La Vero Volley Monza scivola in casa contro la Kioene Padova

Vero Volley Monza – Kioene Padova 1-3 (25-13, 28-30, 19-25, 20-25)
Vero Volley Monza: Botto 6, Beretta 10, Orduna, Dzavoronok 16, Yosifov 11, Ghafour 24; Rizzo (L). Galliani 8, Arasomwan 1, Giannotti 1, Buchegger 1. N.e. Buti, Calligaro. All. Soli.
Kioene Padova: Barnes, Volpato 14, Travica 1, Louati 12, Polo 9, Torres 17; Danani (L). Lazzaretto 1, Cirovic 10, Bassanello (L), Premovic, Cottarelli. N.e. Sperandio. All. Baldovin.

NOTE

Arbitri: Cerra Alessandro, Curto Giuseppe

Durata set: 22’, 37’, 25’, 27’; totale 1h51’

Vero Volley Monza: battute vincenti 6, battute sbagliate 22, muri 17, errori 29, attacco 53%
Kioene Padova: battute vincenti 4, battute sbagliate 7, muri 12, errori 14, attacco 47%

Impianto: Candy Arena di Monza

Spettatori: 1481

MVP:
 Maurice Torres (Kioene Padova)

MONZA, 19 GENNAIO 2019 – Sabato amaro per la Vero Volley Monza nonostante la bella partecipazione della rappresentativa di pallavolo della Comunità di San Patrignano, a cui il presidente del Consorzio Vero Volley Alessandra Marzari ha devoluto, tra il secondo e terzo set, parte dell’incasso della serata. L’anticipo della quinta giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca, infatti, ha visto i monzesi farsi rimontare e fermare dalla Kioene Padova 3-1 sul campo di casa della Candy Arena. Beretta e compagni fanno vedere le due facce della loro medaglia: la prima, quella superlativa, entusiasmante del primo set, vinto con una prova di squadra esaltante 25-13, la seconda, quella meno bella, discontinua e poco vivace come spesso successo in questa stagione davanti al pubblico amico. Dopo aver dominato l’avvio di gioco, grazie alle giocate centrali di Yosifov e Beretta (11 e 10 punti, con 4 muri a testa e 2 ace per il primo e 1 per il secondo), gli assoli di uno scatenato Ghafour (24 punti e 7 muri) e le difese di Rizzo, la Vero Volley subisce la reazione della Kioene, brava a salire d’intensità al servizio, ad impostare con precisione grazie al lucido Travica e a finalizzare con lo scatenato Torres (MVP della gara con 17 punti, 2 ace e 4 muri). Ritrovata fiducia grazie alla vittoria ai vantaggi del secondo gioco, Padova si afferma con la testa, approfittando del calo in battuta e della poca continuità a muro dei monzesi. Con l’ingresso di Cirovic e le buone giocate centrali di Volpato, gli ospiti fanno loro il terzo e quarto parziale espugnando l’impianto monzese per la prima volta da quando sono in SuperLega. Per Monza ora c’è il doppio impegno contro Civitanova: prima in Coppa Italia poi in campionato. Due chance, la prima giovedì, per archiviare le due sconfitte di fila rimediate in SuperLega. Padova attesa da Perugia per la coppa nazionale con il morale alto figlio della terza vittoria consecutiva firmata in altrettante uscite.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Le nostre ambizioni sono quelle di giocare bene a pallavolo e non lo stiamo facendo. Appena entriamo in difficoltà ci manca un po’ di colla: facciamo fatica a trovare gli strumenti di squadra per uscire da queste situazioni. Dopo il primo set abbiamo lasciato la gara, pensando di più al singolo che alla prestazione corale. Civitanova? Importa poco chi ci sarà davanti a noi. Importerà invece cosa metteremo in campo”.
Dragan Travica (palleggiatore Kioene Padova): “Da quando sono a Padova questa è la partita più bella che ho giocato. Eravamo partiti male ma poi abbiamo ottenuto una vittoria più col cuore che con la tecnica. A livello energetico abbiamo trovato la forza di ribaltare il risultato e sono davvero contento per questo gruppo, perché è una vittoria che aiuta sia il morale che la classifica”.

LA CRONACA DI BREVE
PRIMO SET
Partenza scoppiettante per la Vero Volley Monza (7-2) con un super Ghafour che si fa trovare subito caldo sia in attacco (4 punti per lui) che a muro. Padova prova la rimonta con Louati (8-3 per Monza), ma non basta: Ghafour spegne Torres e mette a terra il suo secondo muro personale (9-3). Il ritmo non cambia, Monza conserva il suo vantaggio, Ghafour si fa sentire prima al servizio e poi da posto due (12-4). Volpato cerca di risvegliare la sua squadra con un ottimo attacco punto dal centro, ma è un tentativo inutile, Beretta dall’altra parte lo imita (13-6). Padova è costretta a continuare ad inseguire i padroni di casa che con due punti di Yosifov (un attacco e un muro) e una palla da posto quattro di Dzavoronok si portano sul 18 a 9 e raddoppiano. Galliani subentra a Botto. Set a senso unico, Soli toglie Orduna e chiama in campo Giannotti che non si fa trovare impreparato e mette a terra il muro che consegna alla prima squadra maschile del consorzio Vero Volley il primo set (25-13).

SECONDO SET
Parità nell’inizio del secondo set (3-3). La situazione si sblocca solo con il turno impeccabile in battuta di Dzavoronok e un errore di Padova che consegnano il primo break del set alla squadra di casa (5-3). L’attaccante di Monza continua a macinare punti come nel set precedente e spinge Baldovin a chiamare time-out (6-3). Nonostante i tentativi di Louati, Torres e Polo di recuperare, la Vero Volley mantiene i tre punti di vantaggio (10-7). Cirovic, subentrato all’inizio del set a Barnes, mette a segno il suo primo punto, ma Dzavoronok dall’altra parte della rete lo segue (11-8). Orduna chiama all’appello i suoi attaccanti e loro si fanno trovare presenti, prima Ghafour, poi Dzavoronok, spingono l’allenatore della Kioene Padova a chiamate il suo secondo time-out (14-9). Anche Botto c’è e tira forte sulle mani del muro (16-11).  Polo spegne l’attacco dal centro di Beretta (16-13), poi Ghafour sbaglia prima al servizio e poi in attacco e costringe Soli a chiamare i suoi giocatori fuori dal campo (17-15). Torres è il trascinatore della squadra ospite (due attacchi punto e un mezzo ace per lui), ma è il neoentrato Lazzaretto a mettere a segno il punto della parità 20-20. Finale di set intenso che procede punto a punto fino al (21-21) poi Torres e Louati ribaltano la situazione (23-21 per i veneti). I monzesi non ci stanno e aiutati da un errore di Louati tornano in parità (23-23). Punto a punto fino al 28-28, con le due squadre che giocano sull’equilibrio. Padova annulla tre set-point alla formazione casalinga ed il set si conclude con un ace di Torres (30-28) per gli ospiti.

TERZO SET
Equilibrio per tutta la prima parte del set (8-8). Il primo break se lo aggiudica la formazione di Padova con Volpato dal centro e Travica (10-8). Ace di Torres e Soli chiama time-out (11-8 Padova). Ghafour si fa sentire sia in attacco che a muro, Galliani (subentrato a Botto) risponde presente al suo alzatore e la situazione si ribalta (13-12 Monza), serve a poco, troppi errori dalla parte monzese riportano la Kioene in vantaggio (16-13). Ancora errori dai 9 metri per Monza: sbaglia Yosifov, poi Ghafour. Galliani non riesce a superare il muro padovano e Soli chiama ancora time-out (19-15). Per la squadra di casa il set continua in salita, ma Dzavoronok da posto quattro c’è (2 attacchi per lui e 20-17 Padova). La squadra di Baldovin non sembra più la stessa del primo set, tutti gli attaccanti sono caldi, Torres mette a terra il punto numero 23, Cirovic consegna ai suoi il set point con un ace (24-18), ma Ghafour lo annulla. L’ennesima distrazione della Vero Volley (invasione di Botto) consegna il terzo set alla Kioene Padova (25-19).

QUARTO SET
Punto a punto anche in questo set (3-3). La prima squadra a tentare il distacco è la Kioene Padova aiutata da un errore in battuta di Ghafour e due punti di Volpato (uno in attacco e uno a muro). Sul 6 a 3 per Padova, Soli chiama il time out. Dzavoronok da posto 4 recupera un punto, Yosifov al mette giù al servizio (7-6), ma poi tira fuori e Padova mantiene il break di vantaggio (8-6). I monzesi rincorrono e tentano la rimonta, Galliani, confermato titolare, fa punto da posto 4. Entra Buchegger su Ghafour e subito alza la voce, segue un errore di formazione nel campo degli ospiti, poi Galliani approfitta della ricezione imprecisa di Padova ed è parità (12-12). Yosifov si fa sentire a muro e Baldovin chiama time out (13-12). Il set procede in equilibrio (15-15), poi Padova prende il largo, guidata da Louati (18-15). Torres porta i suoi a più 4 e Soli chiama la sua squadra fuori dal campo (20-16). Le bocche di fuoco monzesi tentano il tutto per tutto ma non riescono nell’impresa. La Kioene Padova domina in tutto il finale di match e chiude set, 25-20 e partita 3-1.