Brescia immensa: Piacenza espugnata!

La Centrale Sferc McDonald’s, pur priva di Valsecchi e Cisolla – fermato da un problema al polpaccio a inizio match – gioca con tranquillità e autorevolezza, impostando un grande match in difesa che vale la vittoria di Gara 1 e la possibilità di giocare mercoledì davanti al proprio pubblico, consapevole di avere le carte in regole per qualsiasi impresa

Piacenza –  Zambonardi parte con Tiberti e Bisi incrociati, Cisolla e Milan in banda, Mijatovic e Candeli al centro con Scanferla libero.

Botti deve rinunciare a Fei (bloccato da uno stiramento) e schiera Paris incrociato a Sabbi, Yudin e Mercorio in banda, Copelli e Tondo al centro, con Fanuli libero.

Mini break con doppio muro di Bisi per il 5-7 di Brescia, che risponde alle botte di Sabbi senza paura. Rodella subentra a Cisolla che deve lasciare il campo per un piccolo infortunio al polpaccio;  Candeli piazza un ace e Milan rosicchia ancora un punto. Piacenza sembra contratta e si trova a rincorrere (13-15), ma Yudin prima sistema una parallele millimetrica e poi schianta una diagonale di prepotenza che vale il sorpasso 17-16. La Centrale resta nel set con Bisi (21-22) che si prende il set ball e l’ace del 23-25.

Gas Sales riparte forte (3-0), ma Brescia – con Signorelli in campo per Mijatovic -risale con pazienza, mette pressione ai biancorossi e agguanta il pareggio con Bisi. Milan stampa Sabbi e i Tucani volano 8-11. Bisi ribadisce il concetto con il block del  10-14 e la squadra di casa prova a dare la scossa con Ingrosso, che trova subito uno stop a muro, ancora per mano dell’opposto modenese. Rodella a segno su alzata di Milan (11-16); i Tucani toccano tutto e difendono con le unghie, mandando in palla l’avversario (14-21). Il finale è un Bisi-show (8 punti di cui 3 block) che a muro non perdona (16-24). Milan chiude il secondo parziale (17-25) e fa ammutolire il PalaBanca.

Botti cambia tutto: sposta Tondo all’opposto e tiene Sabbi in panchina, inserendo Canella al centro. La Gas Sales spinge, ma Candeli con un servizio-punto dà il segnale forte e chiaro che Brescia vuole giocarsela fino alla fine. Rodella e Signorelli si tengono in scia (6-5) e i tucani firmano un break pesante, chiuso dall’ace di Milan (8-10). Signorelli scarica la sua rabbia per il 10-12, ma Beltrami agguanta l’ace sulla riga che vale il 15 pari. Palla su palla fino all’allungo di casa (22-18), favorito da un paio di errori dei bianco-blu. Tondo conquista il set ball dopo uno scambio rocambolesco e si prende ace e set (25-19).

Brescia prova a scappare (3-5), ma i padroni di casa han ritrovato la retta via, che passa soprattutto per le mani di Tondo, e passano in vantaggio 6-5 e 8-6, complici un paio di incertezze degli ospiti in attacco . Bisi, instancabile, suggella la rimonta (10-12), ma Yudin tiene i suoi attaccati al match. Il muro a tre bianco-blu significa un nuovo contro-sorpasso (15-16) e le palle out di Mercorio e Tondo danno un altro piccolo vantaggio a Brescia (15-18). L’efficace turno al servizio e la difesa di un ottimo Signorelli sono un passo ulteriore verso il Paradiso. Tiberti mette in difficoltà la ricezione di casa e Candeli non perdona (16-21). Piacenza cede alla caparbietà dei Tucani con un ultimo errore e Brescia può sognare in grande.

Coach Zambonardi: “Abbiamo giocato con tranquillità e determinazione. Abbiamo fatto tante cose bene e sono contento perché abbiamo fatto vedere un’altra pallavolo rispetto alla semifinale di Coppa. Ora chiediamo al pubblico di essere il settimo uomo in campo mercoledì sera”.

Nicola Candeli, grande protagonista con 14 punti, 2 muri e 2 ace: “Ci aspettavamo la guerra e ci abbiamo messo ancora più grinta. Siamo stati bravi a contenere Sabbi e a non mollare mai. La vera battaglia ci aspetta mercoledì”.

Leo Scanferla: “Dovevamo fare un’impresa e l’abbiamo fatta! Siamo scesi in campo con una carica che non ci ha mai mollato. Ora dobbiamo provare a chiuderla subito”.

Emanuele Rodella: “Stasera abbiamo difeso tanto e non abbiamo preso break importanti, facendo funzionare tutto al meglio. Siamo entrati in campo con serenità e tanta voglia di giocare”.

Tabellino

GAS SALES PIACENZA   – CENTRALE SFERC McDONALD’S  1 – 3

(23-25; 17-25; 25-19; 18-25)

Brescia: Tiberti 2, Bisi 15, Cisolla, Milan 17, Mijatovic 2, Candeli 14, Scanferla (L), Rodella 8, Catellani, Crosatti, Signorelli 2. Ne: Valsecchi, Bergoli, Catellani, Ghirardi. All. Zambonardi

GAS SALES PIACENZA: Copelli 8, Yudin 15, Mercorio 5, Sabbi 4, Paris 5, Beltrami 1, Tondo 18, Fanuli (L), Canella, Ingrosso. Ne: Klobucar, Fei, Ceccato, De Biasi e Cereda. All. Botti

Muri: Brescia 10, Piacenza 7

Ace: Brescia 4, Piacenza  5

Battute sbagliate: Brescia 16, Piacenza 22

Errori: Brescia 27, Piacenza 34

Durata set: 30’, 28’,27’, 29’.  Totale: 1.54. Arbitri:  Prati e Rossi.