Roma Volley, “Un segno contro la violenza sulle donne”

In occasione del 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, data scelta dalle Nazioni Unite per parlare, informare e sensibilizzare su questo fenomeno e sul femminicidio, la Roma Volley, come società sportiva e squadra maschileancora una volta risponde presente e schiaccia a favore delle donne con una campagna mirata. Tutto il pubblico femminile, infatti, sarà ospite della società domenica alla partita (alle ore 18.00 al PalaHoney contro Potenza Picena). Proprio durante il match tutti i giocatori, lo staff e il personale di campo indosseranno una fascia rossa e un segno rosso sul viso. Inoltre, all’entrata sarà consegnato al pubblico materiale di sensibilizzazione e le stesse persone potranno aderire alla campagna all’ingresso del Pala Honey facendosi un segno rosso sul viso. I ragazzi gireranno un video promo, mentre sempre domenica poco prima dell’inizio della partita verrà posta al centro del campo una sedia rossa con scarpe rosse e un cartello con la scritta “posto occupato”, in seguito la sedia sarà posizionata in tribuna d’onore per tutta la partita. “La nostra è una piccola, ma significativa campagna – afferma il patron della Roma Volley, Antonello Barani -. Vogliamo esser vicini alle donne e sensibilizzare su un fenomeno tremendo di questo tempo e che riguarda tutti. Come società sportiva e squadra maschile e, soprattutto, come uomini, padri, mariti, fratelli, amici avremmo voluto poter fare di più: ascoltare, proteggere, aiutare, supportare. Domenica ospiteremo tutte le donne, e se qualcuna è vittima di violenza, o conosce qualche altra donna che subisce percosse, vogliamo dirle che può parlare e denunciare. Vogliamo portare le donne a vedere questo sport, perché crediamo nei valori dello stesso, dove non c’è violenza, neanche contatto fisico, ma solo gioco di squadra”.