Serie A Credem Banca: i risultati di fine 2018

Sir Safety Conad Perugia - Calzedonia Verona / 2ª giornata di ritorno, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile SuperLega Credem Banca presso PalaBarton Perugia IT, 30 dicembre 2018. Foto: Michele Benda per LegaVolley [riferimento file: 2018-12-30/ND5_2608]

Domenica 30 dicembre 2018
SuperLega Credem Banca: risultati 2a di ritorno.
Serie A2 Credem Banca: risultati 1a di ritorno.

SuperLega Credem Banca
2a giornata di ritorno: Perugia la spunta al tie break con Verona. Tre punti in casa per Modena e Monza. Vittorie corsare per Civitanova e Milano

Risultati 2a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca:
Consar Ravenna-Cucine Lube Civitanova 0-3 (16-25, 18-25, 20-25); Sir Safety Conad Perugia-Calzedonia Verona 3-2 (25-16, 21-25, 25-27, 26-24, 15-9); Kioene Padova-Revivre Axopower Milano 1-3 (23-25, 23-25, 25-15, 19-25); Vero Volley Monza-Top Volley Latina 3-1 (20-25, 25-22, 25-23, 25-21); Itas Trentino-Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-0 (25-19, 25-11, 25-23); Azimut Leo Shoes Modena-BCC Castellana Grotte 3-0 (25-18, 25-18, 25-17); Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Emma Villas Siena 3-0 (25-22, 25-17, 26-24).

Consar Ravenna – Cucine Lube Civitanova 0-3 (16-25, 18-25, 20-25) – Consar Ravenna: Saitta 0, Poglajen 6, Verhees 3, Rychlicki 13, Raffaelli 3, Russo 3, Frascio (L), Argenta 4, Goi (L), Di Tommaso 0, Marchini (L), Lavia 2, Elia 1, Smidl 0. N.E. All. Graziosi. Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 2, Juantorena 14, Cester 3, Sokolov 13, Leal 14, Simon 9, Marchisio (L), Balaso (L), D’Hulst 0, Cantagalli 0, Massari 0, Diamantini 0. N.E. Stankovic, Sander. All. De Giorgi. ARBITRI: Puecher, Florian. NOTE – durata set: 26′, 28′, 29′; tot: 83′. Spettatori: 2900. MVP: Mossa De Rezende.

E’ finito come era iniziato, cioè con una sconfitta casalinga contro la Lube. Ma la Consar Ravenna può mandare in archivio un 2018 sontuoso, con la ciliegina della Challenge Cup vinta a marzo, anche se, nell’ultimo atto, ha dovuto arrendersi a una Lube in palla che ha messo in mostra tutta la sua preziosa argenteria. Poche le occasioni concesse dai ragazzi di De Giorgi ai padroni di casa, limitate quasi esclusivamente nel terzo set (il più equilibrato dei tre): il dato finale dell’attacco – 63% contro 39% – e i tre giocatori Lube in doppia cifra la dicono lunga sulla partita. Anche in difesa la Lube mette un tassello alla sua vittoria, chiudendo col 42% in ricezione. La Lube mette subito in chiaro le sue intenzioni: allunga subito all’alba del primo set e incrementa il vantaggio sfruttando tutta la sua potenza di fuoco (alla fine del set 6 punti e 71% in attacco di Leal, 4 di Sokolov e Juantorena) e la brillante regia di bruno, che alla fine porta a casa il premio come MVP. La Consar, nella quale Rychlicki, marcatissimo, fatica a portare punti e Verhees mette a segno la centesima battuta vincente in Regular Season, si arrende a 16. L’impatto della Lube sull’inizio del secondo set è tremendo: un break di 7 punti (1-7) che tramortisce ma non piega la Consar che pian pianino risale la corrente portandosi anche a -3 (10-13). Il time out di De Giorgi rimanda in campo una Lube più cattiva e concentrata: aumenta il vantaggio degli ospiti, trascinati in questa fase da Juantorena e da un Leal ancora su cifre elevatissime in attacco, fino al 25-18 finale. Il terzo set vede la Lube ancora in vantaggio: tre volte prova lo scatto e tre volte la Consar riesce a ridurre le distanze, ma nulla possono Saitta e compagni sul quarto allungo: Juantorena e un errore di Saitta in palleggio fissano il 25-20 finale e il 3-0.

