Kioene Padova e Dragan Travica ancora insieme

Salgono a tre le stagioni del capitano bianconero con la squadra della sua città. «Felice di essere rimasto, qui ho ritrovato l’entusiasmo dei primi anni». Il saluto al 2° allenatore Cuttini che l’anno prossimo allenerà in Friuli

Dragan Travica sarà il palleggiatore della Kioene Padova anche per la stagione 2019/20. Un rinnovo importante quello del capitano bianconero, autentico leader del gruppo che nell’ultima stagione ha ottenuto il pass per i quarti di finale dei play off scudetto. 33 anni il prossimo 28 agosto, Dragan Travica si appresta a giocare la terza stagione consecutiva con la maglia della città in cui è cresciuto e nella quale vive.
«Sono super felice di essere rimasto a Padova – dice Travica – ed era quello che volevo. Voglio provare a migliorare il risultato dell’anno scorso e sarà quindi una sfida stimolante. Ho piena fiducia nella Società e da parte mia farò del mio meglio per mettere in condizioni i miei compagni di squadra per ottenere dei risultati che rendano felice anche il pubblico».
Si dice che alla  Kioene Padova tu abbia trovato un nuovo slancio e nuovi stimoli. Qual è stato il merito di questa fortunata alchimia?
«E’ vero. Qui ho ritrovato l’entusiasmo dei primi anni e il merito anzitutto va a coach Valerio Baldovin. Dal primo giorno mi ha dato grande fiducia e per questo ho voluto contraccambiarla mettendomi al servizio della squadra. Oltre a questo, mi alleno e gioco divertendomi, un fattore importantissimo per ogni atleta».
Che Superlega ti aspetti il prossimo anno e, facendo un gioco, quali sono le cose su cui dovrà puntare la Kioene?
«Mi aspetto il livello del 2018/19 se non migliore. A livello tecnico il campionato italiano ha confermato di essere il migliore al mondo, con tantissime squadre di ottime qualità. Alla Kioene servirà anzitutto spirito di sacrificio con la voglia di sorridere e d’impegnarsi. Poi abbiamo visto come la battuta e ricezione siano diventati degli elementi fondamentali per il gioco moderno, per cui dovremo essere bravi a interpretarli al meglio».
L’intervista completa al palleggiatore bianconero dal canale YouTube della Kioene Padova:


LA CARRIERA DI DRAGAN TRAVICA. La carriera pallavolistica di Travica inizia nel 2000 quando entra a far parte delle giovanili della Sisley Treviso vincendo due Junior League. Dopo una stagione in B1 a Falconara, nel 2003-04 si accasa alla Kerakoll Modena e fa il suo esordio in serie A1 l’11 gennaio 2004 nella prima sfida del girone di ritorno proprio nella sfida in trasferta contro Padova (i bianconeri vinsero 3-1). Nel 2005-06 passa in serie A2 a Crema (in quella stagione si aggiudica il premio “Gianfranco Badiali” come miglior Under 23 dell’A2) e nella stagione successiva conquista la massima serie e la Coppa Italia di A2 con la Sparkling Milano. Nel 2008 fa ritorno a Modena vestendo successivamente le maglie di Montichiari e Macerata con cui vince una Supercoppa italiana e lo scudetto. Dal 2013-14 fa il suo esordio nella serie A russa con la maglia del Volejbol’nyj klub Belogor’ con cui vince due Supercoppe, una Coppa nazionale, il Mondiale per Club e una Champions League. Nel 2015-16 si trasferisce in Turchia nell’Halk Bankası Spor Kulübü vincendo anche lì la Supercoppa e lo scudetto. Nel 2016 inizia il campionato in Iran con lo Shahrdari Urmia Volleyball Club per poi trasferirsi a Modena dal 24 febbraio 2017 per rinforzare l’Azimut Modena.
Il suo esordio in Nazionale avviene a Forlì l’11 novembre 2007 in occasione dell’All Star Game. Tra le varie vittorie nel suo palmares ci sono un bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012, un argento all’Europeo 2013 e un bronzo alla Grand Champions Cup 2013.
TRAVICA CON PADOVA. Dal 2017 a oggi, Travica ha indossato la maglia bianconera in 63 incontri ufficiali realizzando complessivamente 129 punti. Nella stagione 2018/19 ha ottenuto il titolo MVP del match in occasione di quattro sfide, due delle quali nella vittoria di regular season alla Kioene Arena contro la Sir Safety Conad Perugia (3-0) e nel match casalingo valido per Gara 2 dei quarti play off scudetto Credem Banca contro l’Itas Trentino (3-0).
NUOVA AVVENTURA PER CUTTINI. La Società ringrazia Jacopo Cuttini per il prezioso lavoro svolto nelle due stagioni trascorse in bianconero. Assistente allenatori nel 2017/18 e secondo allenatore della Kioene Padova nel 2018/19, con la sua professionalità e disponibilità ha dimostrato il valore del professionista e dell’uomo. La Kioene Padova gli augura un futuro professionale radioso a partire dalla prossima stagione in cui ricoprirà il ruolo di allenatore della Tinet Gori Wines Prata.

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com