Bandiera bianca a Lagonegro

Federico Ciardo

Biancoazzurri dimessi e mai in partita contro i lucani, che con il minimo sforzo conquistano tre punti preziosi per la classifica. Unica gioia per l’Aurispa il debutto del giovanissimo Federico Ciardo, alessanese cresciuto nelle giovanili del proprio paese.

Un’Aurispa Alessano rinunciataria e troppo fallosa cede nettamente per 3-0 contro Lagonegro in terra lucana. Partita povera di contenuti tecnici, con gli uomini di mister Falabella che, senza strafare, incassano l’intera posta in palio e rimangono in corsa per la conquista del quarto posto. In casa Alessano ben poco da salvare, con la squadra apparsa sulle gambe e incapace di lottare. Unica nota positiva il debutto nella seconda serie nazionale di Federico Ciardo, nato nel 2003, prodotto del vivaio biancoazzurro.

Padroni di casa che partono con un 6+1 che vede Pedron in cabina di regia, Boswinkel opposto, Calonico e Marra centrali, Galabinov e Barreto in banda, Fortunato e Sardanelli che si alternano nel ruolo di libero. Coach Lorizio si affida a Leoni palleggiatore, Onwuelo contromano, Tomassetti e Scardia al centro, Kaio e Drobnic in posto quattro, Bruno (ricezione) e Russo (difesa) come libero.

Partenza contratta per i biancoazzurri che sbagliano due attacchi per il 2-0 casalingo; un altro errore decreta il +3 lagonegrese (7-4). Gli uomini di mister Lorizio non riescono ad entrare in partita trovandosi sotto 9-14, soffrendo molto in ricezione (cambio Lucarelli-Kaio); Onwuelo inizia a carburare e riavvicina i suoi all’avversario (17-13), poi Drobnic piazza il pallone del -3 (17-14). Il parziale è caratterizzato da tanti errori da ambo le parti e alla fine è un muro di Pedro su Drobnic ha sancire il 25-20 per i padroni di casa dopo 26 minuti di gioco.

Inizio secondo set con Lucarelli confermato al posto di Kaio. Partenza sprint per Lagonegro (5-1), con Barreto protagonista; Tomassetti ferma la pipe del venezuelano per il 4-6, poi Onwuelo con due punti e un errore di Boswinkel portano all’8 pari. Una fast e due muri di Calonico permettono il nuovo allungo dei biancorossi (11-8); è ancora Onwuelo a riportare sotto la sua squadra (10-11), poi l’opposto di casa spara out in lungolinea per la nuova parità (12-12). Bonswinkel si riscatta con tre punti consecutivi, seguiti da in ace di Barreto per il 17-13 Lagonegro; sul 19-15 debutto assoluto in serie A2 per Federico Ciardo, classe 2003, prodotto del vivaio alessanese. I biancoazzurri lottano, ma non riescono a riaprire i giochi, chiusi da un mani e fuori di Barreto per il 25-19 in 26 minuti.

Cambio diagonale ad inizio terza frazione con Ciardo e Umek in campo. Lagonegro si porta avanti 3-1; il servizio e il muro dei padroni di casa sono implacabili e il divario tra le due squadre aumenta (11-5). Mister Lorizio cambia volto alla squadra inserendo Kaio e Persoglia, ma Alessano non reagisce, lasciando campo libero all’avversario (17-6). Il confronto non ha più nulla da dire e viene chiuso da una fast di Marra che fissa il punteggio sul 25-14 in 20 minuti

 

Il tabellino:

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni, Fortunato (L), Calonico 9, Del Vecchio n.e., Pedron 1, Boswinkel 18, Turano n.e., Di Coste, Maiorana n.e., Sardanelli (L), Marra 7, Galabinov 5, Barreto 12. 1° all. Falabella, 2° all. Denora Caporusso.

Ace 5, B.S. 14, Muri 12. Ric.: pos. 40%, perf 23%. Att. 52%

Aurispa Alessano: Russo (L), Leoni, Avelli n.e., , Kaio 1, Serafino n.e., Tomassetti 1, Lucarelli 5, Onwuelo 13, Persoglia 2, Bruno (L), Ciardo, Scardia 3, Drobnic 8, Umek 1. 1° all. Lorizio, 2° all. De Carlo.

Ace 1, B.S. 11, Muri 3. Ric.: pos. 47%, perf. 22%. Att. 35%

Parziali: 25-20; 25-19; 25-14. Durata: 26’; 26’; 20’.

Arbitri: Alessandro Pietro Cavalieri della sezione di Catanzaro e Christian Palumbo della sezione di Cosenza.

 

Luca Quaranta

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano