L’Aurispa Alessano “si mette in gioco”

COMUNICATO STAMPA
MOLTI I CAMPIONI ALLA “FESTA DELLO SPORT DI COMUNITÀ” AD ALESSANO
CON “CI METTIAMO IN GIOCO” LO SPORT COME STRUMENTO DI INCLUSIONE. PROGETTO REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – UFFICIO PER LO SPORT
Il Partenariato del Progetto “Ci mettiamo in gioco”, composto dall’ASD “Oratorio S. Ippazio” di Tiggiano (Capofila), l’Oratorio “Karol Wojtyla” di Cerfignano, la Pallavolo Azzurra di Alessano e l’Azzurra Donne di Alessano, comunica che Lunedì 28 gennaio prossimo, dalle ore 17.00 alle ore 20.00, ad Alessano presso l’Auditorium “Benedetto XVI” – S.S. 275 – Km 23.600, si svolgerà la “FESTA DELLO SPORT DI COMUNITÀ”.
Il programma dell’incontro, coordinato da Bruno CONTE, Giornalista radiotelevisivo, prevede i
saluti di: Don Lucio CIARDO, ASD Circolo Parrocchiale “Oratorio S. Ippazio” di Tiggiano Capofila “Ci mettiamo in gioco”, Don Pasquale FRACASSO, Oratorio “Karol Wojtyla” di Cerfignano – Santa Cesarea Terme, Massimo VENNERI, Presidente Pallavolo Azzurra SSD a r.l. Alessano, Paolo CASARANO, Presidente ASD Azzurra Donne Alessano,Avv. Francesca TORSELLO, Sindaco di Alessano,Dott. Pasquale BLEVE, Sindaco di Santa Cesarea Terme,Ing. Ippazio Antonio MORCIANO, Sindaco di Tiggiano e l’Avv. Carlo CHIURI,Sindaco
di Tricase.
Seguiranno gli interventi di Paolo INDIVERI, Presidente FIPAV Comitato regionale Puglia,
Pierandrea PICCINNI, Presidente FIPAV Comitato Provinciale Lecce,Gaia Martina FERRARA,Project Manager “Ci mettiamo in gioco”.
Si proseguirà con le testimonianze di Marco CALOGIURI, Vice Presidente Nazionale CSI, Centro Sportivo Nazionale,Mirko CORSANO ed Ex Nazionale Italia Olimpionico e Campione Mondiale Volley 1998,Paolo TOFOLI,Ex Nazionale Italia Olimpionico e Campione Mondiale Volley 1990 – 1994, Camillo PLACI’, Allenatore Volley, Bronzo Olimpiadi Pechino 2008,Martino CARLUCCIO, Allievo di don Tonino Bello ed ex Atleta Pallavolo Falchi Ugento,Roberto SODERO, Segretario e Giocatore Nazionale Italiana Calcio Amputati, Laura ROCHIRA, Referente Regionale Sitting Volley FIPAV Puglia, lo Staff Tecnico e Giocatori della Pallavolo Azzurra Alessano, lo Staff Tecnico e Pallavoliste dell’ ASD Azzurra Donne – Alessano, le
Pallavoliste della “Cuore di Mamma Volley Cutrofiano” partecipanti alla Serie A2 Femminile, i Giocatori della Libellula Fulgor Tricase Volley e i Rappresentanti dell’Associazione
Leones. Mentre Andrea PASCA, la voce della Band salentina dei CRIFIU
sarà protagonista di un Dj set. Le conclusioni dell’incontro saranno di Mons. Vito ANGIULI, Vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca.
Il progetto “Ci mettiamo in gioco”, realizzato con il contributo dell’Ufficio per lo Sport, della
Presidenza del Consiglio dei Ministri, intende allargare le opportunità di accesso allo sport per bambini, ragazzi e adulti che si trovano alla periferia del sistema sociale per difficoltà economiche, fisiche ,psichiche, culturali. Offre occasioni di incontro e interazione tra diverse culture, età, abilità e capability. Si svolge nel Sud Salento: terra oggi “estrema” riconosciuta come area interna depressa, da sempre terra di sbarchi e di accoglienza. Il partenariato ha scelto un percorso di aggregazione inclusiva attraverso attività sportive e ludico-ricreative rivolte a famiglie a basso reddito con problemi di abbandono scolastico e immigrate, spesso in presenza di minori non accompagnati, andando a operare nell’ambito dell’educazione extra-scolastica dei minori e dell’inclusione dei giovani, migranti e portatori di diverse
abilità che versano in situazioni di disagio sociale.
“Ci mettiamo in gioco” si articolerà in tre filoni, “Sport accessibile”, che si svolgerà presso
l’Oratorio di Cerfignano, e “Da non-luoghi a Luoghi”, dove gli oratori saranno “Centri Sportivi di Comunità”.
Tra le attività anche un concreto e valido esempio di integrazione: il “sitting volley”, sport della FIPAV dal 2013, nel quale, disabili e non, giocano insieme.
Attraverso la concessione di diverse Borse Sportive si punterà ad allargare le opportunità di
accesso allo sport per bambini, ragazzi e adulti in difficoltà economiche, offrendo occasioni di interazione e integrazione sociale tra diverse culture, età e abilità.