Primo giorno di scuola per la Pag, la Famiglia Gaetani accoglie la squadra: «Benvenuti a Taviano: pronti a vivere una favola ma non vogliamo andare in A3»

«Ogni Campionato è una favola che si vive e si racconta match dopo match. E anche quest’anno siamo pronti ad aggiungere un nuovo tassello alla lunga storia pallavolistica della Famiglia Gaetani e a vivere e regalare nuove emozioni al nostro pubblico. Benvenuti a Taviano ragazzi, che la nuova avventura giallorossa in Serie A2 abbia inizio». Così il Presidente della Pag Volley Mauro Gaetani nella serata di ieri nella sala conferenze del Pala “Ingrosso” di Taviano ha accolto gli atleti del nuovo roster della Pag Volley che già da questa mattina saranno impegnati nel programma di preparazione atletica in vista del Campionato 2018/2019 Serie A2 Credem Banca. Ma a dare il benvenuto ad una squadra quasi interamente rinnovata, a parte le conferme dei centrali Antonio Smiriglia e Mirko Torsello e dell’attaccante di banda Francesco Astarita, sono stato anche il Patron del sodalizio giallorosso Davide Gaetani, il Vice Presidente Stefano Gaetani, il Direttore Sportivo Massimo Portaccio e la Team Manager Dania Preite. Presente anche Coach Fabrizio Licchelli riconfermato alla guida della Pag insieme al suo staff tecnico. E poi lo staff medico al completo che quest’anno sarà guidato dal Dott. Giuseppe Annesi, specialista in Chirurgia Ortopedica.

A fare gli onori di casa per primo è stato il Ds Portaccio che, dopo aver presentato agli atleti la dirigenza della Società e lo sta è andato direttamente al punto: «Sapete bene che quest’anno il Campionato si   più complicato e impegnativo ma una cosa è certa: non vogliamo andare in A3. E abbiamo tutte le carte in regola per fare bene durante tutto il Campionato poiché riteniamo di aver attrezzato una squadra che può ben figurare. Ma chiedo ad ognuno di voi di dare il massimo e di rispettare le regole, dentro e fuori il campo di gioco». Dopo il Ds Portaccio, a prendere la parola è stato il Vice Presidente Stefano Gaetani che, ringraziando tutti gli atleti di aver scelto di indossare la maglia giallorossa durante il prossimo Campionato ha ricordato agli atleti la necessità di dare il massimo soprattutto davanti ad un pubblico esperto ed esigente come quello tavianese che è avvezzo ai palcoscenici del volley professionistici: «Dobbiamo regalare al pubblico l’emozione di vederci giocare ma dobbiamo e possiamo sfruttare al meglio l’energia buona che verrà proprio dalla tribuna per spingerci sempre più in alto».

«Il Volley per noi non è solo una passione di famiglia – ha sottolineato il Presidente Mauro Gaetani – Crediamo, infatti, che la Pallavolo e lo Sport in generale possano essere un ottimo veicolo per trasmettere sani valori soprattutto tra i più giovani ma anche un buon volano di sviluppo territoriale. Questa visione a più ampio raggio quest’anno ci ha spinti ad affrontare il Campionato di Serie A2 con rinnovato entusiasmo e a portare avanti un progetto che ha l’obiettivo di utilizzare lo sport come strumento di inclusione sociale, facendo leva sulle straordinarie capacità di coinvolgimento proprie della pratica sportiva. Ed è questo che vi chiediamo: oltre a farvi valere sul campo, fatevi portavoce degli stessi valori che rappresentano la nostra bandiera».

Conclusioni affidate al Patron Davide Gaetani: «L’esperienza in A2 già lo scorso anno ci sembrava folle, quest’anno lo è ancora di più ma nella vita si sa: ci vuole follia – ha detto – E quest’anno credo che i presupposti per fare davvero bene ci siano tutti. Ciò che conta è il rispetto delle regole, dei ruoli e dei compagni di squadra. Ci tengo in particolar modo che, a prescindere dalle peculiarità e dal singolo talento di ognuno, il roster della Pag Taviano non sia la somma di quattordici atleti ma un’unica forza motrice in grado di affrontare questo Campionato nel migliore dei modi. Vogliamo continuare a rappresentare il Salento e la Puglia sui parquet e nei palazzetti di tutta Italia».