Challenge Cup: nell’andata di Finale Monza esulta al fotofinish

Coppe Europee
Challenge Cup andata di Finale: Vero Volley Monza si impone al fotofinish su Belogorie Belgorod. Mercoledì 27 marzo il ritorno in Russia

Risultato 2019 Challenge Cup Andata Finale
Vero Volley Monza – Belogorie Belgorod 3-2 (29-27, 22-25, 25-23, 32-34, 15-12)

Vero Volley Monza – Belogorie Belgorod 3-2 (29-27, 22-25, 25-23, 32-34, 15-12) – Vero Volley Monza: Buti 3, Calligaro 0, Dzavoronok 27, Orduna 4, Rizzo (L), Ghafour 16, Botto 0, Yosifov 10, Beretta 4, Giannotti 0, Plotnytskyi 27. N.E. Galliani, Buchegger, Arasomwan. All. Soli. Belogorie Belgorod: Obmochaev (L), Perrin 23, Petric 20, Semyshev 0, Tetyukhin 1, Poroshin 2, Safonov 3, Khanipov 8, Zemchenok 18, Gutsalyuk 11, Golubev (L). N.E. Bagrey, Sidenko, Maximenko. All. Kovac. ARBITRI: Delikostidis, Micevski. NOTE – Spettatoroi: 1.712. Durata set: 32′, 27′, 32′, 43′, 19′; tot: 153′.

Sorriso Vero Volley Monza. Il match di andata della Finale di Challenge Cup maschile è della formazione di Soli, brava a stoppare il Belogorie Belgorod 3-2 e a far gioire la Candy Arena. Una sfida piena di emozioni, per cuori davvero forti. Dzavoronok e Plotnytskyi, ben serviti da un lucido Orduna, trascinano con i loro attacchi i padroni di casa alla conquista del primo e del terzo set. I russi rispondono con Perrin e Petric e un ottimo Gutsalyuk per aggiudicarsi il secondo e il quarto. Cuore, generosità e anche tanta determinazione sono però le armi decisive per i lombardi nel tie break, giocato con lucidità e attenzione e conquistato grazie a una fuga nelle prime battute agevolata dalle difese di Rizzo e dalle ottime intuizioni di Yosifov. Un successo importante per la Vero Volley, che ora è attesa in Russia fra una settimana per confermarsi e cercare di portarsi a casa il primo trofeo continentale della sua storia. Missione difficile ma non impossibile.

LA CRONACA IN BREVE
I monzesi partono fortissimo: Dzavoronok e Plotnytskyi portano i loro sul 7-1. Con pazienza ed esperienza il Belgorod risale, appoggiandosi a Perrin, Zemchenok e Petric, 16-14. Plotnytskyi tiene avanti la Vero Volley 18-15, ma la Squadra russa piazza un filotto di tre punti, complici due sbavature monzesi e la giocata di Zemchenok, che vale la parità, 18-18 e Soli chiama time out. Al ritorno in campo Perrin accompagna il Belogorie all’allungo, 20-18, e la pipe di Petric mantiene il break dei russi (22-20). Nel momento più ostico arriva la reazione della Vero Volley: Yosifov e Ghafour non sbagliano e Kovac chiama la pausa sul 22-22. Finale caldo: fino al 27-27 è equilibrio, con Monza che ha tre set-point, ma li sciupa. Il primo tempo di Yosifov e il muro di Plotnytskyi su Zemchenok, però, regalano il primo parziale alla Vero Volley, 29-27.

Nuova fuga della Vero Volley nelle prime battute del secondo set: Plotnytskyi (anche un ace per l’ucraino) e Yosifov portano i padroni di casa sul 5-1. Belgorod si avvicina con il muro di Poroshin su Dzavoronok e il lampo di Perrin, 7-5, ma Monza riallunga con Dzavoronok, Buti e Plotnytskyi (muro su Safonov), 10-6. Zemchenok tiene a galla il Belogorie (13-11), Dzavoronok spinge la Vero Volley (16-13). Con due assoli di Plotnytskyi (attacco vincente e muro su Perrin), i monzesi accelerano, ma ancora Zemchenok a rispondere per il Belogorie: time-out Soli sul 18-16 per i suoi. Gutsalyuk mura Dzavoronok (19-18), Ghafour risponde per Monza ma ancora Zemchenok a non permettere ai padroni di casa di scavare il solco (20-19). Dopo l’attacco vincente di Dzavoronok, 22-20, Belgorod infila cinque punti consecutivi, grazie anche al buon turno in battuta di Gutsalyuk, che valgono il sorpasso prima e la conquista del gioco poi, 25-22.

Petric e l’errore di Ghafour valgono il break per il Belgorod, 4-2. La Vero Volley ricuce lo strappo con le fiammate di Plotnytskyi e le difese di Rizzo (4-4), rispondendo con determinazione ai tentativi di fuga dei russi (5-5). Ace di Yosifov, palla out di Petric, mani fuori di Ghafour e diagonale vincente di Dzavoronok: i monzesi allungano 9-5 e Kovac chiama la pausa. Il muro di Buti su Petric e l’ace di Ghafour consolidano il buon momento degli italiani (11-7), bravi a mantenere a distanza il Belogorie con due assoli di Yosifov, 16-10. Primo tempo vincente di Gutsalyuk, ace di Zemchenok e Soli chiama time-out sul 18-14 per i suoi. Due errori di Ghafour avvicinano ulteriormente gli ospiti (19-16), ma Dzavoronok continua a far sentire la sua presenza in attacco e a muro, 21-17. Due errori della Vero Volley e l’ace di Tetyukhin portano a meno uno Belgorod, 21-20, ma Monza mette il turbo con Plotnytskyi (23-21) e Kovac chiama la pausa. Petric e un errore di Monza valgono il pari Belgorod (23-23), poi due grandi giocate di Dzavoronok consentono alla Vero Volley di vincere il terzo parziale, 25-23.