Spettatori: 2900
MVP: Bruno Mossa De Rezende (Cucine Lube Civitanova)

Gianluca Graziosi (allenatore Consar Ravenna): “La Lube è una squadra che sa giocare a pallavolo, è infarcita di campioni ed era oggettivamente difficile fare meglio, però potevamo magari in alcuni momenti crederci un po’ di più, usare di più le nostre armi, spingere col servizio, con la difesa visto che siamo una squadra che difende tantissimo; in alcuni momenti ho avuto l’impressione che fossimo rassegnati alla loro forza. Per carità non è una palla in difesa che poteva cambiare la partita, ci abbiamo provato al 90% e non al 100%, e comunque non sono queste le gare su cui dobbiamo fare conto per arrivare alla salvezza”.
Ferdinando De Giorgi (allenatore Cucine Lube Civitanova): “Oggi abbiamo messo intensità e quando cominciamo a difendere, avendo attaccanti molto forti, riusciamo a chiudere punti e a creare pressioni all’avversario. Avevamo grande rispetto di Ravenna perché è una di quelle squadre che ti costringe più volte a giocare il pallone; eravamo dunque preparati a giocare azioni lunghe e si è visto; siamo riusciti a impedire che Ravenna prendesse energia da questo tipo di situazione”.

Si Safety Conad Perugia – Calzedonia Verona 3-2 (25-16, 21-25, 25-27, 26-24, 15-9) – Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 1, Lanza 16, Podrascanin 9, Atanasijevic 22, Leon Venero 27, Galassi 6, Seif 1, Colaci (L), Piccinelli 0, Della Lunga 0. N.E. Hoogendoorn, Ricci, Hoag. All. Bernardi. Calzedonia Verona: Spirito 5, Manavinezhad 5, Solé 15, Boyer 17, Kaziyski 19, Birarelli 5, Giuliani (L), De Pandis (L), Marretta 0, Sharifi 3. N.E. Alletti, Magalini, Jaeschke, Pinelli. All. Grbic. ARBITRI: Luciani, Simbari. NOTE – durata set: 22′, 31′, 34′, 30′, 17′; tot: 134′. Spettatori: 3736. MVP: Podrascanin.

Alla fine, dopo due ore abbondanti di battaglia sportiva, la spunta la Sir Safety Conad Perugia che ha ragione al tie break della Calzedonia Verona e trova i due punti che la tengono al comando della classifica con una lunghezza di vantaggio su Trento. Match di altissimo livello nel pienone di Pian di Massiano con i padroni di casa che dominano il primo parziale e con Verona che reagisce da formazione di rango portandosi avanti uno a due e 21-23 nella quarta frazione. In quel delicato frangente Perugia, spinta dal calore del proprio pubblico, trova il guizzo vincente con l’attacco di Leon, l’ace di Podrascanin ed il muro di Atanasijevic. Nel quinto i Block Devils sfruttano una partenza a razzo e si portano a casa la vittoria. È Marko Podrascanin l’Mvp della sfida con i suoi primi tempi imprendibili e con un turno al servizio fondamentale nel tie break (due gli ace). Leon (27 punti) e Atanasijevic (22 palloni vincenti) sono i più prolifici nella metà campo bianconera dove si distingue un positivo Lanza (16 punti). Perugia vince nel conto degli ace (11, di cui 5 di Leon, a 7, dei quali 4 di Kaziyski) e dei muri (10 a 8 con Galassi e Solè entrambi con 3 vincenti), Verona si conferma squadra di qualità e in grande crescita con Kaziyski e Boyer sugli scudi (rispettivamente 19 e 17 punti) e con Solè centrale di livello assoluto (15 palloni a terra). Perugia chiude il 2018 in vetta e si prepara ad aprire col botto il 2019 con lo scontro al vertice del 5 gennaio a Trento dove in palio ci sarà il primo posto della Superlega.

Spettatori: 3736
MVP: Marko Podrascanin (Sir Safety Conad Perugia)

Filippo Lanza (Sir Safety Conad Perugia): “Siamo stati bravi. In futuro ci saranno tante gare del genere. Non lo vedo come un punto perso, ma come due guadagnati dopo una battaglia vinta con carattere e determinazione grazie a un gruppo unito che ha saputo lottare fino all’ultimo pallone”.
Emanuele Birarelli (Calzedonia Verona): “Cosa ci è mancato? Niente. Siamo stati bravi a tenere testa a una grande squadra. Alla fine del quarto set loro hanno puntato sulla loro arma migliore che è la battuta vincendo ai vantaggi. C’è rammarico perché il successo era vicino, ma ci sono anche tante cose positive e prendiamo questa partita come una tappa di avvicinamento a quello che è il nostro potenziale”.

Kioene Padova – Revivre Axopower Milano 1-3 (23-25, 23-25, 25-15, 19-25) – Kioene Padova: Travica 3, Louati 17, Polo 9, Torres 15, Barnes 8, Volpato 9, Bassanello (L), Danani La Fuente (L), Cottarelli 0, Lazzaretto 0. N.E. Premovic, Sperandio, Cirovic. All. Baldovin. Revivre Axopower Milano: Sbertoli 0, Clevenot 16, Kozamernik 10, Abdel-Aziz 7, Maar 16, Piano 13, Hoffer (L), Pesaresi (L), Izzo 0, Hirsch 5, Bossi 0, Gironi 0, Basic 0. N.E. All. Giani. ARBITRI: Gnani, Braico. NOTE – durata set: 30′, 30′, 22′, 28′; tot: 110′. Spettatori: 2716. Incasso: 11.567 euro. MVP: Clevenot.

