Consar, punti fondamentali in palio nella sfida con Latina

Gianluca Graziosi incita i suoi alle ultime fatiche

La partita in casa della Top Volley è tappa cruciale per la formazione ravennate per archiviare con anticipo la pratica salvezza e per provare poi ad inseguire un posto nei playoff. Graziosi: “Affrontiamo un avversario che gioca una buona pallavolo ed è molto simile a noi: deciderà la tecnica”

Dopo la sosta per far spazio alla Coppa Italia, torna la SuperLega Credem Banca con le partite della 21ª giornata. E per la Consar Ravenna comincia domani dal Palasport di Cisterna (si gioca alle ore 18, diretta su Lega Volley Channel) contro la Top Volley Latina, avversario che si trova due punti dietro Goi e compagni, l’ultima parte di una stagione da giocare tra l’esigenza di conquistare la matematica permanenza nel massimo torneo nazionale e il piacere di inseguire un posto nei playoff, oggi distanti quattro punti. Gianluca Graziosi, coach della Consar, non ci gira troppo attorno: “Dobbiamo onorare l’obiettivo di stagione con anticipo perché ce lo meritiamo tutti, dalla società che ha lavorato benissimo, ai ragazzi, allo staff; quindi non voglio neanche pensare di dovermi giocare le ultime partite con tensione, con stress per la permanenza in SuperLega. Del resto fin dalla prima giornata siamo fuori dalle sabbie mobili e quindi credo che questo gruppo meriti di ottenere l’obiettivo il prima possibile; abbiamo queste due occasioni, pensando anche al match successivo con Sora, per fare punti e dobbiamo essere bravi a sfruttare le nostre chances”.
La Top Volley di questi tempi, però, non è un avversario facile da domare e con due punti di distacco da Ravenna, ha in questa gara la grande opportunità di effettuare il sorpasso. Il coach della Consar lo sa bene. “Innanzitutto rispetto all’andata Latina è cambiata abbastanza, ha un nuovo libero (Santucci ha preso il posto di Tosi) e preso Ziga Stern (fratello dell’altro schiacciatore Toncek), è migliorata in qualità, e nei fondamentali di seconda linea e in questo momento forse è una di quelle squadre che gioca meglio a pallavolo. Ed è in fiducia dopo aver vinto la sfida di Vibo Valentia prima della sosta. E quindi sappiamo che per far risultato dovremo dare il nostro 110%. Mi aspetto una partita molto tecnica, perchè sia noi che loro siamo due squadre molto simili sul piano tecnico, con posti 4 con buona qualità tecnica, con due opposti con buona fisicità, con entrambi i centrali forti a muro, e con i palleggiatori che nel gioco e nella distribuzione si assomigliano molto. Credo che la tecnica la farà da padrone in generale in questa partita”.
La Consar è partita questa mattina alla volta del Lazio con tutto il roster al completo e con piena fiducia di poter venire a capo di un avversario che soprattutto in casa sua ha spesso fatto soffrire Ravenna, come dimostrano i 4 successi in sette gare e due sconfitte su tre al tie-break. La sosta ha permesso al gruppo ravennate di ricaricare le batterie, lavorare con intensità per arrivare al meglio a questo rush finale e a coach Graziosi per soffermarsi un po’ sulle sue prime 20 partite da primo allenatore in SuperLega della sua carriera. “Fin qui è un’avventura molto emozionante; pensavo addirittura di avere un impatto più traumatico – ammette – ma questo non è avvenuto e devo ringraziare la società che mi ha fatto sentire subito a mio agio, e mi ha messo nelle migliori condizioni per lavorare e gli stessi ragazzi che hanno dimostrato di avere una buona mentalità del lavoro. Rispetto a quando, nei primi anni ’90 feci la A1 come vice di Fracascia a Falconara è ovviamente cambiata la pallavolo ed è cambiato il modo di giocare a pallavolo, adesso c’è tantissima fisicità, mentre a quei tempi c’era più tecnica e poi adesso ci sono tantissimi campioni nel campionato italiano. Quindi è senza dubbio un gran bel campionato: anche per questo abbiamo il dovere di raggiungere il nostro obiettivo senza aspettare troppo”.
Gli arbitri Una curiosità è legata al duo arbitrale designato per questa gara: sia Bartolini di Lastra a Signa (19ª stagione in A1 e alla partita n. 273), che Zanussi di Treviso, sesta stagione in SuperLega, hanno diretto già un Ravenna-Latina. Bartolini come secondo nel match d’andata di quest’anno, Zanussi come secondo nel match dello scorso campionato al De Andrè giocatosi giusto poco più di un anno fa l’11 febbraio 2018.
Prevendita per Perugia Si è aperta la prevendita sul circuito vivaticket dei biglietti per la partita di domenica 3 marzo contro i campioni d’Italia e freschi vincitori della Coppa Italia della Sir Safety Conad Perugia, gara per la quale la società ha indetto la giornata giallorossa (non saranno validi né abbonamenti né tessere di favore né la convenzione con gli abbonati dell’Orasì Basket e del Ravenna FC). La prima giornata ha visto quasi 200 biglietti acquistati che, uniti agli oltre 400 presi dagli abbonati nei giorni scorsi con il diritto di prelazione, porta il dato già ad oltre 600 tagliandi. La prevendita di questa partita proseguirà fino alle 12 di sabato 2 marzo.