Spoleto sfida Leverano con una sola idea in testa: vincere

La Monini Marconi torna al Palarota con un duplice compito: ritrovare la vittoria che manca da tre giornate di campionato e riconquistare i propri tifosi, un po’ delusi dopo le ultime prestazioni contro Brescia e Reggio Emilia. Per farlo gli oleari dovranno assolutamente alzare il livello di gioco e ritrovare fluidità nell’attacco da posto 4. Nell’ultima trasferta di Reggio Emilia è stato infatti questo il vero tallone d’Achille, con gli schiacciatori di banda che non hanno superato il 20% di positività in attacco.

Il calendario propone due gare interne consecutive contro la penultima (Leverano) e terzultima (Lamezia) della classifica, entrambe neopromosse in A2, un’occasione ghiottissima per tornare a vincere e muovere una classifica che, se da un lato vede sempre più lontane Brescia e Mondovì, dall’altro tiene aperte tutte le ambizioni di qualificazione ai quarti di Coppa Italia, perché la Monini è quinta in coabitazione con Macerata (che però non ha ancora riposato) mentre Reggio Emilia, attualmente terza, dista solo due lunghezze.

Ma cosa dovrà fare la Monini Marconi per invertire la marcia delle ultime prestazione e tornare alla vittoria? E’ coach Luca Monti che, con poche e semplici parole, spiega la ricetta per uscire da questo momento così delicato: “Quella di domenica contro Leverano sarà una partita molto difficile e importante, anche se credo sia troppo presto per parlare di partita decisiva. Dovremo essere bravi a dimenticare le ultime due prestazioni e ripartire, perché il calendario ci dà la possibilità di giocare per due volte consecutive in casa contro due squadre abbordabili. Quello che dobbiamo fare è giocare bene e convincerci che siamo una buona squadra, e da qui ripartire per prendere la marcia che ci compete”.

Si comincia quindi domenica 9 dicembre contro la BCC Leverano, team che fino ad ora lontano dalla Puglia ha conquistato solo un punticino frutto di una sconfitta al tie-break contro Macerata. La società leccese ha cambiato poco nel mercato estivo mantenendo l’assetto della scorsa stagione in Serie B con l’opposto Orefice e i centrali Serra e Scrimieri. Gli acquisti stranieri riguardano invece il ruolo di palleggiatore, dove è arrivato l’austriaco Alexander Tusch, alla prima esperienza in Italia, e quello degli schiacciatori di banda, con l’ingaggio del bosniaco Andrej Ristic che già lo scorso anno aveva fatto molto bene contro la Monini quando vestiva la maglia del Mosca Bruno Bolzano.

Spoleto può e deve risollevarsi con l’aiuto di tutti i suoi giocatori; anche di chi, fino a questo momento, ha avuto meno opportunità di mettersi in mostra ma che quando è stato chiamato in causa ha risposto alla grande. Stiamo parlando di Roberto Festi, chiamato a sostituire Agunier a Reggio Emilia ed autore di una prova maiuscola con 5 muri punto in poco più di due set (i tre consecutivi appena entrato hanno cambiato totalmente l’inerzia del secondo parziale). Queste le sue sensazioni sul momento che sta attraversando la squadra: “Sono contento per il modo in cui ho approcciato la gara di Reggio Emilia, peccato non sia servito a portare a casa almeno un punto o addirittura una vittoria. Dobbiamo lavorare tanto, è l’unico modo per uscire dalle difficoltà. Domenica contro Leverano sarà importantissima, ci stiamo preparando al meglio e penso che se ognuno di noi andrà in campo con la giusta grinta possiamo portare a casa un risultato positivo, oltretutto ci teniamo particolarmente a regalare una vittoria al nostro pubblico, che lo merita, e e sarebbe importante farlo attraverso una buona qualità di gioco”-

L’appuntamento è dunque per domenica 9 dicembre al Palarota con prima battuta alle 18. I biglietti per assistere al match sono in vendita presso il negozio Box 25 oppure online al sito www.ticketitalia.com.

Ufficio stampa Monini Marconi Spoleto