Franciskovic: “Mi aspetto grandi cose da questa stagione. Non vedo l’ora di essere a Verona”

VERONA – Grande entusiasmo e tanta voglia di mettersi in gioco con i nuovi compagni. Questo e tanto altro emerge dalle parole del neoacquisto gialloblù Jennings Franciskovic, palleggiatore made in U.S.A. con un passato a Modena. Ecco le sue dichiarazioni a pochi giorni dal primo incontro con i tifosi veronesi.

A Verona troverai altri due statunitensi, Jaesckhe e Chavers. Li conoscevi già?
“Ho incontrato Tommy la scorsa estate in allenamento con gli Stati Uniti e l’ho conosciuto di più quest’anno quando ci stavamo allenando prima che la maggior parte degli altri ragazzi tornasse dalle rispettive squadre di club. Corey credo di non averlo mai conosciuto personalmente, ma ho giocato contro di lui al college nel corso del mio ultimo anno. Sono davvero entusiasta di trovare altri americani a Verona e sicuramente non vedo l’ora di allenarmi con loro”.

Questa non è la tua prima esperienza nel Campionato Italiano. Cosa ti aspetti da questa nuova avventura a veronese?
“Nel periodo in cui ho giocato con Modena ho stretto tante amicizie con giocatori, staff e tifosi. D’altro canto alcuni problemi fisici non mi hanno permesso di dare il massimo sul campo. Perciò sono molto entusiasta di ricominciare con Verona al 100% della forma. Penso che sarà un’esperienza fantastica anche avere di nuovo Rado Stoytchev come allenatore, che so credere molto in me, e ritrovare molti volti familiari nello staff come Dario. Guardando il roster penso che siamo un bel gruppo equilibrato e con delle belle potenzialità. Nel complesso, mi aspetto grandi cose dentro e fuori dal campo da questo nuovo viaggio e non vedo l’ora di arrivare a Verona”.

C’è grande attesa ed entusiasmo da parte dei tifosi per incontrarvi il 20 agosto allo Sporting Club. Quanto è importante il sostegno dagli spalti per la squadra che scende in campo?
“Il sostegno è tutto. Ho già confidato a tutti a casa quanto ho apprezzato Verona come città, quindi non vedo l’ora di incontrare tutti i sostenitori il 20 agosto. Tutto ciò che facciamo in campo è per loro, quindi avere la possibilità di conoscerli è molto emozionante. Il loro supporto è fondamentale e credo che se saremo uniti potremo raggiungere grandi risultati”.