Roma Volley, Titta e Rizzi, i due pilastri della difesa

Confermati a pieni voti anche nella serie A2 maschile Credem, sono i due pilastri della difesa in casa Roma Volley. Giacomo Titta, protagonista già della passata stagione in questo ruolo, è pronto a tuffarsi in campo per recuperar palloni in questa nuova avventura, mentre Cristian Rizzi, da martello, cambierà ruolo e si cimenterà in questa nuova dimensione. In entrambi c’è grande voglia di far bene, dopo le emozioni della passata annata, e di dimostrare il proprio valore in una categoria superiore. Parole forti ed emblematiche per Giacomo, classe ’96. “Giocare in serie A è il sogno di una vita sportiva che si avvera, per giunta nella mia città dove sono cresciuto sia pallavolisticamente parlando, sia nella vita vera e propria, dove in realtà la pallavolo è oscurata dal mondo del calcio. Dopo anni abbiamo riconquisto un posto nell’elite del volley dopo aver vinto una finale fantastica. Ora c’è la voglia di fare di confrontarsi con i grandi e magari aprirsi nuove strade. Si inizia a fare sul serio”.

Carico a pallettoni anche Rizzi, classe ’94. “Quando ho ricevuto la chiamata che mi avrebbero confermato per giocare in serie A stavo in Sicilia, non ci volevo credere. Per era un sogno che sarebbe diventato realtà, ho subito accettato senza pensarci due volte, calcare quei campi, giocare contro e insieme a giocatori di alto livello, indossare quella maglia, un romano amante di questo sport non può chiedere di più. Penso che la società abbia fatto un buon lavoro sul mercato per questa nuova avventura, sono veramente entusiasta per questo nuovo campionato e non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti con i miei compagni e perché no magari levarci qualche bella soddisfazione. Come già detto per me è un orgoglio giocare in serie A2, ho sempre dato tutto me stesso per questo sport e per questo traguardo, ora che ci siamo è il momento di rimboccarsi le maniche”.