Gara 3 a Spoleto: va in archivio una stagione straordinaria per la Mater

Si chiude in Umbria la stagione della Materdominivolley.it Castellana Grotte. Gara 3 dei quarti di finale dei Playoff Promozione del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile “amara” per la formazione allenata da Maurizio Castellano che perde la “bella” sul campo della Monini Spoleto e abbandona la corsa alla Superlega. Finisce 3-0 (25-22, 34-32, 25-19) al Pala Don Guerrino Rota con i padroni di casa che staccano il pass per la semifinale playoff (sfideranno da giovedì 18 aprile il Piacenza).

Stesso risultato di sette giorni fa, ma prestazione molto differente per la Materdomini che, in gara 3, a Spoleto, gioca alla pari con la Monini e più di una volta mette in difficoltà il team umbro. Determinanti nell’economia del risultato alcuni frangenti della gara (la parte centrale del primo set, la corsa ai vantaggi del secondo, il finale del terzo) in cui Spoleto fa pesare il fattore casa e una minore quantità di errori gratuiti (34 per la Mater, 23 per la Monini tra battute, attacco e ricezione). A Spoleto non è bastato l’ennesimo ventello di Roberto Cazzaniga, top scorer della partita con 20 punti (64 in totale nelle tre sfide della serie).

 

Va in archivio così una stagione che resta straordinaria per il club del presidente Michele Miccolis e del diesse Vito Primavera: partita a fari spenti senza i favori del pronostico, stravolta negli obiettivi dopo un buon girone di andata, rinforzata nell’entusiasmo in un girone di ritorno da 8 vittorie consecutive (record storico per la Mater in serie A2), celebrata per la conferma in serie A2 e conclusa ai quarti Playoff con una serie in cui Castellana non ha affatto demeritato.

 

Nessuna sorpresa nei sestetti iniziali. Castellana in campo con Peppe Longo al palleggio (100esima presenza in serie A2 per il giovane alzatore pugliese) opposto a Cazzaniga, Fiore e Bertoli martelli, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. Spoleto in campo con Zoppellari palleggiatore e Padura Diaz opposto, Mariano e Ottaviani schiacciatori, Zamagni e Aguenier centrali, Santucci libero.

 

CRONACA – Inizio set e primo break targati Fiore: un attacco e due muri per il capitano gialloblù (5-7). Qualche errore in battuta e tanta tensione: equilibrio fino al 14-14. Bene Longo per Bertoli in pipe e Gargiulo dal centro: 15-16. Castellana si ferma qui: Padura Diaz da seconda linea e due volte dalla battuta scatena Spoleto (20-16). Mariano da posto 4 e Zoppellari a muro danno concretezza al break umbro: 23-18. La Monini può giocare ben sei set ball (24-18): Primavera dalla battuta, Gargiulo e Cazzaniga ne annulla quattro (24-22). Tocca a Mariano firmare il 25-22.

Spoleto parte bene pure nel secondo set, complice anche qualche errore di troppo, dalla battuta, della Mater: 7-4 prima e 9-6 poi. Due di fila da Patriarca (uno a muro): Castellana ci prova (11-10). Ace di Mazzon per il pareggio a 11. Padura Diaz e Cazzaniga per il 14-14, ancora loro per il 16-15. Tap in di Mazzon per il pareggio a 16. L’equilibrio porta tensione, la tensione porta errori: sei gratuiti, tre a testa (19-20). Il muro di Gargiulo pizzica la linea (19-21), Tardioli chiama tempo. La Monini esce meglio dal time out (21-21), la Mater si affida a Cazzaniga: 22-23. Fiore in pipe per il primo set ball pugliese (23-24), lo annulla Zamagni. Ai vantaggi si accendono i centrali: Zamagni e Aguenier da una parte, Patriarca dall’altra per il 26-26. Castellana spreca altri quattro set ball, anche Spoleto ne lascia per strada più di uno: 32-32. Cazzaniga tira fuori di un pelo in diagonale, Patriarca manda lungo il primo tempo: Spoleto la chiude sul 34-32.

La Materdomini reagisce a inizio terzo set: 2-5 con Bertoli e 3-6 con Cazzaniga. Due di Gargiulo per il 6-9, ancora il centrale classe 1999 con il tap in per il 6-11. Due volte al limite la battuta di Fiore: una dentro, una fuori (7-12). Sempre Gargiulo per il 7-13, poi uno scambio infinito premia Padura Diaz per il 10-13. Cazzaniga e Patriarca tengono in ritmo i pugliesi: 11-15. Tardioli ruota i suoi, Cazzaniga continua a mettere palla a terra: 13-17. Spoleto, però, torna a spingere, Castellano chiama tempo, ma non basta: 17-17. La fiammata umbra sorprende la Mater: Zamagni e Mariano firmano il 20-18. Castellana è tramortita, Spoleto vede le semifinali: Zamagni a muro per il 23-18. Primavera sblocca la Mater, Zamagni accende cinque match ball: 24-19. Fedrizzi chiude la serie a favore di Spoleto sul 25-19.

 

TABELLINO

 

Monini Spoleto – Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-0

25-22 (27’), 34-32 (38’), 25-19 (24’)

 

Spoleto: Zoppellari 2, Mariano 14, Zamagni 8, Padura Diaz 11, Ottaviani 8, Aguenier 9, Santucci (L), Rosso, Fedrizzi 3, Segoni. ne Katalan, Festi, Vindice (L), Costanzi.

All. Tardioli, II all. Lionetti, scout Colato.

Battute vincenti/errate: 5/15

Muri: 8

Ricezione positiva/perfetta: 53/40. Attacco: 57

Errori gratuiti: 5 att / 3 ric

Castellana Grotte: Longo, Fiore 10, Patriarca 7, Cazzaniga 20, Bertoli 4, Gargiulo 8, Battista (L), Primavera 1, Campana, Di Carlo, Mazzon 2. ne Floris, Pilotto.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 3/20

Muri: 10

Ricezione positiva/perfetta: 43/25. Attacco: 47

Errori gratuiti: 9 att / 5 ric

Arbitri: Ugo Feriozzi di Ascoli Piceno, Michele Marotta di Prato.