E’ una Revivre Milano concreta quella capace di portare a casa tre punti dalla trasferta di Padova. In una gara molto equilibrata (a eccezione del terzo set), la Kioene non è riuscita a contenere un sestetto rivale sceso in campo con grande attenzione fin dalle prime battute. Non è bastata la buona serata di Louati a contenere la coppia Maar-Clevenot che ha messo a terra i palloni pesanti nei momenti chiave. Andando alla cronaca, avvio equilibrato, con Padova a segnare il primo break con Polo e il servizio vincente di Volpato (6-4). Sul 14-11 di Louati, coach Giani chiama il primo time out discrezionale del match. Milano si affida ai colpi dell’ex Maar e i lombardi rimangono col fiato sul collo (22-20). Sul 22-21 di Clevenot, coach Baldovin chiama la squadra in panchina e al ritorno in campo l’entrante Hirsch trova l’ace della parità. Maar guadagna il set ball (23-24) e Clevenot chiude con la diagonale del 23-25. Ripartenza con il giusto piglio per la squadra di casa, che allunga 7-5 con Volpato. Immediata però la reazione di un’attentissima Milano, che si porta sull’8-9 sfruttando l’attacco out di Torres. L’ace del 12-14 di Piano costringe Padova al time out. Con Sbertoli al servizio la Revivre Axopower mette in difficoltà la ricezione veneta volando sul 13-17. Padova prova ad accorciare con i colpi di Louati raggiungendo la parità sul 22-22 a firma di Polo. Nimir trova il set ball del 23-24 ed è Clevenot a chiudere con l’ace del 23-25. Milano prosegue nella sua marcia anche nel terzo set, con l’attacco out di Barnes che regala il provvisorio 5-7 agli ospiti. Torres porta equilibrio con l’ace del 7-7 e il muro di Travica su Maar costringe Giani al time out sull’11-9. Sul 13-9 Basic prende il posto di Maar ma per Padova arriva l’allungo con l’ace di Volpato (15-9). Sul 18-10 Milano cambia la diagonale palleggiatore-opposto, ma sono molti gli errori degli ospiti. La Kioene viaggia sul velluto e chiude 25-15 col servizio sulla rete di Gironi. E’ ancora Padova a tenere in mano il gioco in avvio di quarto parziale, con Polo a murare Nimir per il 5-2 bianconero. La Revivre pazientemente ricostruisce il recupero e il muro del 9-9 su Torres fa esultare i tifosi milanesi giunti a Padova. Louati spara fuori l’attacco del 10-12 e da quel momento gli ospiti mantengono il vantaggio e, sul muro del 19-22 di Clevenot, i padroni di casa chiamano time out. Il match ball arriva sul 19-24 ed è il muro di Kozamernik su Barnes a chiudere la sfida 19-25.

Spettatori: 2716
Incasso: 11.567 euro
MVP: Trevor Clevenot (Revivre Axopower Milano)

Valerio Baldovin (allenatore Kioene Padova): “E’ stata una bella partita, abbiamo giocato bene per lunghi tratti, ma purtroppo non è stato sufficiente. Dal punto di vista tecnico abbiamo fatto fatica a mettere la palla a terra sulle situazioni di contrattacco e alla fine l’abbiamo pagata cara”.

Matteo Piano (Revivre Axopower Milano): “Ci aspettavamo una partita tosta e infatti è andata così. E’ una vittoria importante perché ci permette di prendere le distanze in classifica rispetto alla stessa Padova. Questa squadra sta diventando “ruspante” ed è un elemento molto positivo per il gruppo”.

Vero Volley Monza – Top Volley Latina 3-1 (20-25, 25-22, 25-23, 25-21) – Vero Volley Monza: Orduna 2, Plotnytskyi 16, Yosifov 3, Ghafour 15, Dzavoronok 21, Beretta 6, Rizzo (L), Giannotti 0, Botto (L), Calligaro 0, Galliani 4, Arasomwan 0. N.E. Buchegger, Buti. All. Soli. Top Volley Latina: Sottile 1, Palacios 13, Rossi 5, Stern T. 11, Ngapeth 24, Gitto 10, Tosi (L), Caccioppola (L), Barone 2, Parodi (L), Huang 0, Gavenda 1, Stern Z. 1. N.E. All. Tubertini. ARBITRI: Boris, Cesare. NOTE – durata set: 26′, 31′, 31′, 28′; tot: 116′. Spettatori: 1348. MVP: Dzavoronok.

Il 2018 della Vero Volley Monza si chiude con un’importantissima vittoria da tre punti, l’ottava stagionale, la seconda davanti al pubblico amico della Candy Arena dopo un digiuno di quasi due mesi (l’ultimo successo era stato con Ravenna). A farne le spese, nella seconda giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca, è la Top Volley Latina, che in Brianza vince il primo set grazie a una partenza incisiva guidata da un ispirato Sottile in regia e dalle bocche da fuoco Ngapeth e Palacios. I pontini battono forte, Monza fatica a trovare ritmo in attacco e al servizio. Con pazienza, però, la formazione di Soli ritrova il suo gioco a partire dal secondo parziale. La ricezione inizia a funzionare, l’attacco sale d’intensità con Dzavoronok e Plotnytskyi devastanti (21 e 16 punti, con 2 ace e 2 muri a testa) e Ghafour molto attivo in fase offensiva. Vinto il terzo set con carattere, grazie allo sprint nel finale, la Vero Volley si conferma anche nel quarto, appoggiandosi a qualche lampo dalla panchina (ace di Galliani) e ai muri di Yosifov e Beretta. Ora ci sono tre giorni di riposo: si torna in campo il 12 gennaio a Ravenna contro la Consar. La terza giornata contro Vibo Valentia è stata infatti posticipata al 6 febbraio, sempre alla Candy Arena.

Spettatori: 1348
MVP: Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza)

Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza): “Oggi siamo stati molto bravi a non calare a livello mentale dopo aver perso il primo set. Stasera era molto importante giocare ai nostri livelli, senza concedere troppo a un avversario alla portata. L’abbiamo fatto con fatica, dopo essere partiti non al meglio, ma alla fine ci portiamo a casa tre punti molto importanti. Ora ci aspetta qualche giorno di riposo che ci meritiamo tutti dopo aver centrato questo bel successo”.
Daniele Sottile (Top Volley Latina): “E’ stata una partita equilibrata e decisa da poche situazioni. Ce la siamo giocata fino alla fine: bravi a loro per essere più cinici nei momenti chiave. Nel primo set loro sono partiti male, favorendo la nostra discesa. Non siamo riusciti a confermarci nei restanti giochi, ma abbiamo disputato comunque una buona gara. Dove può arrivare questa squadra? Dobbiamo pensare a salvarci prima di tutto. Cercare di fare punti su tutti i campi dovrà essere il nostro unico obiettivo anche se, come abbiamo visto oggi, non è mai facile”.

Azimut Leo Shoes Modena – Bcc Castellana Grotte 3-0 (25-18, 25-18, 25-17) – Azimut Leo Shoes Modena: Christenson 5, Urnaut 10, Anzani 9, Pinali 17, Bednorz 10, Holt 6, Benvenuti (L), Rossini (L), Pierotti 0. N.E. Van Der Ent, Truocchio, Kaliberda, Keemink. All. Velasco. Bcc Castellana Grotte: Falaschi 0, Wlodarczyk 7, De Togni 2, Zanatta Buiatti 11, Mirzajanpourmouziraji 5, Zingel 1, Pace (L), Cavaccini (L), Scopelliti 0, Studzinski Rodrigues 5. N.E. Agrusti, Kovac, Quartarone, Kruzhkov. All. Di Pinto. ARBITRI: Venturi, Oranelli. NOTE – durata set: 27′, 26′, 24′; tot: 77′. Spettatori: 4842 per un incasso di 52.702 euro. MVP: Pinali.

Un PalaPanini con oltre 4800 spettatori accoglie la gara tra l’Azimut Leo Shoes Modena di Velasco e la BCC Castellana Grotte nella seconda giornata di ritorno della Superlega. L’Azimut Leo Shoes Modena inizia la gara con Christenson in regia, Pinali è l’opposto, bande Bednorz e Urnaut, al centro Holt e Anzani, il libero è Salvatore Rossini. La BCC parte con la diagonale Falaschi-Renan, in banda Mirzajanpourmouziraji-Wlodarczyk, Zingel-De Togni sono i centrali, libero Cavaccini. Parte fortissimo Modena che si porta sul 14-10 grazie a un ottimo sideout. Scappa via l’Azimut Leo Shoes che va sul 24-18 e chiude il primo parziale 25-18. Nel secondo set Modena tiene il ritmo altissimo fin dai primi punti, 14-7. Non si fermano i gialli che vanno sul 19-14. Urnaut e compagni chiudono il parziale ancora 25-18, è 2-0. Nel terzo set è sempre Modena a farla da padrone, ma Castellana non molla nulla, 13-11. Non si fermano i gialli, 21-16. Modena chiude il set 25-17 e il match 3-0.