La Vero Volley parte forte con Yosifov, 3-1, mantenendo il break con Ghafour (5-3). Invasione di Petric dopo la pipe di Plotnytskyi, poi muro di Dzavoronok su Petric: Monza vola sull’8-4. Muro di Gutsalyuk su Dzavoronok ad avvicinare i russi (8-6), primo tempo di Buti e muro di Plotnytskyi su Perrin ad allontanare i padroni di casa, 11-7. Dzavoronok a segno, Zemchenok out: Monza scappa 14-9 e Kovac chiama la pausa. Invasione di Yosifov che poi viene murato da Gutsalyuk (14-12) e Soli chiama time-out. Con Petric gli ospiti vanno a meno uno, acciuffando il pari con l’ace di Zemchenok, 15-15. Entra Beretta per Buti: il capitano di Monza mura Gutsalyuk dopo il pallonetto vincente di Dzavoronok, poi un errore di Belgorod coincide con il 18-15 Vero Volley e Kovac chiama time-out. Monza mantiene il vantaggio con Dzavoronok (20-18), Perrin accorcia e Soli chiama time-out. Sfida incrociata Perrin-Plotnytskyi: il primo spinge gli ospiti, il secondo i monzesi, 22-21. Ghafour piazza il match-point (24-22), due lampi di Petric pareggiano i conti (24-24), uno di Perrin porta avanti Belgorod, 25-24. Due punti di fila di Dzavoronok valgono il nuovo vantaggio Vero Volley, 26-25, ma due punti di Perrin portano Belgorod al controsorpasso, 27-26. Dzavoronok risponde a Perrin (28-28), Ghafour a Petric (31-31). L’errore di Plotnytskyi regala il parziale ai russi, 34-32.

Le fiammate di Dzavoronok, Plotnytskyi e l’errore di Perrin valgono il break Vero Volley, 6-3. Due assoli di Petric tengono vivo il Belgorod (7-6) ma l’errore di Safonov in battuta vale il vantaggio Monza al cambio di campo (8-6). Plotnytskyi non sbaglia, Zemchenok fa lo stesso ma Monza è avanti 9-8. Errore di Petric in battuta, mani fuori di Dzavoronok e time out di Kovac sull’11-8 Vero Volley Monza. Perrin gioca bene sulle mani del muro (12-10 Monza) e Soli chiama time-out. Safonov a segno dal centro, poi ace di Perrin (13-12 Monza) e Soli manda in campo Botto per Dzavoronok. Perrin spara a rete la battuta, Dzavoronok chiude set, 15-12 e partita 3-2 per i monzesi.

Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Sono contento e orgoglioso di quello che hanno messo in campo i ragazzi contro una squadra esperta e blasonata come Belgorod. Hanno saputo soffrire, spingere e avere pazienza. Non ci è capitato molto durante la stagione di avere tutte e tre queste componenti insieme, invece stasera siamo stati bravi a sfruttarle durante tutta la partita e portare a casa una vittoria molto importante. La gara di ritorno sarà un inferno: dovremo dare il massimo ed esprimere la prestazione determinata che abbiamo fatto oggi”.

Prossimo turno
2019 Challenge Cup – Ritorno Finale
Mercoledì 27 marzo 2019, ore 17.00 (italiane)

Belogorie Belgorod (RUS) – Vero Volley Monza (ITA) Diretta streaming DAZN
(Herbots-Souto Jimenez)

ALBO D’ORO COPPA CEV
(la Challenge Cup è qui associata all’albo d’oro della Coppa CEV fino al 2007, quando questa era la terza coppa europea per importanza)
1980/81 A.S. Cannes (FRA)
1981/82 Starlift (NED)
1982/83 Panini Modena
1983/84 Panini Modena
1984/85 Panini Modena
1985/86 Kutiba Falconara
1986/87 Enermix Milano
1987/88 Automobilist Leningrado (URSS)
1988/89 Automobilist Leningrado (URSS)
1989/90 Moerser Moers (GER)
1990/91 Sisley Treviso
1991/92 Maxicono Parma
1992/93 Sisley Treviso
1993/94 Ignis Padova
1994/95 Cariparma Volleyball Parma
1995/96 Alpitour Traco Cuneo
1996/97 Area Ravenna Volley
1997/98 Sisley Treviso
1998/99 Iveco Palermo
1999/00 Piaggio Roma
2000/01 Lube Banca Marche Macerata
2001/02 Noicom Brebanca Cuneo
2002/03 Sisley Treviso
2003/04 Kerakoll Modena
2004/05 Lube Banca Marche Macerata
2005/06 Lube Banca Marche Macerata
2006/07 Fakel Novy Urengoi (RUS)

ALBO D’ORO CHALLENGE CUP
2007/08 Cimone Modena
2008/09 Arkas Izmir (TUR)
2009/10 RPA-LuigiBacchi.it Perugia
2010/11 Lube Banca Marche Macerata
2011/12 Tytan AZS Czestochowa (POL)
2012/13 Copra Elior Piacenza
2013/14 Fenerbahce Grundig Istanbul (TUR)
2014/15 Vojvodina NS Seme Novi Sad (SRB)
2015/16 Calzedonia Verona
2016/17 Fakel Novy Urengoi (RUS)
2017/18 Bunge Ravenna