Serie A Credem Banca: i risultati del week end

Domenica 16 dicembre 2018
SuperLega Credem Banca: risultati penultima di andata.
Serie A2 Credem Banca: l’epilogo 11a di andata.

SuperLega Credem Banca
12a giornata di andata: Perugia e Monza vincono in trasferta. Tre punti in casa per Civitanova, Milano, Ravenna, Trento e Verona

Risultati 12a giornata di andata SuperLega Credem Banca:
Cucine Lube Civitanova-BCC Castellana Grotte 3-1 (25-22, 25-21, 17-25, 25-18); Itas Trentino-Azimut Leo Shoes Modena 3-1 (24-26, 25-23, 25-23, 25-20); Calzedonia Verona-Top Volley Latina 3-1 (23-25, 28-26, 25-22, 25-17); Revivre Axopower Milano-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-17, 25-21, 25-19); Kioene Padova-Consar Ravenna 3-0 (25-19, 25-19, 25-14); Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-22, 16-25, 18-25, 16-25); Emma Villas Siena-Vero Volley Monza 1-3 (24-26, 24-26, 25-19, 18-25).

Calzedonia Verona – Top Volley Latina 3-1 (23-25, 28-26, 25-22, 25-17) – Calzedonia Verona: Spirito 5, Manavinezhad 9, Solé 11, Boyer 19, Kaziyski 21, Birarelli 1, De Pandis (L), Alletti 5, Marretta 0. N.E. Giuliani, Magalini, Pinelli. All. Grbic. Top Volley Latina: Sottile 1, Palacios 13, Rossi 6, Stern 23, Ngapeth 16, Gitto 4, Caccioppola (L), Tosi (L), Barone 1, Parodi (L), Huang 0, Gavenda 0. N.E. All. Tubertini. ARBITRI: Braico, Cappello. NOTE – durata set: 26′, 32′, 27′, 24′; tot: 109′. Spettatori: 3295. MVP: Kaziyski.

La Calzedonia Verona conquista tre punti d’oro nella sfida con la Top Volley Latina, frutto di una gara molto combattuta. L’Agsm Forum saluta il nuovo arrivo Kaziyski, lui risponde con 21 punti. Primo set per gran parte condotto da Calzedonia, che lavora molto bene a muro. Il sorpasso degli ospiti arriva sul 16-17 con Palacios, Kaziyski sale in cattedra, la partita si infiamma con gli attacchi di Latina, ma è sempre il muro ad aiutare Calzedonia che, sul 22-22, non riesce però a piazzare i punti giusti. Nel secondo parziale braccio di ferro fino ai vantaggi (24-24), la guerra di nervi fra Gitto da una parte e Boyer dall’altra se lo aggiudica la Calzedonia. Il terzo set si apre con un nuovo break Calzedonia, che conduce le danze. Latina non ha più la stessa incisività nel rispondere agli attacchi, Manavi schiaccia punti importantissimi, sul 23-20 Verona prova a mettere gli affondi decisivi, chiude Kaziyski. Il quarto set è una prova di forza della Calzedonia. Sotto 6-9 gli scaligeri stringono i denti e mettono la freccia piazzando giocate importanti come l’ace di Alletti (20-15). Sono i colpi finali, quelli che consegnano la vittoria alla Calzedonia e fanno esplodere di gioia il Forum.

Spettatori: 3295
MVP: Matey Kaziyski (Calzedonia Verona)

Nikola Grbic (allenatore Calzedonia Verona): “Ci voleva, sono contento della prestazione. Kaziyski grande giocatore, non era per niente scontato che si inserisse bene con tre allenamenti, si è dimostrato il campione che è, sono contento per lui e per gli altri. Ora dobbiamo essere consapevoli che niente è fatto, possiamo creare nuovi equilibri in ricezione e in attacco. Spero da qui in poi di andare sempre meglio”.
Toncek Stern (Top Volley Latina): “Sono tornato a Verona ma della partita posso dire che siamo stati bravi nel primo set, con loro che hanno fatto qualche errore. Ma nel secondo set non siamo riusciti a sfruttare il vantaggio, poi diventa difficile giocare. Ci siamo un po’ arrabbiati, ma adesso dobbiamo cambiare qualcosa in testa, allenarci in vista dell’ultima partita contro Padova, per fare qualche punto”.

Itas Trentino – Azimut Leo Shoes Modena 3-1 (24-26, 25-23, 25-23, 25-20) – Itas Trentino: Giannelli 4, Kovacevic 21, Lisinac 10, Vettori 9, Russell 20, Candellaro 9, De Angelis (L), Nelli 0, Grebennikov (L), Daldello 0, Van Garderen 0. N.E. Codarin, Cavuto. All. Lorenzetti. Azimut Leo Shoes Modena: Christenson 0, Urnaut 17, Anzani 9, Zaytsev 20, Kaliberda 9, Holt 7, Benvenuti (L), Rossini (L), Pierotti 0, Bednorz 1, Keemink 0, Pinali 2. N.E. Truocchio, Van Der Ent. All. Velasco. ARBITRI: Cesare, Tanasi. NOTE – durata set: 39′, 31′, 34′, 27′; tot: 131′. Spettatori 4000. MVP: Kovacevic.

Il derby dell’A22, big match della dodicesima giornata di SuperLega Credem Banca 2018/19, non tradisce le attese ma alla fine premia la straordinaria produttività casalinga dell’Itas Trentino. I Campioni del Mondo stasera hanno superato per 3-1 in rimonta l’Azimut Leo Shoes ribadendo la legittimità del proprio secondo posto in classifica, conquistato appena quattro giorni fa. Al di là del risultato è stata però proprio la prestazione a convincere, con i locali che hanno dimostrato di saper soffrire, combattere su ogni pallone prima di riuscire a prendere pienamente in mano le redini del gioco e portarsi a casa il quattordicesimo successo consecutivo fra campionato, Mondiale e CEV Cup. Sugli scudi, ancora una volta Uros Kovacevic (premiato prima del match con il Credem Banca MVP del mese di novembre), che ha saputo risalire la china dopo un inizio difficile (marcato stretto dal muro emiliano) e diventare assoluto protagonista a suon di break point. Assieme a lui ottima la regia di Giannelli e molto confortante la prova di Russell e Candellaro, cresciuti a dismisura nel corso del match. Partita a spron battuta con muro e attacco, l’Azimut Modena è calata alla distanza sotto i colpi di una formazione iridata sempre più efficace in fase di break point.

Spettatori: 4.000
MVP: Uros Kovacevic (Itas Trentino)

Simone Giannelli (Itas Trentino): “Sono felicissimo perché questo successo è una prova di maturità superata con grande orgoglio e intensità. Non era semplice battere Modena, che ci ha messo in difficoltà inizialmente, siamo stati bravi a saper soffrire e piano piano a tornare a giocare la pallavolo che conosciamo”.
Julio Velasco (allenatore Azimut Leo Shoes Modena): “Dopo il primo set, Trento ha iniziato a esprimersi con continuità diventando decisamente più efficiente in difesa. Un fondamentale che ha permesso agli avversari di poter giocare tante palle di break point. Non siamo riusciti a recuperare perché ancora facciamo fatica a tenere il ritmo fino alla fine, però, abbiamo comunque fatto passi avanti rispetto al passato”.

Revivre Axopower Milano – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-17, 25-21, 25-19) – Revivre Axopower Milano: Sbertoli 3, Clevenot 17, Kozamernik 6, Abdel-Aziz 16, Maar 7, Piano 7, Hoffer (L), Pesaresi (L). N.E. Gironi, Bossi, Hirsch, Basic, Izzo. All. Giani. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Zhukouski 2, Skrimov 7, Mengozzi 3, Al Hachdadi 15, Barreto Silva 2, Vitelli 7, Cappio (L), Marra (L), Domagala 0, Lopez 0, Marsili 0, Strohbach 3. N.E. Focosi, Presta. All. Valentini. ARBITRI: Zavater, Curto. NOTE – durata set: 26′, 26′, 27′; tot: 79′. Spettatori: 1334. MVP: Clevenot.

Una grandissima Revivre Axopower Milano trova tre punti fondamentali nella dodicesima giornata del Campionato italiano di Superlega e regola in tre set la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia (25-17, 25-21, 25-19). È stata una partita a senso unico per i ragazzi di Andrea Giani che hanno dominato il gioco dal primo all’ultimo pallone, mettendo in campo una concretezza tale da non lasciar scampo ai rivali calabresi. Tre punti che lanciano in classifica la compagine ambrosiana, in grado di eguagliare il record del girone d’andata dello scorso anno (21) e di consolidare il piazzamento in classifica con l’accesso alla Final Eight di Del Monte® Coppa Italia. Percentuali molto alte in attacco per Milano che chiude con il 65% di positività, infliggendo una pressione continua ai calabresi, sofferenti in ricezione e non in grado di cambiare il canovaggio della gara. Grande prestazione in regia per Riccardo Sbertoli, ma il mattatore di giornata è Trevor Clevenot che, con i suoi 17 punti, è l’MVP di giornata. Sugli scudi Nimir (16 punti) e Piano (7 punti e 3 muri), mentre non basta a Vibo Valentia la prova del marocchino Al Hachdadi (15 punti). Ora energie concentrate per l’ultimo atto del girone d’andata in cui Milano sarà ospite dei Campioni d’Italia in carica di Perugia, mentre Vibo ospiterà in casa Civitanova in attesa che si definisca la classifica al giro di boa per gli accoppiamenti della Coppa Italia.

Spettatori: 1334
MVP: Trevor Clevenot (Revivre Axopower Milano)

Trevor Clevenot (Revivre Axopower Milano): “Volevamo i tre punti e li abbiamo trovati con una grande prestazione. Abbiamo giocato con il cuore e con la testa, ma soprattutto siamo scesi in campo con la giusta determinazione. Vibo non era un avversario facile e lo ha dimostrato in alcuni frangenti di gioco, ma noi abbiamo dimostrato forza e compattezza. È un altro step in avanti del nostro percorso”.
Antonio Valentini (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Ci è mancato qualcosa stasera: merito a Milano che ha fatto una buonissima gara. Ci dispiace molto perché, dopo la prestazione di Siena, dovevamo e potevamo fare meglio. Ora dobbiamo ripartire immediatamente perché non è possibile fermarsi in questo Campionato e la partita di questa sera lo dimostra”.

Kioene Padova – Consar Ravenna 3-0 (25-19, 25-19, 25-14) – Kioene Padova: Travica 1, Louati 13, Polo 12, Torres 15, Cirovic 7, Volpato 10, Bassanello (L), Danani La Fuente (L), Cottarelli 0. N.E. Lazzaretto, Premovic, Sperandio. All. Baldovin. Consar Ravenna: Saitta 0, Poglajen 8, Russo 1, Argenta 2, Rychlicki 12, Verhees 7, Marchini (L), Frascio (L), Lavia 1, Goi (L), Elia 0, Di Tommaso 0, Raffaelli 4. N.E. Smidl. All. Graziosi. ARBITRI: Rapisarda, Simbari. NOTE – durata set: 27′, 24′, 23′; tot: 74′. Spettatori: 2886. Incasso: 7.668 euro. MVP: Volpato.

E’ una Kioene straripante quella che chiude la pratica Ravenna in soli tre set. I romagnoli hanno provato a contrastare Padova, ma i veneti hanno fatto meglio in tutti i fondamentali. Non sono bastati i cambi operati da coach Graziosi per dare una sterzata al match con Raffaelli a sostituire Argenta dopo il primo set. La Kioene ha tenuto le redini del gioco, reagendo con grinta dopo l’infortunio di Randazzo, presente in tribuna a tifare per i propri compagni di squadra. MVP dell’incontro è stato Volpato che, insieme a Polo, si stanno confermando una coppia di centrali in ottimo momento di forma. Buonissimo avvio per i bianconeri che volano sul 21-15 ed è l’ace di Polo a regalare il set ball sul 24-19. A chiudere è il mani out di Cirovic (25-19). Dopo un avvio equilibrato nel secondo set, con diversi errori al servizio da entrambe le parti, con Cirovic al servizio la Kioene allunga (16-12) e sul primo tempo di Volpato coach Graziosi si ripara ancora in time out (21-16). Sul 23-16 Poglajen lascia il campo per Lavia ma il primo set point è di Torres (24-18). E’ lo stesso opposto portoricano a chiudere 25-19. Cartellino verde per Louati in avvio di terzo parziale per aver ammesso un tocco a muro (2-3) ma è immediata la reazione dei veneti che sul 5-3 portano Ravenna a chiedere pausa. Cambio al palleggio per la Consar sul 10-7, con Di Tommaso per Saitta. Ravenna è troppo imprecisa e la Kioene stacca 15-7 con Polo autore di tre ace. Da qui i veneti devono solo controllare: a chiudere set è match è Torres per il 25-14 finale.

Spettatori: 2886
Incasso: 7.668 euro
MVP: Marco Volpato (Kioene Padova)

Valerio Baldovin (allenatore Kioene Padova): “Oggi abbiamo giocato un’ottima partita, mentre di sicuro la Ravenna di stasera non è quella che siamo soliti vedere. Nonostante si sia cambiato il nostro modo di giocare vista l’assenza di Randazzo, la squadra ha interpretato al meglio il match”.
Gianluca Graziosi (allenatore Consar Ravenna): “Questa sera siamo stati “non pervenuti”, mi scuso con i tifosi. Abbiamo provato a cambiare qualcosa, ma in questo momento probabilmente non siamo predisposti alle modifiche. Adesso rimbocchiamoci le maniche e torniamo al lavoro per il prossimo match”.

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-22, 16-25, 18-25, 16-25) – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Kedzierski 0, De Barros Ferreira 12, Caneschi 5, Petkovic 14, Nielsen 3, Di Martino 5, Mauti (L), Marrazzo 0, Bonami (L), Fey 0. N.E. Rawiak, Bermudez, Esposito, Farina. All. Barbiero. Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 1, Lanza 10, Podrascanin 11, Atanasijevic 23, Leon Venero 18, Galassi 6, Colaci (L), Piccinelli 0, Hoag 0, Seif 0, Della Lunga 1. N.E. Hoogendoorn, Bucciarelli. All. Bernardi. ARBITRI: Cerra, Frapiccini. NOTE – durata set: 24′, 21′, 27′, 22′; tot: 94′. Spettatori: 985. MVP: Leon.

Al PalaCoccia di Veroli la Sir Safety Conad Perugia si rimette in marcia battendo in rimonta 1-3 i padroni di casa dellaGlobo Banca Popolare del Frusinate Sora. Sulla carta, per i padroni di casa era una partita complicata con il favore del pronostico tutto perugino, ma i ragazzi di coach Barbiero l’hanno affrontata con attenzione e determinazione tale da mettere in campo un buon gioco vincendo il primo set. A segnare la gara è stato indiscutibilmente il servizio dei Block Devils, che dal secondo set ha iniziato a funzionare: 15 ace di cui 6 dell’MVP Leon e altri 6 del best scorer Atanasijevic (23 punti). Allo starting players coach Barbiero affida la regia a Kedzierski e il posto 2 a Petkovic, il centro a Di Martino e Caneschi, le bande a Nielsen e Joao Rafael, la seconda linea al libero Bonami. Bernardi scende in campo con De Cecco in diagonale con Atanasijevic, Podrascanin e Galassi in posto 3, Lanza e Leon in banda, Colaci libero. Buon primo set dei padroni di casa, avanti in volata con i due attacchi consecutivi di Petkovic (24-22) seguiti dall’ace di Joao Rafael (25-22). I ragazzi di coach Bernardi tornano in campo con il coltello tra i denti. Sora prova a spezzare i turni al servizio ma non riesce poi a mettere a segno break, così Perugia rimette la contesa in parità con il 16-25. Equilibrio in campo per il terzo set rotto dal solito servizio ospite che segna il gap sul 13-17. La Globo non riesce a ripartire e da zona 1 subisce ancora per il 18-25 che porta Perugia sul 2 a 1. Continua a macinare gioco la capolista. È il turno al servizio di Leon a fare la differenza e ad aprire un nuovo divario di 6 lunghezze. I bianconeri dimezzano lo svantaggio, ma cedono 16-25.

Spettatori: 985.
MVP: Wifredo Leon (Sir Safety Conad Perugia)

Mario Barbiero (allenatore Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Abbiamo tentato di fare il possibile. A tratti abbiamo giocato bene ma poi siamo un po’ scesi di tono. Ci sono stati dei momenti in cui alcuni fondamentali, come la battuta, hanno fatto la differenza, però possiamo metterci in discussione su una partita così. Dobbiamo continuare a lavorare e credere in quello che stiamo facendo perchè anche oggi ho visto una squadra buona e combattiva. Facciamo qualche errore di troppo, che cercheremo di limare, ma credo che il clima sia buono”.
Lorenzo Bernardi (allenatore Sir Safety Conad Perugia): “Nel primo set abbiamo fatto nove errori in battuta e ci siamo innervositi non riuscendo a cogliere un paio di opportunità e sprecando 2 o 3 occasioni in contrattacco che ci hanno impedito di vincerlo. Siamo poi riusciti a controllare. La battuta è tornata in maniera importante e abbiamo avuto in mano il match, quindi penso che il risultato sia giusto”.

Emma Villas Siena – Vero Volley Monza 1-3 (24-26, 24-26, 25-19, 18-25) – Emma Villas Siena: Marouflakrani 1, Ishikawa 14, Spadavecchia 12, Hernandez Ramos 14, Maruotti 9, Gladyr 16, Caldelli (L), Giovi (L), Fedrizzi 1, Giraudo 0, Vedovotto 0. N.E. Johansen, Cortesia, Mattei. All. Cichello. Vero Volley Monza: Orduna 1, Plotnytskyi 17, Yosifov 11, Ghafour 20, Dzavoronok 16, Beretta 2, Rizzo (L), Galliani 0, Botto 0, Calligaro 0. N.E. Arasomwan, Giannotti, Buti. All. Soli. ARBITRI: La micela sandro, Piana. NOTE – durata set: 29′, 29′, 28′, 24′; tot: 110′. Spettatori: 1387. Incasso: 7.831 euro. MVP: Plotnytskyi.

Finisce 1-3 la sfida al PalaEstra tra Emma Villas e Vero Volley Monza. Siena ci ha provato e ha lottato contro Orduna, Plotnytskyi e compagni e si è aggiudicata anche ottimamente il terzo set di questa sfida, ma i lombardi hanno giocato un’ottima pallavolo conquistando tre punti importanti nella corsa ai Play Off del team allenato da coach Fabio Soli. Siena sarà impegnata domenica prossima, 23 dicembre, a Ravenna.

Il miglior realizzatore dell’incontro è Ghafour, autore di 20 punti. Plotnytskyi ne mette a segno 17 ed è lui l’mvp, mentre 16 sono opera di Dzavoronok. Siena riceve bene, chiude il match con il 57% in questo fondamentale e non attacca male (49%). Buono anche il dato degli 11 muri punto. Ma non basta: Orduna serve bene tutti gli attaccanti del team lombardo, che gioca la gara con assoluta continuità. Monza parte forte e, con i colpi di Plotnytskyi e Dzavoronok, si aggiudica primo e secondo set. La Emma Villas rientra e fa suo il terzo parziale (con Gladyr che mette a segno 7 punti nel set). Nel quarto non c’è storia, Monza si impone con il punteggio di 18-25.

Spettatori: 1387
Incasso: 7.831 euro
MVP: Oleh Plotnytskyi (Vero Volley Monza)

Giammarco Bisogno (Presidente Emma Villas Siena): “I ragazzi hanno fatto una partita comunque di cuore, si sono impegnati, non posso dire che la squadra non giochi con passione. Oggettivamente in questo Campionato ci sono delle squadre molto forti, oggi Monza ha giocato davvero bene. Non riusciamo ad avere serenità e tranquillità, nei momenti cruciali ogni tanto perdiamo il controllo della situazione. Alterniamo fasi di euforia e altre di debacle, dispiace per il nostro pubblico che anche oggi ci ha sostenuto alla grande”.
Santiago Orduna (Vero Volley Monza): “Siamo partiti molto bene. In questo Campionato dobbiamo ancora trovare continuità, ma siamo sulla strada giusta. Oggi abbiamo conquistato una bella vittoria a Siena, la stagione comunque è lunga e ci sono tante partite da giocare. Non si può mollare niente con nessuno, dobbiamo farci valere come abbiamo fatto in questa occasione”.

Giocata sabato 15 dicembre 2018 alle 18.30:
Cucine Lube Civitanova – Bcc Castellana Grotte 3-1 (25-22, 25-21, 17-25, 25-18) – Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 7, Juantorena 18, Stankovic 4, Sokolov 10, Leal 14, Cester 5, Marchisio (L), Balaso (L), Massari 0, Cantagalli 1, D’Hulst 0. N.E. Diamantini, Sander, Simon. All. Camperi. Bcc Castellana Grotte: Falaschi 2, Wlodarczyk 16, Scopelliti 2, Zanatta Buiatti 19, Mirzajanpourmouziraji 9, Zingel 3, Pace (L), Cavaccini (L), Studzinski Rodrigues 1, De Togni 5, Quartarone 0, Kovac 0. N.E. Agrusti, Kruzhkov. All. Di Pinto. ARBITRI: Saltalippi, Luciani. NOTE – durata set: 30′, 27′, 26′, 25′; tot: 108′. Spettatori: 2400. MVP: Balaso.

Classifica:
Sir Safety Conad Perugia 31, Itas Trentino 30, Cucine Lube Civitanova 27, Azimut Leo Shoes Modena 26, Revivre Axopower Milano 21, Vero Volley Monza 19, Calzedonia Verona 18, Kioene Padova 18, Consar Ravenna 15, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 14, Top Volley Latina 13, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 10, Emma Villas Siena 9, BCC Castellana Grotte 4.

1 incontro in più: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, Emma Villas Siena.

Prossimo turno
13a giornata di andata SuperLega CredemBanca
Domenica 23 dicembre 2018, ore 18.00
Top Volley Latina – Kione Padova Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su raiplay.it
Sir Safety Conad Perugia – Revivre Axopower Milano Diretta Lega Volley Channel
Azimut Leo Shoes Modena – Calzedonia Verona Diretta Lega Volley Channel
Consar Ravenna – Emma Villas Siena Diretta Lega Volley Channel
Vero Volley Monza – Itas Trentino Diretta Lega Volley Channel
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Cucine Lube Civitanova Diretta Lega Volley Channel
BCC Castellana Grotte – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora Diretta Lega Volley Channel

 

Serie A2 Credem Banca
11a giornata di andata: nel Girone Bianco Mondovì centra il sorpasso in vetta, vittorie corsare per Potenza Picena e S. Croce. Nel Girone Blu Grottazzolina cade in casa al tie break col Club Italia. Le altre gare si chiudono con sei vittorie interne