Spettatori: 4842
Incasso di 52.702 euro
MVP: Giulio Pinali (Azimut Leo Shoes Modena)

Julio Velasco (allenatore Azimut Leo Shoes Modena): “Abbiamo fatto una buona partita con il giusto atteggiamento, i ragazzi sapevamo che dovevamo giocare con molta aggressività dal primo all’ultimo punto e lo abbiamo fatto, certo anche i loro errori ci hanno facilitato il compito. Ora faremo tre giorni di riposo perché siamo tutti molto stanchi”.
Vincenzo Di Pinto (allenatore BCC Castellana Grotte): Abbiamo giocato solo all’inizio, poi non siamo riusciti a tenere il ritmo di Modena. Si può perdere, ma sono arrabbiato. L’anno nuovo? Dobbiamo vincere una partita e sbloccarci, a quel punto le cose potranno diventare più semplici”.

Giocata sabato 29 dicembre 2018:
Itas Trentino – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-0 (25-19, 25-11, 25-23) – Itas Trentino: Giannelli 3, Kovacevic 11, Lisinac 12, Vettori 17, Van Garderen 8, Candellaro 5, De Angelis (L), Grebennikov (L), Daldello 0, Codarin 0, Cavuto 1, Nelli 4. N.E. All. Lorenzetti. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Kedzierski 2, De Barros Ferreira 6, Caneschi 1, Petkovic 11, Fey 4, Di Martino 3, Mauti (L), Marrazzo 1, Bonami (L), Bermudez 0, Rawiak 0, Esposito 1. N.E. All. Barbiero. ARBITRI: Curto, Zanussi. NOTE – durata set: 26′, 20′, 31′; tot: 77′. Spettatori 3092. MVP: Vettori.

Giocata giovedì 13 dicembre 2018:
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Emma Villas Siena 3-0 (25-22, 25-17, 26-24) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Zhukouski 4, Skrimov 14, Mengozzi 11, Al Hachdadi 15, Barreto Silva 4, Vitelli 5, Cappio (L), Marsili 0, Lopez 0, Marra (L). N.E. Presta, Domagala, Strohbach. All. Valentini. Emma Villas Siena: Marouflakrani 2, Ishikawa 11, Gladyr 3, Hernandez Ramos 21, Maruotti 3, Spadavecchia 4, Caldelli (L), Giovi (L), Fedrizzi 2, Giraudo 0, Vedovotto 1, Mattei 1, Johansen 0. N.E. Cortesia. All. Cichello. ARBITRI: Cappello, Tanasi. NOTE – durata set: 27′, 22′, 30′; tot: 79′. Spettatori: 800. MVP: Zhukouski.

Classifica:
Sir Safety Conad Perugia 39, Itas Trentino 38, Cucine Lube Civitanova 36, Azimut Leo Shoes Modena 34, Revivre Axopower Milano 26, Vero Volley Monza 23, Calzedonia Verona 22, Consar Ravenna 18, Kioene Padova 18, Top Volley Latina 16, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 16, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 14, Emma Villas Siena 10, BCC Castellana Grotte 5.

Prossimo turno
3a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca
Sabato 5 gennaio 2019, ore 18.00

Itas Trentino – Sir Safety Conad Perugia Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su raiplay.it

Domenica 6 gennaio 2019, ore 18.00
Top Volley Latina – Revivre Axopower Milano Diretta Lega Volley Channel
Azimut Leo Shoes Modena – Consar Ravenna Diretta Lega Volley Channel
BCC Castellana Grotte – Kioene Padova Diretta Lega Volley Channel
Domenica 6 gennaio 2019, ore 18.15
Cucine Lube Civitanova – Calzedonia Verona Diretta RAI Sport + HD

Diretta streaming su raiplay.it
Mercoledì 6 febbraio 2019, ore 20.30
Vero Volley Monza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia Diretta Lega Volley Channel
Venerdì 8 febbraio 2019, ore 20.30
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Emma Villas Siena Diretta Lega Volley Channel

Serie A2 Crede Banca
1a giornata di ritorno: nel Girone Bianco Potenza Picena sorprende la capolista Brescia, nel Girone Blu Bergamo si impone 3-0 su Ortona

Risultati 1a giornata di ritorno Serie A2 Credem Banca – Girone Bianco:
Aurispa Alessano-Monini Spoleto 1-3 (19-25, 25-23, 22-25, 19-25); Centrale del Latte Sferc Brescia-GoldenPlast Potenza Picena 1-3 (27-25, 18-25, 20-25, 22-25); Kemas Lamipel Santa Croce-Geosat Geovertical Lagonegro 3-0 (25-23, 25-23, 25-21); Conad Lamezia-Acqua Fonteviva Apuana Livorno 0-3 (14-25, 19-25, 11-25); Roma Volley-Menghi Shoes Macerata 3-1 (14-25, 25-19, 25-21, 26-24).
BCC Leverano-Conad Reggio Emilia si gioca il 6 febbraio 2019 alle 20.30
Riposa: Synergy Arapi F.lli Mondovì

Roma Volley – Menghi Shoes Macerata 3-1 (14-25, 25-19, 25-21, 26-24) – Roma Volley: Paolucci 1, Zappoli Guarienti 25, Borraccino 7, Lasko 16, Rossi 6, Rau 12, Rizzi (L), Loreto 1, Titta (L), Genna 2. N.E. Antonucci, Tozzi, Pregnolato, Sperotto. All. Budani. Menghi Shoes Macerata: Partenio 2, Nasari 17, Molinari 3, Tiurin 31, Casoli 12, Franceschini 5, Condorelli (L), Gabbanelli (L), Bussolari 2, Miscio 0. N.E. Furiassi, Tartaglione. All. Bosco. ARBITRI: Vecchione, Fontini. NOTE – durata set: 19′, 24′, 26′, 31′; tot: 100′.

Conad Lamezia – Acqua Fonteviva Apuana Livorno 0-3 (14-25, 19-25, 11-25) – Conad Lamezia: Alfieri 1, Bruno 4, Aprile 3, Bigarelli 9, Fantini 4, Bizzotto 3, De Santis (L), Negron 0, Zito (L), Butera 0, Ingrosso 1. N.E. Anselmi. All. Rigano. Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Jovanovic 3, Wojcik 5, Paoli 8, De Santis 13, Zonca 16, Maccarone 5, Bacci (L), Loglisci 0, Miscione 1. N.E. Briglia, Grieco, Minuti, Facchini. All. Montagnani. ARBITRI: Spinnicchia, Scarfò. NOTE – durata set: 22′, 26′, 21′; tot: 69′.

Centrale del Latte Sferc Brescia – Goldenplast Potenza Picena 1-3 (27-25, 18-25, 20-25, 22-25) – Centrale del Latte Sferc Brescia: Tiberti 1, Milan 22, Mijatovic 8, Bisi 16, Cisolla 14, Valsecchi 4, Iervolino (L), Scanferla (L), Crosatti 0, Candeli 0, Catellani 0, Rodella 0. N.E. Bergoli, Tasholli. All. Zambonardi. Goldenplast Potenza Picena: Monopoli 0, Di Silvestre 16, Larizza 16, Paoletti 22, Pinali 13, Garofolo 2, Lavanga 0, D’Amico (L), Calistri 0, Trillini 8. N.E. Ferri, Cuti. All. Rosichini. ARBITRI: Selmi, Scotti. NOTE – durata set: 30′, 23′, 27′, 27′; tot: 107′.

Aurispa Alessano – Monini Spoleto 1-3 (19-25, 25-23, 22-25, 19-25) – Aurispa Alessano: Leoni 2, Drobnic 21, Scardia 5, Onwuelo 18, Lucarelli 10, Tomassetti 6, Morciano (L), Serafino 0, Russo (L), Bruno (L), Persoglia 1. N.E. Umek, Cordano, Silvestre De Oliveira Ribeiro. All. Lorizio. Monini Spoleto: Zoppellari 4, Rosso 15, Zamagni 14, Padura Diaz 22, Fedrizzi 7, Aguenier 2, Santucci (L), Di Renzo (L), Costanzi 4, Mariano 1, Ottaviani 3, Festi 2. N.E. Katalan, Segoni. All. Monti. ARBITRI: Nicolazzo, Stancati. NOTE – durata set: 28′, 28′, 32′, 27′; tot: 115′.

Giocata sabato 29 dicembre 2018
Kemas Lamipel Santa Croce – Geosat Geovertical Lagonegro 3-0 (25-23, 25-23, 25-21) – Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 4, Colli 13, Ferraro M. 4, Pereira Da Silva 20, Snippe 10, Bargi 10, Andreini (L), Tamburo 0, Grassano 0, Cro’ 0, Baciocco 0, Ferraro D. (L). N.E. Miselli. All. Pagliai. Geosat Geovertical Lagonegro: Pedron 0, Barreto 8, Marra 5, Boswinkel 21, Galabinov 2, Calonico 8, Sardanelli (L), Fortunato (L), Maiorana 3. N.E. Turano, Maccabruni, Di Coste. All. Falabella. ARBITRI: Verrascina, Proietti. NOTE – durata set: 28′, 30′, 30′; tot: 88′.

Classifica Girone Bianco:
Centrale del Latte Sferc Brescia 32, Synergy Arapi F.lli Mondovì 30, Monini Spoleto 28, Conad Reggio Emilia 26, GoldenPlast Potenza Picena 22, Kemas Lamipel Santa Croce 21, Acqua Fonteviva Apuana Livorno 20, Geosat Geovertical Lagonegro 19, Menghi Shoes Macerata 18, BCC Leverano 11, Aurispa Alessano 11, Roma Volley 6, Conad Lamezia 5.

