Cuneo vuole il riscatto del 1° set, ma i servizi di Cantù vincono

Cuneo vuole il riscatto del 1° set, ma i servizi di Cantù vincono

La Bam Acqua S.Bernardo Cuneo, con Capitan Cortellazzi indisposto, corre ai ripari.


 

Match particolare quello andato in scena al PalaParini tra i padroni di casa del Pool Libertas Cantù e i cuneesi della Bam Acqua S. Bernardo Cuneo. Dopo un primo set dominato dai canturini, i ragazzi di coach Serniotti sono rientrati in campo con maggior concentrazione, sebbene con difficoltà a contenere i servizi di Capitan Monguzzi e dell’opposto Santangelo.

In tribuna a Cantù, Antonio Biella, patron Acqua S. Bernardo che oltre ad essere Main sponsor dei biancoblu, è anche sponsor tecnico dei canturini.

Il sestetto di partenza vede schierati: Cortellazzi palleggio, Caio Alexandre De Oliveira opposto, Picco e Dutto centro, Galaverna e Mazzone schiacciatori; Prandi (L).
Coach Cominetti schiera in campo: Baratti palleggio, Santangelo opposto, Monguzzi e Robbiati al centro, Cominetti e Preti schiacciatori; Butti (L).

Il primo punto del confronto è di Galaverna, ma Picco sbaglia la battuta e Monguzzi restituisce il favore, l’unico della serata. I due opposti trovano il 3° punto per la rispettiva compagine, ma un buon turno al servizio di Preti da il via ad un break per i canturini, ad interromperlo prima l’attacco di Mazzone e dopo l’ace di Dutto. Cuneo resta attaccata, finché Monguzzi torna alla battuta, mettendo in seria difficoltà Mazzone in ricezione. Due gli ace per il capitano canturino. Coach Serniotti inserisce Menardo per Mazzone in fase di ricezione. Un Santangelo sugli scudi porta al secondo time out dei cuneesi. Si procede punto a punto, ma ormai il distacco di Cantù è irrecuperabile per Cuneo.

I ragazzi di Serniotti tornano in campo nella seconda frazione con maggior concentrazione ed efficacia. Il gioco è equilibrato e procede punto a punto fino al 6 pari, un’incomprensione tra Picco e Prandi fa cadere la palla a terra. Fa il suo ingresso in campo Bolla, al posto di Mazzone, ma l’attacco in diagonale di Preti fa suonare il campanello d’allarme nella panchina cuneese che chiama i suoi a rapporto. Si riprende con Bolla efficace sul muro avversario e un errore di formazione per i canturini. Tuttavia l’errore in battuta dello schiacciatore ligure, cede il servizio a Monguzzi, che anche questa volta infligge un ace, ma il ricettore Galaverna, si riscatta con due attacchi con tocco a muro da parte degli avversari. L’opposto canturino fa il buono e cattivo tempo, portando prima la propria squadra, insieme a Preti in splendida forma, a +5 e dopo firmando il recupero parziale di Cuneo a -2. Questa volta è coach Cominetti a richiamare i suoi.  Sul 21-18 capitan Cortellazzi chiede il cambio per un malessere che si era già presentato in settimana; al palleggio entra Testa. A chiudere il set è invece il regista canturino Baratti con un attacco di seconda intenzione.

Parte avanti Cuneo nel terzo set, pordandosi sul 6-3 e facendo chiamare il time out per Cantù. I cuneesi proseguono, con la diagonale di Galaverna, la pipe di Mazzone e il muro di Dutto, mantendosi a +3. Tuttavia il primo tempo di Monguzzi, l’errore al palleggio del brasiliano e l’invasione del muro porta alla parità. Sul 13 pari entra nuovamente Menardo per Mazzone e sul 18-14, con i padroni di casa passati in vantaggio, coach Serniotti effettua il cambio al centro con l’ingresso di Alborghetti, ex di Cantù come Caio, al posto di Dutto. Sul match point dei padroni di casa, il servizio di Santangelo che si infrange a rete e il primo tempo di Picco ritardano il verdetto, che tuttavia è firmato da Preti sul 25-21.

«Oggi abbiamo incontrato una squadra con servizio e attacco molto buoni, purtroppo non siamo riusciti ad arginare questi fondamentali, soprattutto la battuta – commenta così coach Serniotti al termine del match – quando trovi una squadra che batte così e che ha buoni margini di vantaggio, poi prende ritmo e diventa difficile arrestarli. Peccato, perché quando abbiamo tenuto in ricezione abbiamo avuto anche noi buone percentuali di attacco. Questa è stata la prima partita da quando sono su questa panchina in cui abbiamo patito in ricezione. Complimenti a loro, sono una squadra in salute e pronta per giocare un buon playoff. Noi un passo indietro rispetto alle ultime partite. Di qua in avanti saranno tutte così le partite e quindi è bene che sia arrivata ora questo confronto, in modo da correre ai ripari in vista del finale di campionato e dei playoff dove vogliamo fare bene».

La Banca Alpi Marittime Acqua S. Bernardo Cuneo nell’11^ giornata del girone di ritorno, in occasione del Match Day Bam, domenica 17 marzo alle ore 18.00 ospiterà l’Olimpia Bergamo, al momento al secondo posto della classifica del Girone Blu. Sarà quindi molto importante far sentire il calore del palazzetto ai biancoblu.

 

10^ Ritorno  (09/03/2019) – Regular Season Serie A2 Credem Banca – Girone Blu 

Pool Libertas Cantù – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo   3-0
(25-15/25-21/25-21)

 

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo: Cortellazzi 1, Caio 14, Dutto 2, Picco 4, Mazzone 8, Galaverna 9, Prandi (L1); Menardo 1, Bolla 1, Testa, Alborghetti. N.e. Amouah, Armando (L2).
All.: Roberto Serniotti
II All.: Francesco Revelli
Ricezione positiva:  43%; Attacco: 46%; Muri 3; Ace 4.

Pool Libertas Cantù: Baratti 2, Santangelo 18, Monguzzi 8, Robbiati 6, Cominetti 11, Preti 13, Butti (L1); Rudi (L2), Alberini. N.e. Suraci, Danielli, Frattini, Gasparini, Pellegrini.
All.: Luciano Cominetti
II All.: Massimo Redaelli
Ricezione positiva: 53%; Attacco: 59%; Muri 2; Ace 8.

Durata set: 22’, 27’, 29’.

Arbitri: Papadopol Veronica Mioara, Scotti Paolo

 

 

 

Stella Testa
Ufficio stampa Cuneo Volley
mobile: 3494626925
mail: ufficiostampa@cuneovolley.it