Gara 2 nella fortezza del Pala Agnelli: la Finale arriva a Bergamo mercoledì alle 18

Gara 1 archiviata, ora si pensa a Gara 2, in scena domani alle 18 al Pala Agnelli. I ragazzi di Spanakis hanno bisogno di recuperare le energie fisiche ma soprattutto mentali per riuscire al meglio a contendere la finale alla forte Gas Sales Piacenza:  domenica sera si è visto che non ci sono gap importanti a livello tecnico, perchè nonostante il risultato finale, la partita è stata combattuta e sul filo dell’equilibrio eccezion fatta per il primo set in cui gli orobici hanno faticato a entrare in partita. E’necessario leggere quanto di buono è stato fatto: due set di gioco alla pari, con buone difese in entrambi i campi hanno messo la firma di qualità nella prossima partita.

Per contrastare Fei e compagni servirà entrare fin da subito nel clima “finale”: la prima storica finale guadagnata da Olimpia Bergamo deve essere giocata con aggressività dai bergamaschi, e le mura amiche del Pala Agnelli creeranno il miglior contesto per gli attaccanti che non sono riusciti a trovare riferimento nel campo piacentino domenica. Non solo la tifoseria sempre calda e appassionata può fare la differenza, ma anche il campo. Nel campo bergamasco infatti, le sconfitte sono arrivate soltanto da Piacenza, e non senza sofferenza per gli emiliani nel girone di andata. Questo significa che l’Olimpia in casa si esprime nelle migliori condizioni mentali, con le proprie sicurezze e il giusto mix di concentrazione. Una gara da affrontare con il sorriso sulle labbra e maggiore incisività,come diceva coach Spanakis nel post partita, “I nostri attaccanti devono tirare fuori i migliori colpi” sostiene “Per giocarcela con squadre come questa dobbiamo alzare il livello dell’attacco di palla alta”.

E così sostiene proprio uno degli attaccanti di banda Nicola Tiozzo: “ Sicuramente dopo non aver portato in nostro miglior gioco a gara 1 siamo molto motivati per giocare gara 2 in casa, scontato dire che non sarà facile, però recuperando anche un po’ di energie mentali, porteremo in campo tanto entusiasmo cosa che ci ha caratterizzato fino ad ora in questo campionato. Per mettere in difficoltà Piacenza dobbiamo alzare il nostro livello di gioco soprattutto in attacco e tornare ad essere precisi in quello che abbiamo studiato cercando di allungare il più possibile gli scambi. Abbiamo ancora tanta voglia di far divertire il nostro pubblico che ci è stato vicino durante questi playoff e proveremo in tutti i modi ad allungare la serie”.

Inutile ricordare al pubblico e alla città l’importante appuntamento per mercoledì 1 maggio alle 18 al Pala Agnelli, una delle ultime occasioni di questa stagione per tifare i propri paladini. Per ottenere una vittoria sul campo bergamasco, i ragazzi di Spanakis hanno bisogno di estrarre dal proprio armamentario le migliori armi segrete. Una di queste senza dubbio è la cornice del Pala Agnelli, un fortino che va difeso, una maglia che va onorata ancora una volta, perchè una finale va giocata e non solo conquistata, perchè il proprio pubblico possa godere dello spettacolo di una pallavolo oltre i limiti, una pallavolo da Superlega, visto che una delle due squadre accederà alla massima categoria.

Si ricorda che i biglietti sono in vendita online al sito https://www.midaticket.it/eventi/olimpia-bergamo e in prevendita mercoledì mattina dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 presso la biglietteria del Pala Agnelli.

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo