 2000 ad oggi, con quasi 4300 punti, della serie A2.

 

CRONACA – E’ firmato Gargiulo il primo break: tap in per l’8-4. Cazzaniga a referto con il diagonale strettissimo dell’11-8. Pipe di Fiore, block out e pipe di Mazzon, primo tempo di Gargiulo ben servito da Longo: Mater in controllo nella parte centrale del set (17-12). Altro strappo firmato Fiore e Gargiulo: 20-14. Cisano prova a risalire con l’ace di Burbello (20-16), Patriarca e Longo lo stoppano: 22-17. Ace di Milesi e diagonale di Fiore (23-19), poi Cazzaniga e l’errore di Burbello per il 25-20.

Trend ribaltato, anche un po’ a sorpresa, ad inizio secondo set con Cisano avanti fino al 6-10 e con il doppio muro di Milesi che consegna ai bergamaschi il secondo break del parziale per l’8-14. Attacco e battuta vincente di Gaggini: 10-19 e massimo vantaggio. Dentro Primavera: ace e super difesa del posto 4 castellanese per dare la scossa (13-19). Due volte Fiore (15-20), muro di Longo (16-21), ace del capitano e parallela di Cazzaniga (19-22): la Mater ci prova. Tardi, però: tre errori gialloblù chiudono il 20-25.

Avvio tutto firmato Cazzaniga nel terzo: quasi ace e tre attacchi per il 5-3. La Mater prova a cancellare in fretta un secondo parziale troppo brutto per essere vero: Cazzaniga in pallonetto e Fiore con l’ace per il 13-6. Doppio ace di Gargiulo e un block out di Mazzon per il 18-10. Parallela e muro di Cazzaniga (alla fine saranno 8 i punti nel terzo parziale) per il 23-13 che vale l’allungo decisivo. Due errori di Cisano, in battuta e in attacco, chiudono il 25-15.

La Mater, questa volta, non sbaglia l’approccio: Fiore, Gargiulo e Cazzaniga per l’11-8 che sembra incanalare il set. Millesi, però, scuote Cisano con il muro del 13-11. La Tipiesse ci crede e la ribalta: Costa, Baldazzi e il muro di Piccinini per il 13-16. Primavera spezza il break con due block out (15-17). Patriarca in primo tempo e Baldazzi in diagonale per il 17-20 ospite. Fiore “stappa” la Mater (19-20 prima e 20-21 dopo), Gargiulo e Patriarca accendono il PalaGrotte: 22-22. Cisano tiene con Baldazzi (decisivo il suo ingresso, con 10 punti a referto in un solo set), accelera col tap in di Costa e la chiude con il muro di Piccinini (22-25).

Mazzon e Cazzaniga aprono il quinto set (2-1), Baldazzi riporta avanti subito Cisano (2-3). Punto a punto, Patriarca e Millesi in primo tempo: 4-5. Break Mater e cambio campo con tre errori ospiti: 8-6. Ancora Mazzon, ancora Patriarca (a muro e in primo tempo): Castellana allunga (11-7). Fiore concretizza il vantaggio, l’ace di Di Carlo chiude la gara: 15-10.

 

 

TABELLINO

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Tipiesse Cisano Bergamasco 3-2

25-20 (25’), 20-25 (27’), 25-15 (25’), 22-25 (22’), 15-10 (17’)

 

Castellana Grotte: Longo 5, Fiore 19, Gargiulo 10, Cazzaniga 21, Mazzon 11, Patriarca 12, Battista (L), Di Carlo 1, Pilotto, Primavera 3, Campana, Disabato. ne Floris.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 10/23

Muri: 10

Ricezione positiva/perfetta: 52/35. Attacco: 49

Errori gratuiti: 8 att / 8 ric

Cisano Bergamasco: Sbrolla 1, Costa 9, Piccinini 11, Burbello 7, Gaggini 8, Milesi 12, Brunetti (L), Pozzi (L), Baldazzi 12, Lozzi, Ruggeri 3. ne Genovese.

All. Zanchi, II all. Carenini, scout Migliorini.

Battute vincenti/errate: 4/11

Muri: 12

Ricezione positiva/perfetta: 38/26. Attacco: 45

Errori gratuiti: 11 att / 17 ric

Arbitri: Christian Palumbo di Cosenza, Antonio Gaetano di Catanzaro