CONAD PARTE DECISA CONTRO SPOLETO, MA MONINI VINCE 3 A 1

Si chiude 3 a 1 per Monini la partita Reggio – Spoleto di stasera al PalaRota. Conad non guadagna punti, dopo un match che ha visto brillare i ragazzi del tricolore al secondo set (17-25). Lo stesso si può dire per il primo e il terzo, che nonostante il risultato sono stati avvincenti e appassionanti, anche i parziali lo dimostrano (25-23 e 25-22). Il quarto set ha visto invece una Conad demoralizzata, dopo un netto vantaggio mai più recuperato (25-16).

LA PARTITA

Le due squadre iniziano a ri-conoscersi in questa fase di ritorno. I primi punti vanno a Spoleto ma Conad riprende ritmo e raggiunge la padrona di casa. Padura Diaz attacca nei tre metri sul 6 pari, ma l’opposto di Conad Bellei risponde subito al colpo. Reggio passa in vantaggio (8 a 9) quando Fabroni va al servizio, ma è di nuovo Diaz a riportare il punteggio in parità. Quando Bellei, da solo, blocca a muro Mariano coach Tardioli chiame time out. A questo punto Reggio ha un vantaggio di +2. Spoleto raggiunge la squadra ospite (13 pari) su un attacco di Diaz, ancora inarrestabile. Spoleto ritrova il vantaggio con Ottaviani al servizio, e dopo un ace di quest’ultimo coach Mastrangelo chiami time out. Siamo 16 a 14 per Spoleto. Monini mantiene un vantaggio di +2, e su un ace di Aguenier si arriva 21 a 18 per Spoleto. Conad resta sempre a un paio di punti di distanza, ma è nuovamente Diaz a confermare il set point per Spoleto. Dopo un’invasione avversaria Fabroni passa al servizio, ed è ace: siamo 24 a 23 per Spoleto, e coach Tardioli chiama il secondo time out. Il set si chiude con un errore di Fabroni al servizio.

Conad esordisce con un leggero vantaggio al secondo set. Spoleto non si lasci intimidire, e specialmente Diaz continua a mettere sotto pressione la difesa reggiana. Conad inizia un distacco di 4 punti, e sul 5 a 9 per la squadra ospite coach Tardioli chiama time out. Le minacce comunque arrivano anche dalla Francia con Aguenier in attacco, e Reggio riduce il suo distacco a due punti di vantaggio. La situazione non cambia quando un attacco di Mariano porta il punteggio 13 a 15 per Reggio, e ora il servizio è del giovanissimo Zoppellari. È un primo tempo di Benaglia a riconfermare il vantaggio, che aumenta dopo un’invasione di Diaz e un doppio di Zoppellari. Sul 13 a 19 per Reggio entra Rosso al posto di Ottaviani. Il muro reggiano blocca per ben due volte l’attacco del nuovo ingresso in campo, e si arriva 21 a 14 per Conad. Sesto riesce ad anticipare il colpo in attacco portando la sua squadra al 24esimo punto. Sempre con Sesto in attacco Conad porta a casa il set.

Il terzo set inizia con qualche errore di troppo, da parte di entrambe le squadre. A un palleggio di Fabroni contestato da tutto il PalaRota, ma che l’arbitro non segna come doppio, segue un ace di Bellei al servizio … o così pare. Il videocheck conferma in realtà il punto a Spoleto, che sull’onda d’urto del tifo infuocato parte col distacco. Siamo 8 a 5 per Monini quando Mastrangelo chiama time out. Dopo un muro su Benaglia, ecco il cambio con Quarta. Diaz continua a colpire in attacco, ma lo stesso si può dire di Bellei. Anche Bellini da seconda linea viene murato, e Reggio inizia ad accusare il colpo, non riuscendo a imporre il suo gioco come prima. Ippolito serve fuori, ed ecco un altro cambio con Silva. Conad rimane sempre indietro di quattro punti, e quando anche Bellei manda out la battuta si arriva 15 a 11 per Monini. Quarta colpisce con un primo tempo, ma Diaz è implacabile e segna altri due punti. Quando capitan Fabroni passa al servizio, la distanza dimuisce e coach Tardioli chiama il time out. Il tempo deve aver giovato a Spoleto, che torna a segnare un distacco netto dalla squadra ospite. Zoppellari al secondo tocco trova il punto con un pallonetto al centro, e siamo 21 a 17 per Monini. Mariano in attacco porta Spoleto al set point, ma Reggio non molla, con Bellei in attacco e un ace di Bellini si avvicina alla padrona di casa. Quarta blocca a muro Diaz, e siamo 24 a 22. È sempre Diaz, in attacco da zona 4, a chiudere il set.

Conad torna in campo con la formazione che ha chiuso il terzo set, con Silva e Quarta. Spoleto parte però con la grinta di chi ha già due set in tasca, e dal lato reggiano del campo la tensione è palpabile. Sul 5 a 1 per Monini, coach Mastrangelo chiama il primo time out. L’avanzata di Spoleto però continua, e la squadra ospite viene lasciata al punto di partenza: 8 a 1 per la padrona di casa. Ippolito torna al posto di Silva, allo stesso tempo Zamagni segna un ace e Aguenier trova il punto in attacco. Bellei riporta un po’ di sicurezza prima in attacco e poi con un ace al servizio, ma la battuta dopo finisce in rete. Un attacco di Romolo chiude un’azione lunga e combattuta, portando il punteggio sul 15 a 6 per Spoleto. Reggio è davvero demoralizzata, fino ad arrivare a nove punti di svantaggio. Mariano riconferma la sua abilità in attacco, Spoleto si avvicina sempre più alla chiusura del set. Non poteva essere che Diaz a trovare in attacco il 24esimo punto, e lo stesso vale per il match point.