Una vittoria per Federico Mazza e Nico Toselli, 3-1 su Tuscania al PalaCatania

Volley Catania - Vittoria 3-1 su Tuscania

Una vittoria dedicata a Federico Mazza. e Nico Toselli Il risultato dell’undicesima giornata del Campionato Credem Banca 18/19, conquistato da Elios Messaggerie Catania in campo contro Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, il 3-1 combattuto sul taraflex del PalaCatania è stato tutto per il centrale rossazzurro che, stamattina, insieme al suo compagno di squadra, Nico Toselli, è rimasto coinvolto in un incidente stradale prima dell’allenamento di rifinitura. Se Toselli se l’è cavata con qualche medicazione, per Federico Mazza, un dito della mano destra rotto e un intervento al ginocchio destro, per ulteriori dettagli bisognerà attendere i prossimi giorni. Tanta paura dunque, ma i sorrisi sono tornati, sia sui volti dei due giocatori che su quelli dei loro compagni, con i quali si sono riabbracciati fisicamente, nel caso di Toselli, e telefonicamente, in quello di Mazza, che ha appreso la notizia della vittoria dal presidente Natale Aiello, con lui in ospedale per tutto il pomeriggio.

“Abbiamo avuto tanta paura, ma è finita bene – spiega commosso il capitano Juan Ignatio Finoli alla fine del match – ora per Federico viene la fase di recupero. Noi come abbiamo fatto oggi in campo faremo ancora di più. Bisogna dare il 110% e quel 10% in più è per Fede. E’ stato difficile partire senza di lui, ma avevamo un obiettivo e lo abbiamo raggiunto. Per il resto andiamo di partita in partita”.

Quattro set giocati dunque, nei quali Elios Messaggerie, si è ritrovata in una nuova formazione. Insieme a Juan Ignatio Finoli, Cesare Gradi, Dusan Bonacic, Filippo Porcello, Francesco Corraro e al libero, Francesco Cricoco, è entrato Federico Reina al posto di Mazza, che ha fatto alla grande il suo lavoro, mettendo a terra palle pesanti per la ricezione di Tuscania. Su lui, nessun dubbio da parte di coach Mauro Puleo: “Non sono stupito della prestazione di Reina, so cosa fa in allenamento e conosco le sue potenzialità. In attacco non ha niente da invidiare ai più forti della categoria per le altezze e per la potenza. Lo abbiamo visto un po’ deficitario a muro, ma questo perché ha poca esperienza. I ragazzi nei primi due set hanno risentito dell’assenza di Mazza, ma poi si sono ripresi alla grande, quello di domenica prossima contro Castellana sarà un altro match che verrà giocato come una finale”.

La partita.

Nel primo seti rossazzurri partono in sordina, riescono ad andare avanti nella prima fase, ma subito dopo i giocatori di Tuscania si attrezzano per un recupero, fino a raggiungere il pareggio (8-8). Il muro degli avversari funziona, non si passa. Tuscania chiude con un vantaggio di sei punti (19-25).

Nel secondo set le intenzioni rossazzurre sono le migliori. Esordisce Reina con una palla schiantata a terra (1-0), ma anche in questo caso gli avversari fanno sentire il fiato sul collo ai rossazzurri. E’ Corrado che comincia a martellare (16-13) che bissa subito dopo aiutato da un formidabile recupero di piede di Bonacic intercettato dal direttore d’orchestra Finoli (17-13). Il set point lo aggancia Filippo Porcello (24-18) ed è Gradi a rimettere benzina nel serbatoio della squadra e in quello di un PalaCatania che non ha mai mollato (25-20).

La terza frazione di gioco riparte sulla scia di quella appena conclusa, ma anche in questo caso Tuscania riesce a pareggiare dopo una prima fase di predominio rossazzurro (12-12). Da qui è un punto a punto. Una battuta tagliente e precisa di Bonacic passa sotto la lente d’ingrandimento del video check che certifica un ace (17-17). Sono prima Corrado (19-18) e poi Gradi (21-18) a tracciare la linea verso la chiusura del set.

Il quarto set è rossazzurro. Lo dice Finoli fin dal primo punto. Un doppio recupero carambolesco di Pricoco permette a Bonacic di essere infallibile (2-0). Il primo ace del set è di Finoli (3-0), più avanti ne arriva uno di Porcello (18-12). I rossazzurri sono più organizzati sbagliano meno di Tuscania. Il primo match point è un regalo di Natale per il PalaCatania che Reina schianta nella metà campo avversaria (24-17). A chiudere è Filippo Porcello (25-17) e poi arrivano gli abbracci liberatori, per una vittoria, voluta e conquistata.

Il prossimo match è in programma per domenica 23 dicembre con Materdomini.it Castellana Grotte.

Elios Messaggerie Catania – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-1 (19-25, 25-20, 25-21, 25-18)
Elios Messaggerie Catania: Finoli 4, Bonacic 13, Porcello 13, Gradi 16, Corrado 21, Reina 8, De Costa (L), Petrone 1, Pricoco (L), Chillemi 0. N.E. Barbera, Mazza, Nicosia. All. Puleo.
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Peslac 1, Bertoli 18, Pizzichini 7, Osmanovic 9, Formela 14, Fall 4, Gentilini (L), Buzzelli 7, Sartori 1, Sorgente (L), Panciocco 1, Cappelletti 0. N.E. Fabi, Piedepalumbo, Ragoni, Rocchi. All. Nacci.
ARBITRI: Cecconato, Jacobacci.
NOTE – durata set: 30′, 29′, 35′, 29′; tot: 123’.

Mariangela Di Stefano
Ufficio Stampa Elios Messaggerie Catania 

Ph Mimmo Lazzarino