Buona la prima agli Ottavi. Pag Taviano piegata in 3 set

GoldenPlast Potenza Picena – Pag Taviano 3-0 (25-21, 25-18, 25-23)

POTENZA PICENA: Trillini ne, Cuti ne, Pinali 7, U D’Amico, Ferri ne, Gozzo ne, Di Silvestre 12, U Larizza 11, Monopoli 2, Lavanga, L Calistri, Paoletti 12, Garofolo 6. All. Rosichini

TAVIANO: Martinelli 1, Dimitrov 5, U Lugli, Bencz 14, Astarita 1, Torsello ne, U Baldari 10, Bonola 5, L Scarpello ne, L Bisci, Caci, Smiriglia 5, Meleddu ne, Cernic 6. All. Gulinelli

Arbitri: Luciani di Falconara (AN) e Selmi di Modena

Note: durata set: 28’, 23’, 29’. Totale: 1h 20’. Potenza Picena: errori al servizio 9, ace 3, muri 6. Taviano Errori al servizio 12, ace 4, muri 8.

Volley Potentino avanti 1-0 nella serie degli Ottavi di Finale ai Play Off A2 Credem Banca contro la Pag Taviano. La GoldenPlast Potenza Picena di Gianni Rosichini si affaccia agli spareggi con una vittoria in tre set tra le mura amiche contro il sestetto salentino di Flavio Gulinelli. Di nuovo al completo, ma con un  assetto inedito (Calistri libero e D’Amico in veste di schiacciatore come cambio Under del centrale Larizza), la formazione marchigiana svolge il compito con ordine e lucidità imponendo il proprio gioco dall’inizio alla fine nonostante i tentativi di rientrare nel match del “mostro sacro” Cernic e del top scorer Bencz (14 punti) con brividi passeggeri nel cuore del terzo set. A fare la differenza nei momenti clou la performance in ricezione e difesa ma soprattutto la continuità in attacco.

Nel primo set l’iniziativa è dei potentini, ma gli ospiti rimangono in corsa fino al 19-18. Le giocate di Garofolo e Paoletti valgono il +3 (21-18) e rompono l’equilibrio in via definitiva. L’acuto conclusivo è di Larizza (25-21). Nel secondo set i biancazzurri crescono ancora in attacco (61%) e a muro (3 vincenti) mettendo alle corde la compagine pugliese (13-9) e chiudendo la pratica (20-13) prima del tempo per poi sigillare il parziale con Larizza (25-18). Terzo set meno tranquillo: Potenza Picena vola sul 10-5, ma si ritrova a inseguire dopo una grande rimonta dei salentini (16-18). Immediata la replica dei giganti di casa (22-20) che si impongono 25-23 con punto finale di Monopoli.

Le due squadre torneranno in campo mercoledì 10 aprile (ore 20.30) per Gara2 degli Ottavi al PalaIngrosso di Taviano nel primo dei due “match ball”. Domani sera  (lunedì 8 aprile alle 20.00) Preliminari della Junior League all’Eurosuole Forum tra GoldenPlast Potenza Picena U20 e Azimut Leo Shoes Modena U20.

Libero Bernardo Calistri: Sono entrato in campo emozionato, ma ho superato subito la tensione nel ruolo. Nel terzo set la Pag ci ha messo in difficoltà al servizio, ma siamo stati bravi a non mollare scongiurando il rischio di prolungare la gara. Non abbiamo ancora fatto nulla, ma siamo soddisfatti della prova. Non sarà facile giocare a Taviano. Daremo il massimo anche lì”.

LA PARTITA

Biancazzurri in campo con Monopoli al palleggio per l’opposto Paoletti, Di Silvestre e Pinali in banda, Larizza e Garofolo al centro, Calistri libero. La novità è utilizzo di D’Amico da schiacciatore (cambio Under con il centrale Larizza). Ospiti schierati con Dimitrov in cabina di regia per la bocca da fuoco Benz, Baldari e Cernic laterali, Smiriglia e Bonola centrali, Bisci libero. Cambio last minute tra i direttori di gara, con il primo arbitro Ubaldo Luciani di Falconara (AN) in sostituzione di Bellini (PG) al fianco di Matteo Selmi di Modena.

Potenza Picena rompe il ghiaccio col piglio giusto (4-0), ma Taviano reagisce (6-6). Padroni di casa lucidi nel testa a testa e puntuali nei recuperi (10-7). Sul servizio di Cernic arriva la parità (11-11). Nuovo strappo della GoldenPlast (15-12) con Paoletti che si fa sentire. I biancazzurri tengono a distanza i salentini fino al 19-16, ma Taviano non molla (19-18). Garofolo e Paoletti danno ossigeno (21-18). La forbice si allarga su un errore dei pugliesi (23-19). Alla seconda palla set Larizza chiude e mette il fiocco al primo parziale (25-21).

L’avvio di secondo set viaggia sul filo dell’equilibrio (9-8). Di Silvestre in attacco, la “premiata ditta” Pinali-Garofolo a muro e un errore degli avversari portano il parziale sul 13-9. Un bolide di Paoletti e il successivo errore di Bencz (16-10) impongono il time out a Gulinelli. Gli avversari non riescono a limitare il divario che sulla schiacciata di Larizza è di 7 punti (20-13). La crescita a muro è confermata dal block puntuale di Garofolo (23-16). Il sestetto di casa chiude ancora una volta con Larizza alla seconda palla set (25-18).

Anche in avvio di terzo set Potenza Picena fa valere il peso offensivo e si comporta bene dai nove metri portandosi sul 9-5 dopo l’ace di Larizza per poi allungare (10-5). Taviano torna in corsa dopo il mani out targato Bencz (12-10) risalendo a -1 su un errore dei potentini (12-11). Il sorpasso arriva su un attacco out dei padroni di casa (14-15). Gli ospiti allungano (16-18). Si torna in parità dopo un attacco di Di Silvestre e un’infrazione della Pag (18-18). Ai biancazzurri riesce il controsorpasso a muro e il doppio vantaggio sull’errore di Baldari (22-20). L’errore al servizio di Taviano vale il 24-22. Gli ospiti annullano la prima palla set, ma Monopoli vince a rete il duello chiave (25-23).

(In foto il libero Bernardo Calistri – Scatto di Francesca Mecozzi)

Ufficio Stampa Volley Potentino – Michele Campagnoli

349 2885993 – micampa@gmail.com