Risultati 11a giornata di andata Serie A2 Credem Banca:
Monini Spoleto-Conad Lamezia 3-1 (25-23, 23-25, 25-17, 25-20); Aurispa Alessano-Kemas Lamipel Santa Croce 2-3 (25-18, 22-25, 25-13, 15-25, 8-15); Synergy Arapi F.lli Mondovì-Geosat Geovertical Lagonegro 3-0 (33-31, 25-17, 25-19); Conad Reggio Emilia-Menghi Shoes Macerata 3-0 (25-20, 25-23, 25-21); BCC Leverano-Roma Volley 3-0 (25-14, 30-28, 25-16); Acqua Fonteviva Apuana Livorno-GoldenPlast Potenza Picena 1-3 (25-21, 23-25, 21-25, 22-25)

Riposa: Centrale del Latte Sferc Brescia

Conad Reggio Emilia – Menghi Shoes Macerata 3-0 (25-20, 25-23, 25-21) – Conad Reggio Emilia: Fabroni 2, Ippolito 8, Sesto 12, Bellei G. 16, Bellini 11, Benaglia 9, Quarta 0, Torchia (L). N.E. Silva, Amorico, Bellei A., Pavesi, Chadtchyn. All. Mastrangelo. Menghi Shoes Macerata: Partenio 1, Nasari 10, Molinari 1, Tiurin 25, Casoli 8, Franceschini 3, Condorelli (L), Tartaglione 0, Miscio 1, Gabbanelli (L). N.E. Medei, Furiassi, Peda. All. Bosco. ARBITRI: Prati, Serafin. NOTE – durata set: 25′, 32′, 29′; tot: 86′.

Acqua Fonteviva Apuana Livorno – Goldenplast Potenza Picena 1-3 (25-21, 23-25, 21-25, 22-25) – Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Jovanovic 1, Wojcik 16, Paoli 9, De Santis 9, Zonca 19, Maccarone 11, Bacci (L), Pochini (L), Briglia 1, Loglisci 0. N.E. Grieco, Minuti, Facchini. All. Montagnani. Goldenplast Potenza Picena: Monopoli 0, Di Silvestre 10, Trillini 6, Paoletti 26, Pinali 14, Larizza 9, Calistri (L), Cuti 0, D’Amico (L), Gozzo 0. N.E. Garofolo, Lavanga, Ferri. All. Rosichini. ARBITRI: Grassia, Verrascina. NOTE – durata set: 26′, 25′, 25′, 27′; tot: 103′.

Monini Spoleto – Conad Lamezia 3-1 (25-23, 23-25, 25-17, 25-20) – Monini Spoleto: Zoppellari 2, Rosso 14, Zamagni 13, Padura Diaz 19, Mariano 11, Festi 7, Di Renzo (L), Santucci (L), Segoni 1, Aguenier 0, Costanzi 0, Ottaviani 0. N.E. Cristofaletti. All. Monti. Conad Lamezia: Negron 1, Bruno 8, Aprile 5, Bigarelli 12, Fantini 16, Usai 7, De Santis (L), Zito (L), Alfieri 3, Butera 0. N.E. All. Rigano. ARBITRI: Toni, Merli. NOTE – durata set: 28′, 32′, 27′, 26′; tot: 113′.

Aurispa Alessano – Kemas Lamipel Santa Croce 2-3 (25-18, 22-25, 25-13, 15-25, 8-15) – Aurispa Alessano: Leoni 2, Lucarelli 8, Scardia 7, Onwuelo 22, Silvestre De Oliveira Ribeiro 16, Tomassetti 10, Morciano (L), Russo (L), Bruno (L), Drobnic 1. N.E. Umek, Cordano, Persoglia, Serafino. All. Lorizio. Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 1, Colli 11, Ferraro 4, Pereira Da Silva 29, Snippe 10, Bargi 9, Taliani (L), Grassano 2, Andreini (L), Baciocco 1, Cro’ 1. N.E. Tamburo, Miselli. All. Totire. ARBITRI: Giorgianni, Gaetano. NOTE – durata set: 27′, 28′, 23′, 24′, 15′; tot: 117′.

Giocate sabato 15 dicembre 2018:
BCC Leverano – Roma Volley 3-0 (25-14, 30-28, 25-16) – BCC Leverano: Tusch 0, Ristic 18, Serra 6, Orefice 17, Galasso 10, Scrimieri 6, Dimastrogiovanni (L), Catania (L), Sergio 0. N.E. Cagnazzo, Balestra, Miraglia, Ristani. All. Zecca. Roma Volley: Paolucci 0, Rossi 9, Rau 4, Tozzi 6, Zappoli Guarienti 8, Antonucci 4, Titta (L), Loreto 1, Sperotto 1, Rizzi (L), Genna 1, Borraccino 1. N.E. All. Budani. ARBITRI: Colucci, Autuori. NOTE – durata set: 20′, 32′, 28′; tot: 80′.

Synergy Arapi F.lli Mondovì – Geosat Geovertical Lagonegro 3-0 (33-31, 25-17, 25-19) – Synergy Arapi F.lli Mondovì: Pistolesi 3, Terpin 12, Treial 11, Morelli 16, Borgogno 19, Biglino 5, Spiga (L), Fusco (L). N.E. Kollo, Bosio, Garelli, Buzzi, Spagnuolo. All. Fenoglio. Geosat Geovertical Lagonegro: Pedron 0, Barreto 11, Marra 5, Boswinkel 20, Del Vecchio 10, Calonico 9, Sardanelli (L), Fortunato (L), Di Coste 0, Maccabruni 0, Maiorana 0. N.E. Turano, Galabinov. All. Falabella. ARBITRI: Piperata, Bassan. NOTE – durata set: 35′, 23′, 26′; tot: 84′.

Classifica Girone Bianco :
Synergy Arapi F.lli Mondovì 29, Centrale del Latte Sferc Brescia 28, Conad Reggio Emilia 20, Monini Spoleto 20, GoldenPlast Potenza Picena 18, Kemas Lamipel Santa Croce 17, Menghi Shoes Macerata 15, Geosat Geovertical Lagonegro 14, Acqua Fonteviva Apuana Livorno 13, Aurispa Alessano 8, BCC Leverano 8, Conad Lamezia 5, Roma Volley 3.

1 incontro in più: Menghi Shoes Macerata, BCC Leverano.

Prossimo turno
12a giornata di andata Serie A2 Credem Banca Girone Bianco
Sabato 22 dicembre 2018, ore 18.00

Kemas Lamipel Santa Croce – Monini Spoleto Diretta Lega Volley Channel
Domenica 23 dicembre 2018, ore 18.00
Centrale del Latte Sferc Brescia – Acqua Fonteviva Apuana Livorno Diretta Lega Volley Channel
Conad Lamezia – Conad Reggio Emilia Diretta Lega Volley Channel
Roma Volley – Aurispa Alessano Diretta Lega Volley Channel
Menghi Shoes Macerata – Synergy Arapi F.lli Mondovì Diretta Lega Volley Channel
Domenica 23 dicembre 2018, ore 19.00
GoldenPlast Potenza Picena – Geosat Geovertical Lagonegro Diretta Lega Volley Channel

Riposa: BCC Leverano

Risultati 11a giornata di andata Serie A2 Credem Banca Girone Blu:
Olimpia Bergamo-BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 3-0 (25-21, 25-23, 31-29); Videx Grottazzolina-Club Italia Crai Roma 2-3 (22-25, 25-21, 22-25, 25-19, 14-16); Gioiella Gioia del Colle-Tipiesse Cisano Bergamasco 3-1 (25-20, 25-17, 23-25, 25-19); Sieco Service Ortona-Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-1 (25-20, 25-21, 19-25, 25-18); Pool Libertas Cantù-Pag Taviano 3-0 (25-21, 25-19, 25-13); Elios Messaggerie Catania-Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-1 (19-25, 25-20, 25-21, 25-18); Gas Sales Piacenza-Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 3-0 (25-20, 25-18, 25-14).

Elios Messaggerie Catania – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-1 (19-25, 25-20, 25-21, 25-18) – Elios Messaggerie Catania: Finoli 4, Bonacic 13, Porcello 13, Gradi 16, Corrado 21, Reina 8, De Costa (L), Petrone 1, Pricoco (L), Chillemi 0. N.E. Barbera, Mazza, Nicosia. All. Puleo. Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Peslac 1, Bertoli 18, Pizzichini 7, Osmanovic 9, Formela 14, Fall 4, Gentilini (L), Buzzelli 7, Sartori 1, Sorgente (L), Panciocco 1, Cappelletti 0. N.E. Fabi, Piedepalumbo, Ragoni, Rocchi. All. Nacci. ARBITRI: Cecconato, Jacobacci. NOTE – durata set: 30′, 29′, 35′, 29′; tot: 123′

Pool Libertas Cantù – Pag Taviano 3-0 (25-21, 25-19, 25-13) – Pool Libertas Cantù: Baratti 1, Cominetti 10, Monguzzi 5, Santangelo 28, Preti 10, Robbiati 2, Rudi (L), Butti (L), Alberini 2. N.E. Suraci, Frattini, Danielli, Pellegrinelli, Gasparini. All. Cominetti. Pag Taviano: Dimitrov 2, Cernic 6, Bonola 6, Bencz 9, Astarita 5, Smiriglia 5, Lugli 1, Martinelli 0, Bisci (L), Caci 0, Torsello 1, Baldari 0. N.E. Meleddu, Scarpello. All. Licchelli. ARBITRI: Usai, Armandola. NOTE – durata set: 28′, 28′, 22′; tot: 78′.

Gas Sales Piacenza – Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 3-0 (25-20, 25-18, 25-14) – Gas Sales Piacenza: Paris 1, Mercorio 7, Copelli 8, Fei 19, Yudin 8, Tondo 11, Cereda (L), Beltrami 2, Fanuli (L), Ceccato 0, De Biasi 1. N.E. Canella, Klobucar, Ingrosso. All. Botti. Tinet Gori Wines Prata di Pordenone: Bonante 1, Marinelli 5, Tassan 1, Radin 6, Deltchev 5, Bortolozzo 6, Cecutti 1, Saraceni 2, Calderan 0, Lelli (L), Corazza 0, Marini 1. N.E. Link, Della Corte. All. Sturam. ARBITRI: Cavalieri Alessandro Piet, Nicolazzo. NOTE – durata set: 25′, 24′, 23′; tot: 72′.

Sieco Service Ortona – Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-1 (25-20, 25-21, 19-25, 25-18) – Sieco Service Ortona: Lanci 3, Ogurcak 20, Menicali 8, Marks 17, Dolfo 19, Simoni 5, Pesare (L), Toscani (L), Sitti 0, Sorrenti 0. N.E. Zanettin, Fiscon, Berardi. All. Lanci. Materdominivolley.it Castellana Grotte: Longo 1, Fiore 3, Gargiulo 7, Cazzaniga 21, Mazzon 9, Patriarca 11, Di Carlo (L), Battista (L), Pilotto 1, Primavera 3, Floris 1. N.E. Campana, Disabato. All. Castellano. ARBITRI: Di Bari Pierpaolo, Somansino. NOTE – durata set: 22′, 24′, 23′, 22′; tot: 91′.

Olimpia Bergamo – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 3-0 (25-21, 25-23, 31-29) – Olimpia Bergamo: Garnica 5, Tiozzo 5, Cargioli 10, Romanò 16, Shavrak 13, Erati 5, Franzoni (L), Gritti 0, Innocenti (L), Cioffi 1, Sette 2. N.E. Cogliati, Marzorati. All. Spanakis. BAM Acqua S. Bernardo Cuneo: Cortellazzi 1, Galaverna 10, Dutto 3, Alexandre De Oliveira 17, Bolla 11, Alborghetti 6, Prandi (L), Picco 0, Amouah 0, Armando (L), Testa 0. N.E. Chiapello, Menardo. All. Revelli. ARBITRI: Pecoraro, Traversa. NOTE – durata set: 24′, 29′, 35′; tot: 88′.

Videx Grottazzolina – Club Italia Crai Roma 2-3 (22-25, 25-21, 22-25, 25-19, 14-16) – Videx Grottazzolina: Marchiani 2, Vecchi 11, Gaspari 8, Calarco 20, Centelles Rosales 22, Cubito 14, Vallese (L), Romiti (L), Minnoni 1, Pulcini 0. N.E. Di Bonaventura, Romagnoli, Poey. All. Ortenzi. Club Italia Crai Roma: Salsi 3, Recine 9, Cianciotta 14, Stefani 29, Dal Corso 12, Mosca 4, Benedicenti (L), Di Marco (L), Federici (L), Zonta 2, Motzo 4. N.E. Gamba, Biasotto, Magalini. All. Cresta. ARBITRI: Brancati, Bellini. NOTE – durata set: 26′, 28′, 25′, 26′, 20′; tot: 125′.

Classifica Girone Blu:
Olimpia Bergamo 32, Gas Sales Piacenza 26, Videx Grottazzolina 22, Elios Messaggerie Catania 21, Gioiella Gioia del Colle 20, Materdominivolley.it Castellana Grotte 19, Sieco Service Ortona 19, Club Italia Crai Roma 17, Pool Libertas Cantù 15, Pag Taviano 10, Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 9, Tipiesse Cisano Bergamasco 8, BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 7, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 6.

Prossimo turno
12a giornata di andata Serie A2 Credem Banca Girone Blu
Sabato 22 dicembre 2018, ore 16.00

Club Italia Crai Roma – Gioiella Gioia del Colle Diretta Lega Volley Channel
Sabato 22 dicembre 2018, ore 20.30
Tinet Gori Wines Prata di Pordenone – Sieco Service Ortona Diretta Lega Volley Channel
Domenica 23 dicembre 2018, ore 18.00
Videx Grottazzolina – Pool Libertas Cantù Diretta Lega Volley Channel
Materdominivolley.it Castellana Grotte – Elios Messaggerie Catania Diretta Lega Volley Channel
Pag Taviano – Tipiesse Cisano Bergamasco Diretta Lega Volley Channel
BAM Acqua S. Bernardo Cuneo – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Diretta Lega Volley Channel
Domenica 23 dicembre 2018, ore 19.00
Olimpia Bergamo – Gas Sales Piacenza Diretta Lega Volley Channel