La striscia vincente della Tinet Gori Wines si interrompe con Cuneo

I Passerotti si arrendono ad una Bam S. Bernardo più concreta e meno fallosa

Si interrompe in modo amaro la striscia vincente della Tinet Gori Wines che purtroppo incappa in una serata negativa contro una diretta concorrente come Cuneo. Più bravi i piemontesi che sbagliano meno in tutti i fondamentali e soprattutto sono più efficaci dalla linea del servizio.

La Tinet Gori Wines lascia il primo set nelle mani dei piemontesi che sono bravi a massimizzare le occasioni e a limitare gli errori diretti. Avvio con il freno a mano tirato dei Passerotti che in un amen si ritrovano sotto per 2-8.
Bortolozzo infila un’ottima sequenza con un muro e due primi tempi consecutivi: 5-8. Link marca il 9-10 dopo una gran difesa di Deltchev. La parità si mantiene fino al 15-16, poi Cuneo prende il largo soprattutto grazie alla qualità della battuta: 18-22. Poi un errore in attacco dopo una lunghissima azione con difese spettacolari e una doppia di Bortolozzo, consegnano il set point ai cuneesi che lo trasformano subito con Mazzone, autentica spina nel fianco per la difesa gialloblù: 21-25

L’inizio del secondo set sembra diverso: mini fuga della Tinet Gori Wines sul 4-1 con due muri vincenti di Marinelli. Cuneo impatta sull’11-11. Poi prova l’allungo sul 14-17 propiziato da un errore in attacco di Link. Rientro pratese con un attacco di Marinelli e una pipe di Deltchev: 16-17. Altro strappo cuneese grazie a Galaverna e Caio. Prata resta in partita grazie agli errori in battuta ospite. Link mette a terra la palla del 21-21, ma poi entra in scena Caio che prima becca l’incrocio delle righe in battuta e poi contrattacca dalla seconda linea: 21-24. Il brasiliano sbaglia il servizio e Alborghetti non si intende con Cortellazzi: 23-24. Dopo il time out la Bam S. Bernardo ripropone lo stesso schema ma questa volta è vincente: 23-25

Il terzo set è forse quello più equilibrato, con le squadre che si mantengono in parità fino al 15-15. Poi il solito servizio della Bam S. Bernardo e un muro poco preciso della Tinet Gori Wines causano quello che si rivelerà l’allungo decisivo per i piemontesi: 16-19. Accorcia Link in attacco e Bortolozzo cattura un muro: 18-19. Poi Deltchev viene murato in contrattacco: 18-20. Va in battuta Cortellazzi, Lelli giudica la palla out, ma un lungo video check decreta che la palla pizzica la linea. Si passa dal possibile 19-20 al 18-21. Un’invasione dei Passerotti permette alla Bam S. Bernardo di allungare: 18-22. Si susseguono gli errori. Quello in attacco di Della Corte, subentrato a Deltchev in prima linea per alzare il muro, consegna il match point a Cuneo. Mazzone non concretizza il primo, ma sulla bordata di Caio la difesa della Tinet Gori Wines si deve arrendere: 22-25

TINET GORI WINES PRATA – BAM S. BERNARDO CUNEO 0-3

PRATA: Della Corte, Calderan, Radin, Bonante, Corazza (L), Tassan 6, Marinelli 13, Saraceni, Lelli (L), Marini, Cecutti, Bortolozzo 10, Link 13, Deltchev 8. All: Sturam

CUNEO: Menardo, Amouah, Bolla, Dutto 9, Galaverna 7, Prandi (L), Picco, Cortellazzi 3, Mazzone 13, Caio 19, Testa, Alborghetti 4. All: Serniotti

Arbitri: Sessolo di Treviso e De Simeis di Lecce

Parziali: 21-25 / 23-25 / 22-25

PHOTOCREDIT – Franco Moret (Luciano Sturam cerca di richiamare all’ordine i Passerotti)

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – Tel: 347-6853170 – press@volleyprata.it