Spoleto fa conoscenza con le sue avversarie nel Girone Bianco

13 società così suddivise geograficamente: 4 del sud Italia, 7 del centro e 2 del nord. Quattro neopromosse e un cambio di “residenza”. Questa l’identikit del Girone Bianco della Serie A2 Credem Banca 2018/2019, in cui la Monini Marconi proverà a recitare un ruolo da protagonista. Il Volley Mercato 2018, da cui sono usciti i calendari della prossima stagione, ha rappresentato anche la deadline per ingaggiare nuovi giocatori e completare così i roster a disposizione degli allenatori. Gli oleari erano già al completo da qualche settimana ma per quanto riguarda le avversarie non sono mancati i “botti” di fine mercato. Vediamo, una per una, come le avversarie si presenteranno ai nastri di partenza.

Acqua Fonteviva Livorno (ex Massa) – Palleggio affidato al fortissimo Igor Jovanovic, già avversario della Monini con la maglia di Bergamo. Al centro gioca l’ex oleario Miscione, sulle bande agiscono Zonca e il polacco Wojcik. Il libero è Filippo Pochini, altro recente avversario della Monini: era il secondo di Giovi a Siena. Al timone di questa formazione c’è Paolo Montagnani, nella sua carriera tante panchine di A1 e A2.

Aurispa Alessano – Partiamo dal tecnico, quel Pino Lorizio che due anni fa, alla guida della BCC Castellana Grotte, inflisse alla Monini una beffarda sconfitta nella finale playoff per la promozione in SuperLega. La scommessa è il giovane posto 4 brasiliano Kaio Ribeiro, al centro confermatissimo capitan Tomassetti. L’opposto arriva da Reggio Emilia ma è di scuola Modena: è il 21enne Samuel Onwelo.

BCC Leverano (neopromossa) – Tutta da scoprire questa squadra, che annovera nel proprio roster ben 4 under 18. Il nome noto è quello dello schiacciatore bosniaco Andrej Ristic che lo scorso anno, con la maglia di Bolzano, giocò una super partita contro la Monini. L’allenatore è Andrea Zecca, confermato dalla scorsa stagione.

Centrale del Latte Sferc Brescia – Bestia nera degli oleari in A2, i Tucani hanno confermato due “mostri sacri” come Tiberti e Cisolla e riportato a casa l’opposto Bisi. Al centro Codarin ed Esposito sono stati rimpiazzati da Valsecchi e Signorelli, a far coppia col “Ciso” in posto 4 c’è il talento di scuola Padova Sebastiano Milan, lo scorso anno in SuperLega con la Lube.

Conad Lamezia (neopromossa) – L’opposto arriva da Taviano ed è Luca Bigarelli. I due slot per giocatori stranieri sono stati occupati dal palleggiatore portoricano Brian Negron (due metri di altezza) e dallo schiacciatore polacco Mikolaj Szewczyk. Confermatissimo l’allenatore Vincenzo Nacci, tra i grandi protagonisti della cavalcata vincente in Serie B dei calabresi.

Conad Reggio Emilia – I fantasmi dell’ultima finale promozione persa dalla Monini si rimaterializzeranno nella figura di Marco Fabroni, regista della rinnovatissima compagine emiliana. Con lui hanno raggiunto il Volley Tricolore l’opposto Bellei (ex Brescia), i centrali Benaglia e Quarta e l’allenatore Vincenzo Mastrangelo. Confermati invece il libero Morgese, lo schiacciatore Bellini e il capitano Sesto.

Goldenplast Potenza Picena – Squadra giovane ma sicuramente molto interessante quella del neo tecnico Rosichini. La diagonale palleggiatore-opposto è in realtà una delle più esperte e affidabili del campionato con Nat Monopoli (ancora al top della forma nonostante le 43 primavere) e Matteo Paoletti, best scorer della stagione 17/18. In banda è arrivato il talento padovano Gozzo (gran finale di stagione per lui in Superlega), al centro Garofolo e Larizza non raggiungono in due l’età del loro palleggiatore.

Kemas Lamipel Santa Croce – Con la diagonale Acquarone-Wagner i Lupi si candidano al ruolo di favorita del girone. Da Roma è arrivato uno schiacciatore di grande esperienza e qualità come Snippe, mentre il reparto dei centrali è stato puntellato con gli arrivi di Bargi da Siena e di Ferraro da Castellana Grotte. Grassano e il libero Taliani completano un sestetto che darà sicuramente del filo da torcere a chiunque, con coach Totire confermato al timone.

Montalbano Arena Macerata (neopromossa) – Coach Pasquale Bosco (ex Aversa) guida una squadra che approda in A2 grazie all’acquisizione di un titolo sportivo, ma che sembra già avere le idee chiare sugli obiettivi stagionali. L’ex canturino Piazza è il palleggiatore, in diagonale con lui ci sarà l’opposto russo Igor Tiurin, di cui si dice un gran bene. Veterani della categoria sono lo schiacciatore Tartaglione e il centrale Franceschini, con uno Janis Peda che, se riuscirà a lasciarsi alle spalle i numerosi infortuni che lo hanno martoriato, potrà essere un acquisto eccezionale.

Rinascita Lagonegro – La società del presidente Carlomagno si è mossa molto bene sul mercato vestendo di bianco-rosso l’opposto olandese Hidde Boswinkel, protagonista della promozione in Superlega di Siena. Ad innescarlo ci sarà l’ex Tuscania Pedron, che potrà contare anche su un attaccante di categoria come Del Vecchio e su un centrale con tanta Serie A nel curriculum come Calonico. Confermatissimo il coach Paolo Falabella, alla sua quarta stagione consecutiva alla guida della Rinascita Volley.

Roma Volley (neopromossa) – Il colpo a sensazione dei capitolini è senza dubbio l’opposto Michal Lasko, una vita in A1 e in nazionale. Il dubbio è legato alle condizioni fisiche del campione italo-polacco, che ha saltato per infortunio l’intera stagione 2017/2018. Se il suo fisico rispondesse presente sarebbe veramente un lusso per la A2. Per il resto sono arrivate tante conferme, con l’aggiunta del ritmo brasiliano dello schiacciatore Enrico Zappoli, anch’egli però perseguitato dai guai fisici nel campionato appena trascorso.

VBC Mondovì – L’arrivo di coach Marco Fenoglio ha fatto cambiare marcia ai monregalesi anche sul mercato. La squadra è completamente rinnovata ed è un mix molto interessanti tra scommesse straniere, giovani ed atleti di categoria. Tra i primi ci sono il posto 4 estone Kristo Kollo e il centrale olandese Fabian Plak. La regia è affidata al giovane Matteo Pistolesi (ex Ravenna e Latina in Superlega), l’opposto è una vecchia conoscenza della Monini Spoleto, quel Michele Morelli che trascinò la squadra prima alla promozione in A2 e poi alla finale playoff per la Superlega.

Ufficio stampa Monini Marconi Spoleto