FOCUS: GLI STRANIERI DELLA PROSSIMA A2M CREDEM BANCA

Nel prossimo campionato di #A2 Credem Banca, potrà essere schierato un solo straniero in campo. In ogni roster, potranno esserne tesserati due. Un team, Brescia, ha scelto di utilizzare questa doppia opzione, mentre Siena ha preferito la strada dell’autarchia: tutti italiani. Le altre dieci squadre, compresa la nostra Peimar Volley, hanno attualmente in organico un solo “straniero”. Scelta importante, da non sbagliare.

BBC Castellana Grotte: la New Mater Domini si affida, o meglio, ri-affida, a Djalma Moreira, schiacciatore brasiliano, posto quattro (classe 1992, 200 cm), già in Puglia ai tempi della promozione in Superlega e relativo massimo campionato (biennio 2016-2018). Fiore all’occhiello, la convocazione con la nazionale verde-oro di coach Dal Zotto.

Conad Reggio Emilia: proprio da Castellana, sponda BBC, arriva il nuovo straniero di Reggio Emilia, l’australiano Aidan Zingel. Centrale (classe 1990, 207 cm), è in Italia dal 2010/2011, ed ha alle spalle ben sette stagioni di Superlega a Verona, una a Trento, e l’ultima, scorsa stagione, alla corte della New Mater. Elemento di grande esperienza che conosce a memoria il nostro torneo. Prima esperienza in A2 per lui.

Kemas Lamipel Santa Croce: new-entry assoluta in Italia è il brasiliano tesserato da Kemas Lamipel Santa Croce, lo schiacciatore posto quattro Matheus Esquivel Krauchuk (classe 1997, 201 cm). Serie A brasiliana, per lui, poi l’esotica esperienza in Bahrein, nel 2018/2019. Bocca di fuoco importante, che andrà ad affiancare l’italianizzato Padura Diaz, opposto, veterano dei nostri campionati.

Materdominivolley.it Castellana Grotte: la Materdominivolley.it ha il merito di far tornare in A2, dopo tanti anni, il palleggiatore venezuelano Rodman Valera. Passaporto spagnolo, e quindi comunitario, classe 1982 (per 188 cm), Valera vanta una precedente esperienza in categoria con Isernia, guidata in regia dal 2008 al 2011, prima di un lungo girovagare in mezza Europa e anche in patria, oltre ai tantissimi gettoni in Nazionale.

Olimpia Bergamo: dopo due stagioni a Santa Croce, approda a Bergamo Wagner Pereira da Silva, brasiliano, schiacciatore opposto (classe 1993, 198 cm). Il bomber mancino, nelle prime due stagioni italiane, si è rivelato come attaccante di estrema potenza: 1097 punti, per lui, con un media di 21,09 a partita, e una percentuale di palloni messi in terra del 49,1 % .

Peimar Volley: ultimo tassello, ma solo in ordine cronologico, di una rosa allestita a tempo di record, il belga Francois Lecat, schiacciatore posto quattro (classe 1993, 200 cm), torna in Italia dopo le proficue esperienze di Superlega, a Verona e Vibo Valentia. Arriva da un campionato a Narbonne (Francia), per dare equilibrio ad un sestetto particolarmente votato all’attacco. Nel curriculum, la Challenge Cup conquistata con Verona nel 2016.

Pool Libertas Cantù: curriculum impressionante per lo schiacciatore opposto cubano Raydel Poey, classe 1982, 197 cm. Prima stagione in Italia a Roma, nel 2009/10, con tanto di promozione in A1. Massimo campionato con la formazione capitolina, poi in giro tra Russia, India, Cina, Turchia. Di nuovo in Italia a Piacenza (A1), quindi A2 a Grottazzolina, in due esperienze distinte, ultima lo scorso anno (ma senza poter giocare, per problemi di tesseramento). Ha anche passaporto italiano. E’ arrivato nel nostro paese dopo la fuga dal ritiro della propria nazionale (correva l’anno 2007).

Rinascita Lagonegro: è esploso alla prima stagione in Italia, lo schiacciatore opposto russo Igor Tiurin (classe 1987, 201 cm). Arriva da Macerata, dove ha totalizzato 603 punti in 24 partite giocate, con una percentuale di palloni messi a terra superiore al 50%. Miglior realizzatore del torneo.

Sarca Italia Chef Centrale Brescia: due stranieri, come detto, per l’Atlantide. Andrej Ristic, schiacciatore posto quattro, classe 1998 (192 cm), arriva da Leverano, e quindi si conferma in categoria, dopo gli ottimi numeri dello scorso anno. Nazionalità: Bosnia Erzegovina. Dane Mijatovic, sloveno, centrale (classe 1992, 202 cm), è alla seconda stagione con la società bresciana; anche per lui un ruolino di marcia convincente.

Sieco Service Ortona: conferma, a Ortona, per lo schiacciatore opposto tedesco, Christoph Marks, classe 1997, 200 cm. Marks è sbarcato in Abruzzo lo scorso anno, mettendosi subito in evidenza con buoni numeri. 538 punti, in 26 incontri della regular season, terzo miglior realizzatore del campionato di A2M Credem Banca.

Synergy Mondovì: secondo anno in Italia per il giramondo bulgaro Venelin Kadankov, schiacciatore opposto classe 1987, 201 cm di altezza. Esperienze un po’ ovunque, anche negli Emirati Arabi, quindi, questo Febbraio, l’approdo a Lagonegro. Tra regular season e play-off ben 251 punti, in 12 incontri, quasi 21 punti a gara. Curiosità per una stagione in cui potrà iniziare dalla preparazione e testare le proprie capacità su un numero di gare maggiore rispetto all’exploit della passata stagione.

Ufficio stampa Peimar Volley