FATTORE PALAPARENTI, CON GIOIA SI VA ALLA BELLA

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 3, Snippe 23, Bargi 5, Miselli 11, Colli 12, Lyutskanov 14, Taliani (libero), Grassano, Baciocco, Ferraro (libero), Andreini n.e, Crò n.e, Tamburo n.e, Ferraro n.e. All. Pagliai

Gioiella Gioia del Colle: Kindgard 3, Prolingheuer 27, Sighinolfi 7, Catena 4, Sideri 2, Radziuk 13, Frigo (libero), Margutti 7, Meringolo 1, Marchetti (libero), Usai n.e, Marcovecchio n.e, Scrollavezza n.e. All. Passaro

Successione set: 25-22 in 29′, 19-25 in 24′, 29-27 in 35′, 25-22 in 33′.

Battute sbagliate Kemas Lamipel 12, Aces 6, Muri 10.

Battute sbagliate Gioiella 17, Aces 3, Muri 10

Spettatori: 350.

Ad un passo dal baratro della sconfitta e della conseguente eliminazione dai Playoff di A2 Credem Banca, la Kemas Lamipel trova le energie e il cuore per un incredibile colpo di coda che ribalta il terzo set, vinto ai vantaggi e preludio per il definitivo 3-1 che impatta la serie con Gioia del Colle e rimanda i verdetti alla decisiva gara 3 in programma giovedì in Puglia. Bella atmosfera in un PalaParenti che va riempiendosi durante il corso della gara e che risulta arma in più a favore dei “Lupi” nel corso della gara: lode al merito della Curva Parenti che non fa mancare mai il suo apporto e il suo calore in questa decisiva partita, giocata con la giusta voglia e determinazione da capitan Snippe e compagni. L’inizio gara è molto promettente, con la Kemas Lamipel subito incisiva a servizio e coriacea a muro: dall’8-7 si vola sul 17-12 in favore dei conciari sospinti dalla buona verve di Snippe, Lyutskanov e Miselli, mentre per Gioia del Colle sembrano molte le difficoltà in campo, soprattutto in fase di attacco. Nel finale Bargi è decisivo a muro e in attacco e la formazione di mister Pagliai vince con pieno merito il primo set. Stessa musica nel secondo parziale, con Miselli e Snippe che propiziano il 6-3 iniziale: qua però avviene il cambio che rivoluzione la partita, infatti Passaro toglie un abulico Sideri ed inserisce il figlio d’arte Margutti. Quest’ultimo, come per incanto, dona equilibrio alla squadra ospite e crea scompiglio con il servizio, facendo crollare le sicurezze della Kemas Lamipel che in poco tempo si ritrova sotto per 13-16. Lyutskanov viene sistematicamente controllato e difeso dalla retroguardia ospite, mentre Prolingheuer sale prepotentemente in cattedra e con 9 punti nel set fissa il punteggio sul definitivo 19-25 che riporta la gara in parità. Nel terzo la formazione santacrocese prova a recuperare certezze di gioco e si ripropone avanti sull’8-6; nonostante uno Snippe trascinante ed autore di 11 punti complessivi, sono però i pugliesi a continuare a macinare punti con Margutti che affianca bene il gigantesco Prolingheuer: in breve la Gioiella passa a condurre 13-16 e 18-21, con il 20-24 che pare l’anticamera del baratro per una Kemas Lamipel molto fallosa al servizio. Quando tutto pare perduto ecco il miracolo biancorosso: Snippe trova due punti in fila a cui fa seguito un muro secco di Bargi e una super difesa di Acquarone che permette a Colli di sfondare il muro a tre ospite e portare la gara ai vantaggi. Kindgard regala il primo match point ad un PalaParenti ormai infuocato e poi si procede con un tira e molla deciso da uno straordinario Snippe per il 29-27 che porta i “Lupi” sul 2-1. Sulla scia dell’impresa messa a segno nel terzo parziale la compagine santacrocese parte a spron battuto anche nel quarto set (5-2, 9-6), ma ancora una volta Margutti permette a Gioia del Colle di restare in scia e aiutato da uno straripante Prolingheuer porta gli ospiti sul 14-16. Ma le emozioni non sono finite e grazie all’incessante tifo la Kemas Lamipel ricuce lo svantaggio e vola sul 21-20 dando vita ad un rush finale vietato ai deboli di cuore, dove gli ospiti regalano qualche pallone di troppo specialmente con Radziuk e con un Prolingheuer che dimostra di essere umano. Snippe firma il muro del 23-22 e poi è Miselli a mettere lo zampino decisivo con il muro finale che vale il definitivo 25-22. Finisce quindi 3-1: per i verdetti tutto rimandato a giovedì 25 con gara 3 in programma al PalaCarurso di Gioia del Colle; la vincente volerà alle semifinali dei Playoff di A2 Credem Banca dove ad aspettarla ci sarà la GoldenPlast Potenza Picena vittoriosa per 2-0 su Grottazzolina. Dall’altra parte del tabellone si giocheranno un posto in serie A2 Lagonegro e Livorno in una serie che promette spettacolo.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto dei Veronica Gentile tre dei protagonisti in campo: l’mvp Snippe insieme ai positivi Colli e Miselli