DA MODENA A CIVITANOVA! DA MERCOLEDÌ PARTE UN’ALTRA STORIA CON I BLOCK DEVILS PROTAGONISTI!

PalaBarton pronto ad accogliere dopodomani gara 1 di finale scudetto con i ragazzi di Lorenzo Bernardi che, dopo una serie estenuante in semifinale contro gli emiliani, sfidano i marchigiani per il tricolore

 

“Ho fatto il mio lavoro, entrare e dare una mano è il mio lavoro per la squadra in questo momento, mi alleno tutta la settimana per questo e spero di ripetermi in finale. Modena ha giocato partita bellissima, abbiamo vinto con il cuore, grazie ai tifosi e con una grande testa perché non era davvero facile”.

Firmato Nicholas Hoag, l’uomo che ieri, con il suo turno dai nove metri nel finale di secondo set, ha cambiato per il momento la storia in Superlega della Sir Safety Conad Perugia!

Una Perugia che dunque accede alla finale scudetto dopo una serie di semifinale contro Modena che assomiglia ad un giallo di Agatha Christie perché fino davvero all’ultima pagina capire il finale era impossibile.

Ma i Block Devils l’hanno spuntata con il cuore, con il carattere, con la voglia di restare aggrappati al sogno tricolore. Un sogno che continua e lo fa davvero subito.

Già, perché la finale scudetto è alle porte con gara 1 dopodomani al PalaBarton, il luogo dei sogni che Perugia si tiene stretto.

Il luogo dove i ragazzi già oggi tornano per un lavoro fisico e per recuperare un po’ delle tante energie spese in semifinale. Il luogo dove domani, con i tempi strettissimi, Lorenzo Bernardi ed il suo staff prepareranno la prima sfida con la Cucine Lube Civitanova. Il luogo dove dopodomani si parte!

La stessa finale di un anno fa, lo stesso grande equilibrio di un anno fa, la stessa voglia di fare l’ennesima impresa.

Arriva una Lube che meglio non potrebbe stare. Dopo la sconfitta proprio con Perugia in finale di Coppa Italia, la formazione di coach De Giorgi ha inanellato una serie incredibile di vittorie consecutive chiudendo al terzo posto la regular season, prendendosi la finale di Champions e giocando un playoff finora praticamente perfetto (una sola battuta d’arresto, peraltro alla fine ininfluente, in gara 3 di semifinale a Trento al tie break). L’asse cubano Juantorena-Leal-Simon è una fucina di talento e potenza, la diagonale Bruno-Sokolov va che è una meraviglia, Balaso sta dimostrando di essere un top nel ruolo di libero, la rosa lunga e di qualità è un grande valore aggiunto.

Tutto questo si troverà di fronte Perugia e dovrà ancora gettare il cuore oltre l’ostacolo combattendo con le sue armi, lottando con ferocia agonistica, mettendo in pratica il suo sistema di gioco in fase break.

Lo spettacolo sicuramente non mancherà. Il campionato più bello del mondo sta per emettere il suo verdetto.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA