IL PUNTO SULLA A2 E LE TANTE NOVITA’ ALL’ORIZZONTE

Sta per entrare nella sua fase finale il campionato di Serie A2 targato Credem Banca che, sia per il Girone Bianco che per quello Blu, manca di sette giornate per arrivare alla conclusione delle regular season. A quel punto si apriranno i play-off con una serie di incroci e traguardi che andranno comunque a premiare pochissime squadre, delineando una situazione del tutto nuova per la prossima stagione. Dal 2019/2020 infatti sparirà la serie A2 come attualmente la conosciamo e sarà sostituita da due categorie ben distinte cioè la A2 e la A3, mentre resterà tutto uguale nella massima serie nazionale che continuerà a chiamarsi Superlega. La posizione in classifica in questo campionato sarà quindi fondamentale per disputare i playoff promozione in Superlega (le prime 4 dei due gironi Bianco e Blu disputeranno incontri eliminatori e la vincente salirà di categoria, mentre le altre sette avranno diritto di partecipare alla prossima A2), piuttosto che i playoff per la permanenza nella categoria (dalla quinta alla dodicesima classificata dei due gironi disputeranno dei playoff e le due vincenti saranno qualificate alla prossima A2, mentre le altre 14 disputeranno il prossimo campionato di A3), oppure i playout per non retrocedere in B (tra la tredicesima nel girone Bianco e la tredicesima e quattordicesima del girone Blu, con la perdente che scivolerà in B e le altre due che si qualificheranno per la A3). Della prossima A2 faranno parte anche le due squadre che retrocederanno dalla attuale Superlega e il Club Italia che, al momento impegnato nel girone Blu, da regolamento federale la prossima stagione sarà di nuovo ai nastri di partenza della seconda serie nazionale. Insomma, tante novità all’orizzonte, ma sui campi ancora si suda per gli obbiettivi da raggiungere e la Kemas Lamipel ha ancora la possibilità di lottare per quel quarto posto che consentirebbe a Snippe e compagni di lottare per la promozione in Superlega e quantomeno di avere la certezza del paracadute della A2. Il quarto posto nel girone Bianco al momento vede tre squadre a 31 punti cioè Potenza Picena, Livorno e Reggio Emilia: i “Lupi” sono a quota 27 con le stesse gare giocate rispetto ai marchigiani, una in meno rispetto ai livornesi e una in più rispetto agli emiliani. Proprio Reggio Emilia insegue a due punti e con due gare in meno Spoleto, quindi verosimilmente potrebbe superare gli umbri e di conseguenza portare la Kemas Lamipel a sei lunghezze dal fatidico quarto posto. Impresa non facile quindi per i “Lupi”, costretti a vincere tutte le prossime gare in programma, con particolare attenzione agli scontri diretti a Reggio Emilia e a Spoleto che decideranno molto del futuro del sodalizio santacrocese. In alternativa si apriranno le porte dei playoff per la permanenza nella categoria e per i conciari sarà una lunga battaglia con un’importante posta in palio. Di per certo sotto la guida di Pagliai e Cezar Douglas la truppa biancorossa si sta allenando con profitto, sfruttando al meglio il turno di riposo e la sosta per le finali di Coppa per mettere benzina nel motore ed oliare al meglio i meccanismi di gioco, in modo da farsi trovare pronta per una stagione che si avvia ad un lungo ed impegnativo rush finale.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto di Veronica Gentile un momento di esultanza dei “Lupi”