BLOCK DEVIL’S SHOW! GARA 1 DI FINALE SCUDETTO È UNA SINFONIA BIANCONERA!

Partita di grande intensità e di altissimo livello tecnico-tattico dei ragazzi di Lorenzo Bernardi che comandano le operazioni dal primo all’ultimo punto. De Cecco incanta la platea in regia con La squadra che chiude con percentuali altissime sotto rete. Leon ne mette 12, 9 Lanza, 8 a testa per i serbi Atanasijevic e Podrascanin. Domenica a Civitanova in scena gara 2

 

Lo spettacolo abita al PalaBarton!

Nel tripudio dei quattromila indemoniati saliti a Pian di Massiano, la Sir Safety Conad Perugia alza i decibel del proprio gioco e si impone con un perentorio 3-0 in gara 1 di finale scudetto contro la Cucine Lube Civitanova.

Prestazione straordinaria dei Block Devils di Lorenzo Bernardi che sfruttano l’onda emotiva e motivazionale della vittoria in semifinale e sciorinano grande volley facendo spellare le mani al pubblico presente.

Tre set fotocopia con i bianconeri a menare le danze fin dal primo pallone con alte percentuali in ricezione ed attacco, una fase break di grande intensità, un muro granitico e tanta qualità in contrattacco.

De Cecco si prende l’Mvp dando spettacolo! Il regista argentino, sostenuto da una ricezione ottima garantita dal super lavoro di Colaci e Lanza (57% di positiva), regala cioccolatini ai propri compagni, alternando primi tempi e gioco spinto alle bande e mantenendo sempre caldi tutti gli attaccanti di casa. Leon ne mette 12 con il 67%, Lanza 9 sempre con il 67%, la “Serbian Connection” Atanasijevic-Podrascanin 8 a testa (grande prova del centrale perugino con 1 ace, 2 muri ed il 71% sotto rete), Ricci fornisce il solito apporto al centro. E poi c’è Hoag che ogni volta che si presente sulla linea dei nove metri miete vittime (anche stasera 2 importantissimi ace).

Tutto questo è Perugia nel primo round della finale. Una Perugia che comincia davvero alla grande la serie che assegna il tricolore.

Serie che ora si sposta a Civitanova domenica con gara 2. Si deve ancora e subito azzerare tutto e concentrare energie ed attenzione all’Eurosuole Forum per un match fondamentale.

Ma Perugia c’è, Perugia è pronta ad una nuova battaglia!

IL MATCH

Formazione tipo per Bernardi. Ace di Podrascanin ed errore di Sokolov in avvio (3-1). La pipe di Leon mantiene immutato il divario (6-4). Muro di Podrascanin, +4 Perugia (8-4). Bomba di Leon in diagonale, poi muri sempre del numero nove bianconero e di Podrascanin (13-6). Fuori il primo tempo di Cester (16-8). Arriva il muro di Lanza, poi out Leal (20-10). Entra Hoag al servizio e infila subito l’ace (21-10). Atanasijevic chiude il punto del 23-12. Il muro a tre di Perugia vale il set point (24-12). Chiude l’errore al servizio di Juantorena (25-13).

Lo stesso Juantorena spinge Civitanova in avvio di seconda frazione (3-6). Perugia rientra subito con il turno al servizio di Ricci e con il punto di Podrascanin (6-6). Punto di Lanza, poi ace di Lanza e vantaggio bianconero (9-7). Di potenza Leon (12-9). Fuori la pipe di Leal, poi maniout di Atanasijevic, poi maniout di Leon (18-12). Dentro Hoag dai nove metri ed è ancora ace (19-12). Podrascanin chiude lo smash (20-12). Ancora Podrascanin (23-13). Fuori Sokolov, set point Perugia (24-14). Juantorena annulla tre set point (24-17). Al quinto tentativo chiude Leon (25-18).

Lanza ed Atanasijevic aprono il terzo parziale (2-0). Civitanovaimpatta a quota 4. Incomprensione nella metà campo Lube (7-5). Muro vincente di Atanasijevic (10-7). In rete l’attacco di Sokolov (12-8). Gran palla di Lanza, poi out Kovar, poi maniout ancora di Lanza (16-10). Leon tiene i sei punti di vantaggio bianconeri (18-12). Stesso discorso poco dopo con Atanasijevic (20-14). Lanza chiude sotto rete (23-16). Podrascanin porta Perugia al match point (24-17). L’errore al servizio di Stankovic chiude i giochi (25-18).

I COMMENTI

Luciano De Cecco (Sir Safety Conad Perugia): “Iniziare bene è sempre bello, ma sono sicuro che questa non è la Lube che incontreremo nei prossimi match. Noi però siamo stati molto bravi, molto intensi, molto concreti ed abbiamo messo grande pressione con l’atteggiamento giusto. Adesso ci concentriamo per gara 2”.

Mossa De Rezende Bruno (Cucine Lube Civitanova): “Dobbiamo azzerare e ripartire da zero, è stata una partita no, sia dal lato mentale che tecnico. Siamo sotto 1-0 nella serie ma domenica c’è gara 2. Dobbiamo pensare al nostro gioco, sappiamo che affrontiamo una squadra molto forte ma dobbiamo giocare. Noi non molleremo di un millimetro”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-0

Parziali: 25-14, 25-18, 25-18

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 8, Podrascanin 8, Ricci 4, Leon 12, Lanza 9, Colaci (libero), Hoag 2, Piccinelli, Seif. N.e.: Galassi, Della Lunga (libero), Hoogendoorn, Berger. All. Bernardi, vice all Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno, Sokolov 5, Cester 1, Simon 3, Juantorena 9, Leal 3, Balaso (libero), Cantagalli, D’Hulst, Kovar 3, Diamantini, Stankovic 2, Marchisio (libero). N.e.: Massari. All. De Giorgi, vice all. Camperi.

Arbitri: Andrea Puecher – Giorgio Gnani

LE CIFRE – PERUGIA: 20 b.s., 4 ace, 57% ric. pos., 29% ric. prf., 61% att., 6 muri. CIVITANOVA: 16 b.s., 1 ace, 32% ric. pos., 13% ric. prf., 38% att., 1 muri.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA