A Potenza Picena la BCC Leverano dura solo un set

GOLDENPLAST POTENZA PICENA – BCC LEVERANO 3-0
27-25, 25-17, 25-22

GOLDENPLAST POTENZA PICENA: Trillini 0, Cuti ne, Pinali 8, D’Amico (libero), Ferri ne, Gozzo 1, Di Silvestre 13, Larizza 10, Monopoli 1, Lavanga 0, Calistri 0, Paoletti 14, Garofolo 4. Allenatore: Rosichini

BCC LEVERANO: Dimastrogiovanni ne, Ristani 1, Cagnazzo ne, Galasso 5, Balestra ne, Tusch 2, Catania (libero), Sergio 0, Scrimieri 6, Orefice 14, Ristic 10, Serra 4, Miraglia ne. Allenatore: Zecca

Arbitri: Laghi e Rossetti

Durata set: 27′, 21′, 26′

Errori in battuta: Potenza Picena 15, Leverano 12; Ace: Potenza Picena 2, Leverano 1; Muri vincenti: Potenza Picena 9, Leverano 7

Niente da fare per la BCC Leverano che esce sconfitta per 3-0 sul campo della GoldenPlast Potenza Picena, quarta forza del campionato con Acqua Fonteviva Apuana Livorno e Conad Reggio Emilia.
Zecca si affida al sestetto titolare con Tusch, Orefice, Scrimieri, Serra, Galasso e Ristic con Catania nel ruolo di libero, mentre coach Rosichini punta sulla diagonale d’esperienza composta da Monopoli e Paoletti, attorno ai quali ruotano Larizza e Trillini al centro, Pinali e Di Silvestre laterali, mentre il baby D’Amico è il libero. Ottima partenza dei salentini che si portano avanti sul 3-8, grazie soprattutto ad un servizio insidioso e agli attacchi di capitan Orefice, anche questa sera tra i migliori in campo. L’attacco out di Pinali in pipe segna il 12-17 per Leverano che, tuttavia, non riesce a resistere al ritorno di Potenza Picena, trascinata dalla battuta di Paoletti che crea sconquassi nella ricezione gialloblù. Catania e Ristic vanno spesso in difficoltà e i padroni di casa mettono a segno un parziale di 6-0 con cui effettuano il sorpasso. La sfida diventa ora avvincente, combattuta punto a punto, fino ai vantaggi quando un muro di Paoletti ferma l’attacco di Orefice per il 27-25.
Nel secondo game è un monologo degli uomini di coach Rosichini, trascinati da Paoletti e Pinali, ben serviti da Monopoli. Sul versante opposto Ristic non appare in serata brillantissima e Orefice cala di prestazione. Coach Zecca interviene, dunque, con i cambi inserendo Sergio al posto dello schiacciatore bosniaco e Ristani per Orefice. Il giovane opposto segna un punto nel suo spezzone di partita, ma è sempre suo l’attacco out che chiude i conti sul 25-17 dopo appena 21′ di gioco. Partenza horror della BCC Leverano anche nel terzo set, quando la GoldenPlast Potenza Picena scappa sul 6-1, suggellato dall’attacco out di Orefice e dal muro su Serra. I salentini, tuttavia, non sbandano e con due muri consecutivi di Scrimieri e Ristic agguantano il pareggio sul 13-13. Si tratta, comunque, di un fuoco di paglia perché i marchigiani continuano a spingere sull’acceleratore in battuta, riprendendosi un congruo vantaggio di 5 punti. Ultimo sussulto d’orgoglio sul finale del game per la BCC Leverano con l’ace di Scrimieri, poi è lo stesso centrale a buttare in rete il servizio che vale il 25-22 per Potenza Picena. Ora per gli uomini di coach Zecca pensiero al recupero della prima giornata di ritorno: mercoledì alle 20.30 al PalaSport “William Ingrosso” di Taviano arriva la Conad Reggio Emilia.

Foto di Francesca Mecozzi