Leverano strappa un punto dalla trasferta a Santa Croce

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE -BCC LEVERANO 3-2 (25-20, 25-20, 21-25, 19-25, 15-10)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Andreini 0, Baciocco ne, Miselli 13, Colli 10, Crò 0, Acquarone 1, Wagner 23, Tamburo ne, Grassano 2, Nieri ne, Snippe 16, Ferraro D. (libero), Taliani 0, Ferraro M. 11. Allenatore: Pagliai

LEVERANO: Dimastrogiovanni ne, Ristani ne, Galasso 8, Balestra ne, Tusch 5, Catania (libero), Sergio 0, Scrimieri 12, Orefice 19, Ristic 25, Serra 5, Miraglia ne. Allenatore: Zecca

Arbitri: Toni e Carcione

Durata set: 22′, 23′, 24′, 25′, 15′

Errori in battuta: Santa Croce 13, Leverano 19; Ace: Santa Croce 8, Leverano 6; Muri vincenti: Santa Croce 11, Leverano 8

Finisce ancora al tie-break la sfida tra Kemas Lamipel Santa Croce e BCC Leverano. E come alla andata, anche al ritorno sono i toscani a spuntarla sulla formazione di coach Andrea Zecca.
Nel primo parziale l’equilibrio regna sovrano fino a metà game. Entrambe le formazioni sbagliano tanto al servizio, i salentini sbagliano addirittura sei battute. Sul 16-14 un doppio ace di Ferraro su un Galasso, stranamente non impeccabile in ricezione, e un muro su Orefice, quasi imprendibile fino a quel momento, danno ai padroni di casa il punto del 18-15. Il vantaggio man mano aumenta sino al 25-20 con cui Ferraro stampa il muro sull’attacco di Ristic. Stesso copione nel set successivo, con i toscani autori di una buona partenza, ripresi dall’ace di Scrimieri sul 10-10. Il servizio dei salentini migliora e il doppio ace di Tusch regala agli ospiti il vantaggio sull’11-13. E’, tuttavia, un fuoco di paglia. La formazione di coach Pagliai torna a spingere al servizio e in attacco Snippe, Wagner e soprattutto i centrali fanno spesso male alla retroguardia avversaria. E’ il laterale olandese con un perfetto attacco a chiudere i conti nuovamente sul 25-20. Chi pensa che la partita sia finita si sbaglia di grosso. La BCC Leverano torna in campo con il coltello tra i denti e mette a segno una partenza spettacolare, portandosi sull’1-7. Una super difesa di Catania chiusa in attacco da Orefice porta i gialloblù sul 12-15. I padroni di casa provano a tornare in partita sul 17-19, ma l’attacco di Ristic, incontenibile per gran parte della partita e autore di 25 punti, top scorer del match, chiude il set sul 21-25. Inizio quarto set molto equilibrato con Scrimieri che ferma col muro l’attacco di Wagner per il 14-15. A questo punto della sfida la Kemas Lamipel Santa Croce accusa un black out e i salentini ne approfittano subito, pareggiando i conti sul 19-25 grazie al servizio out di Snippe. E’ ancora una volta il tie-break a decidere le sorti della sfida tra le due squadre. I padroni di casa partono subito alla grande, mettendo in difficoltà la ricezione di Galasso e Ristic. Leverano prova a tornare in partita sul 9-7, ma l’attacco out di Orefice sposta gli equilibri in favore dei toscani. L’ace di Miselli e il punto di Ferraro per il 15-10 regalano alla Kemas Lamipel Santa Croce la vittoria, mentre i salentini tornano a casa con un buon punto in ottica classifica.