Cuneo competitivo strappa un set a Castellana Grotte

Cuneo Volley – Serie A2 maschile                                                     

16-02-2019

 

Cuneo competitivo strappa un set a Castellana Grotte

La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo gioca a testa alta contro la Materdomini, davanti a 1500 appassionati.

 

Partita combattuta, quella andata in scena al Pala UBI Banca davanti a 1500 spettatori, nella quale i cuneesi hanno affrontato per la maggior parte del tempo alla pari con gli avversari, quarti in classifica. Un buon livello di pallavolo, se non per l’eccessivo numero di errori al servizio. Cortellazzi e compagni, dopo aver combattuto un ottimo primo set, hanno conquistato il secondo e consegnato il 3-1 finale, non senza lottare.

Lo starting six di Cuneo: Cortellazzi palleggio, Alexandre De Oliveira opposto, Picco e Dutto centro, Mazzone e Galaverna schiacciatori; Prandi (L).
Coach Castellano schiera: Longo palleggio, Cazzaniga opposto, Patriarca e Gargiulo al centro, Fiore e Bertoli schiacciatori; Battista (L).

Primo set equilibrato al PalaUbiBanca; inizia bene Galaverna con l’attacco in diagonale, invasioni da ambo le parti, Caio sentenzia in attacco e Dutto mette a segno un ace al servizio. La pipe di Fiore viene annullata dalla palla piazzata di Mazzone e dall’ace alla battuta dell’opposto brasiliano. Mentre al primo tempo di Gargiulo segue il muro del centrale Picco su attacco di Bertoli. Avanti 8-6, i padroni di casa subiscono il turno al servizio di Gargiulo che con due ace porta al primo time out di coach Serniotti sull’8-10. Due muri di Caio, prima su Fiore e poi su Patriarca, riportano l’equilibrio sull’11° punto. Tuttavia sono i pugliesi a portarsi avanti, ma i cuneesi restano accodati a -2 punti. Molti gli errori al servizio in questa ultima fase del set da parte d’entrambe le formazioni. A chiudere il parziale 20-25 sono una palla piazzata di Bertoli e il muro a 3 di Castellana su Mazzone.

Fino alla metà della seconda frazione il gioco prosegue punto a punto, con un ottimo livello di pallavolo. Sul 18-15 coach Castellano chiama il primo time out per la Materdomini, al rientro in campo il primo tempo e il successivo muro di Dutto, seguiti dall’attacco in diagonale di Caio portano i biancoblu avanti 22-15. L’attacco di Cazzaniga e la pipe di Bertoli portano coach Serniotti a chiamare tempestivamente il time out sul 22-17. Il servizio a rete di Fiore e l’attacco out di Bertoli consegnano il secondo set 25-20 a Cortellazzi e compagni.

Partono agguerriti i castellanesi alla ripresa del terzo set, coach Serniotti inserisce Bolla per Mazzone in attacco e sul 10-16 effettua un cambio in regia con Testa per Cortellazzi, invertito nuovamente  sul 15-21. Il pallonetto di Fiore e il primo tempo di Patriarca segnano il 17-25.

I cuneesi hanno la possibilità di recuperare nel quarto set, giocando ancora una volta una prima parte del set molto equilibrata. Da subito in campo Alborghetti al centro insieme a Picco. Grande entusiasmo da parte del pubblico cuneese presente al palazzetto, soprattutto sull’attacco in diagonale di Galaverna che segna il 9-11 per i padroni di casa. Purtroppo però, come avvenuto nel set precendente, Castellana riesce a crearsi un vantaggio e ad aumentarlo un punto alla volta. Sul 12-17 Menardo entra per Mazzone e sul 13-20 è la volta di Testa per Cortellazzi, ma solo per pochi scambi. Bene Alborghetti a muro, prima su Bertoli e poi su Patriarca. Tuttavia è proprio quest’ultimo, il centrale castellanese, a mettere a terra l’ultimo pallone del 17-25 che vale il 3-1 per la Materdominivolley.it Castellana Grotte.

Coach Serniotti a fine partita: « A livello tecnico loro hanno dei giocatori che hanno giocato in cattegorie superiori e che, nonostante l’età, giocano ancora molto bene. Per stare al passo bisognava giocare meglio, commettere meno errori e gestire diversamente sitazioni di alzata e di contrattacco. Di là ho visto una buona squadra, difendere tanto sbagliare poco e poi alla fine a pallavolo contano le stesse cose. Come ho detto ai ragazzi subito dopo la fine, dobbiamo capire che bisogna giocare meglio di così e imparare da una partita come questa, non farne un dramma ma imparare dalle situazioni».

Gli organi di stampa presenti al confronto hanno eletto MVP lo schiacciatore tarantino classe ’82 alla 10^ stagione in A2, Alessio Fiore.

La Banca Alpi Marittime Acqua S. Bernardo Cuneo nella prossima giornata, sabato 23 febbraio alle ore 20.30 scendeà in campo al PalaPrata, ospite del Tinet Gori Wines Prata di Pordenone.

 

7^ Ritorno (16/02/2019) – Regular Season Serie A2 Credem Banca – Girone Blu

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – Materdominivolley.it Castellana Grotte  1-3
(20-25/25-20/17-25/17-25) 

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo: Cortellazzi, Caio 13, Dutto 7, Picco 2, Mazzone 10, Galaverna 10, Prandi (L1); Testa, Bolla 2, Alborghetti 2, Menardo. N.e  Amouah, Armando (L2).
All.: Roberto Serniotti
II All.: Francesco Revelli
Ricezione positiva: 58%; Attacco: 40%; Muri 7; Ace 2.

Materdominivolley.it Castellana Grotte: Longo 1, Cazzaniga 15, Patriarca 11, Gargiulo 10, Fiore 16, Bertoli 7, Battista (L); Mazzon, Campana, Pilotto 1, Di Carlo. N.e. Floris, Primavera.
All.: Maurizio Castellano.
II All.: Franco Castiglia.
Ricezione positiva: 74%; Attacco: 49%; Muri 10; Ace 6.

Arbitri: Prati Davide, Rossetti Andrea. 

Durata set: 28’, 28’, 27’, 28’.
Durata totale: 111’.

 

Stella Testa
Ufficio stampa Cuneo Volley