1 incontro in meno: Synergy Arapi F.lli Mondovì, Conad Reggio Emilia, BCC Leverano.

Prossimo turno
2a giornata di ritorno Serie A2 Credem Banca – Girone Bianco
Sabato 5 gennaio 2019, ore 20.30

GoldenPlast Potenza Picena – Kemas Lamipel Santa Croce Diretta Lega Volley Channel
Domenica 6 gennaio 2019, ore 18.00
Geosat Geovertical Lagonegro – Centrale del Latte Sferc Brescia Diretta Lega Volley Channel
Menghi Shoes Macerata – Aurispa Alessano Diretta Lega Volley Channel
Domenica 6 gennaio 2019, ore 19.00
Monini Spoleto – Roma Volley Diretta Lega Volley Channel
Giovedì 24 gennaio 2019, ore 20.30
Acqua Fonteviva Apuana Livorno – BCC Leverano Diretta Lega Volley Channel
Mercoledì 30 gennaio 2019, ore 20.30
Synergy Arapi F.lli Mondovì – Conad Lamezia Diretta Lega Volley Channel

Turno di riposo: Conad Reggio Emilia

Risultati 1a giornata di ritorno Serie A2 Credem Banca – Girone Blu:
Club Italia Crai Roma-Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-1 (29-27, 25-21, 26-28, 26-24); BAM Acqua S. Bernardo Cuneo-Gioiella Gioia del Colle 0-3 (12-25, 21-25, 21-25); Olimpia Bergamo-Sieco Service Ortona 3-0 (25-21, 25-19, 25-22); Gas Sales Piacenza-Pool Libertas Cantù 3-1 (23-25, 31-29, 25-22, 25-12); Videx Grottazzolina-Tipiesse Cisano Bergamasco 3-1 (25-17, 25-17, 24-26, 25-14); Materdominivolley.it Castellana Grotte-Pag Taviano 3-0 (25-15, 25-21, 25-22); Tinet Gori Wines Prata di Pordenone-Elios Messaggerie Catania 2-3 (25-27, 22-25, 25-18, 25-20, 10-15).

Videx Grottazzolina – Tipiesse Cisano Bergamasco 3-1 (25-17, 25-17, 24-26, 25-14) – Videx Grottazzolina: Marchiani 4, Vecchi 15, Gaspari 2, Calarco 25, Centelles Rosales 17, Cubito 12, Vallese (L), Romiti (L), Pulcini 0, Minnoni 0. N.E. Di Bonaventura, Romagnoli. All. Ortenzi. Tipiesse Cisano Bergamasco: Sbrolla 2, Gaggini 9, Milesi 5, Baldazzi 17, Costa 8, Piccinini 11, Pozzi (L), Brunetti (L). N.E. Ruggeri, Genovese, Lozzi, Burbello. All. Zanchi. ARBITRI: Feriozzi, Turtu’. NOTE – durata set: 19′, 21′, 27′, 19′; tot: 86′.

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Pag Taviano 3-0 (25-15, 25-21, 25-22) – Materdominivolley.it Castellana Grotte: Longo 3, Bertoli 9, Gargiulo 7, Cazzaniga 23, Mazzon 6, Patriarca 9, Battista (L), Pilotto 0, Di Carlo 0, Campana 0, Primavera 0. N.E. Floris, Fiore. All. Castellano. Pag Taviano: Dimitrov 4, Cernic 8, Bonola 5, Bencz 15, Astarita 3, Smiriglia 7, Martinelli 0, Baldari 3, Bisci (L), Scarpello 0, Lugli 1. N.E. Caci, Meleddu. All. Licchelli. ARBITRI: Sabia, Palumbo. NOTE – durata set: 19′, 25′, 31′; tot: 75′.

BAM Acqua S. Bernardo Cuneo – Gioiella Gioia del Colle 0-3 (12-25, 21-25, 21-25) – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo: Cortellazzi 0, Galaverna 8, Dutto 2, Alexandre De Oliveira 13, Bolla 8, Picco 1, Armando (L), Prandi (L), Chiapello 2, Amouah 2, Alborghetti 2. N.E. Testa, Menardo. All. Serniotti. Gioiella Gioia del Colle: Kindgard 3, Radziuk 12, Usai 4, Prolingheuer 21, Margutti 9, Sighinolfi 2, Marchetti (L), Frigo (L). N.E. Marcovecchio, Meringolo, Scrollavezza, Sideri. All. Passaro. ARBITRI: Rossetti, Pozzi. NOTE – durata set: 20′, 23′, 25′; tot: 68′.

Olimpia Bergamo – Sieco Service Ortona 3-0 (25-21, 25-19, 25-22) – Olimpia Bergamo: Garnica 3, Tiozzo 13, Cargioli 12, Romanò 9, Shavrak 11, Erati 9, Franzoni (L), Innocenti (L). N.E. Cogliati, Sette, Cioffi, Cristofaletti, Marzorati, Gritti. All. Spanakis. Sieco Service Ortona: Lanci 1, Ogurcak 7, Menicali 7, Marks 14, Dolfo 8, Simoni 10, Pesare (L), Sorrenti 0, Sitti 0, Fiscon 0, Toscani (L). N.E. Berardi. All. Lanci. ARBITRI: Mattei, Brancati. NOTE – durata set: 23′, 27′, 25′; tot: 75′.

Gas Sales Piacenza – Pool Libertas Cantù 3-1 (23-25, 31-29, 25-22, 25-12) – Gas Sales Piacenza: Paris 2, Mercorio 17, Copelli 9, Fei 17, Yudin 19, Tondo 7, Cereda (L), Klobucar 0, Beltrami 0, Fanuli (L), Canella 0. N.E. Ingrosso, Ceccato, De Biasi. All. Botti. Pool Libertas Cantù: Baratti 0, Cominetti 9, Monguzzi 8, Santangelo 20, Preti 19, Robbiati 4, Rudi (L), Butti (L), Alberini 0, Suraci 0, Frattini 0, Danielli 0, Gasparini 0. N.E. Pellegrinelli. All. Cominetti. ARBITRI: Papadopol, Bassan. NOTE – durata set: 28′, 39′, 29′, 20′; tot: 116′.

Giocate sabato 29 dicembre 2018 :

Club Italia Crai Roma – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-1 (29-27, 25-21, 26-28, 26-24) – Club Italia Crai Roma: Salsi 5, Recine 21, Cianciotta 7, Stefani 23, Dal Corso 4, Mosca 3, Di Marco (L), Benedicenti (L), Zonta 2, Federici (L), Motzo 16. N.E. Gamba, Magalini, Biasotto. All. Cresta. Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Soli 1, Formela 17, Fall 7, Buzzelli P. 29, Panciocco 11, Osmanovic 3, Sorgente (L), Buzzelli U. 0, Gentilini (L), Cappelletti 0. N.E. All. Nacci. ARBITRI: Morgillo, Salvati. NOTE – durata set: 36′, 27′, 34′, 32′; tot: 129′.

Tinet Gori Wines Prata di Pordenone – Elios Messaggerie Catania 2-3 (25-27, 22-25, 25-18, 25-20, 10-15) – Tinet Gori Wines Prata di Pordenone: Calderan 6, Radin 7, Marini 10, Della Corte 8, Deltchev 14, Bortolozzo 8, Marinelli (L), Saraceni 0, Corazza 0, Lelli (L), Bonante 0, Tassan 1, Link 18. N.E. Cecutti. All. Sturam. Elios Messaggerie Catania: Finoli 3, Bonacic 25, Porcello 9, Gradi 19, Corrado 13, Reina 6, De Costa (L), Chillemi 2, Pricoco (L), Petrone 4. N.E. All. Puleo. ARBITRI: Traversa, Sessolo. NOTE – durata set: 30′, 34′, 24′, 24′, 18′; tot: 130′.

Classifica Girone Blu:
Olimpia Bergamo 38, Gas Sales Piacenza 35, Elios Messaggerie Catania 28, Videx Grottazzolina 28, Gioiella Gioia del Colle 25, Sieco Service Ortona 25, Materdominivolley.it Castellana Grotte 23, Club Italia Crai Roma 23, Pool Libertas Cantù 21, Pag Taviano 14, BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 10, Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 10, Tipiesse Cisano Bergamasco 8, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 6.

Prossimo turno
2a giornata di ritorno Serie A2 Credem Banca – Girone Blu
Sabato 5 gennaio 2019, ore 20.30

Pag Taviano – Club Italia Crai Roma Diretta Lega Volley Channel
Domenica 6 gennaio 2019, ore 17.00
Pool Libertas Cantù – Materdominivolley.it Castellana Grotte Diretta Lega Volley Channel
Domenica 6 gennaio 2019, ore 18.00
Sieco Service Ortona – Videx Grottazzolina Diretta Lega Volley Channel
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania – Tinet Gori Wines Prata di Pordenone Diretta Lega Volley Channel
Tipiesse Cisano Bergamasco – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo Diretta Lega Volley Channel
Elios Messaggerie Catania – Gas Sales Piacenza Diretta Lega Volley Channel
Mercoledì 30 gennaio 2019, ore 20.30
Gioia del Colle – Olimpia Bergamo Diretta Lega Volley Channel