“LUPI” ANCORA CORSARI, ESPUGNATO IL CAMPO DI POTENZA PICENA IN GARA 1

GoldenPlast Potenza Picena: Monopoli 1, Paoletti 18, Larizza 8, Garofolo 8, Pinali 3, De Silvestre 18, Calistri (libero), Trillini 1, D’Arrico, Ferri 3, Gozzo 1, Lavanga, Cuti n.e. All. Rosichini.

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 2, Snippe 19, Bargi 10, Miselli 13, Lyutskanov 15, Colli 12, Taliani (libero), Tamburo, Ferraro (libero), Baciocco, Grassano, Crò n.e, Ferraro n.e, Andreini n.e. All. Pagliai

Successione set: 19-25 in 24′, 25-21 in 27′, 13-25 in 22′, 25-27 in 35′.

Battute sbagliate GoldelPlast: 13, Ace: 1, Muri: 6.

Battute sbagliate Kemas Lamipel: 11, Aces: 7, Muri: 7.

Non si ferma più la Kemas Lamipel che dopo aver espugnato Gioia del Colle, riesce anche nell’impresa di portarsi a casa Gara 1 delle semifinali Playoff di A2 Credem Banca, andando a vincere sul campo della GoldelPlast Potenza Picena, avversario ostico che in campionato aveva fatto vedere le streghe ai conciari. Ma la Kemas Lamipel attuale è una squadra ben diversa, con un collettivo che si è cementato dopo l’infortunio che ha tolto dai giochi Wagner e con nuovi equilibri che hanno fatto fare il tanto auspicato salto di qualità. La vittoria nelle Marche è di quelle pesanti, sia per il morale e l’autostima dei ragazzi, sia perché regala ai “Lupi” il primo match point: vincere mercoledì 1 maggio al PalaParenti significa ottenere il pass per la prossima A2, obbiettivo del club biancorosso ad inizio stagione. La partita contro il team degli ex Monopoli e Paoletti è di quelle difficili, vuoi per la caratura dell’avversario vuoi per le inevitabili tossine che la Kemas Lamipel si porta dietro dalla durissima trasferta in Puglia di solo tre giorni prima. Ma i “Lupi” non sembrano risentirne e fin dall’inizio del primo set dettano legge nei confronti dei padroni di casa: Colli con quattro punti in serie ricuce lo svantaggio iniziale e poi è Miselli a suonare la carica e i santacrocesi scappano sul 5-8 e sul 13-16. Larizza e Paoletti provano a far restare in scia Potenza Picena ma i “Lupi” non mollano e con una buona prova del collettivo vanno a chiudere sul 19-25. Equilibrio iniziale invece nel secondo set (8-7), ma poi è la GoldenPlast a condurre i giochi, trascinata ancora da Paoletti e da De Silvestre. Dal 16-12 si passa al 21-15 con Pagliai che manda in campo Grassano e Baciocco: Lyutskanov appare in crescendo, ma nel finale i “Lupi” arrivano corti e Potenza Picena chiude per 25-21 garantendosi l’1-1 nel computo dei set. Potrebbe essere l’episodio che gira l’inerzia in mano a Monopoli e soci, ma non è così e nel terzo parziale si torna ad ammirare una Kemas Lamipel bella e pungente. Bargi e Snippe sono implacabili e i “Lupi” volano subito via sul 3-8 e sul 7-16, lasciando le briciole ai padroni di casa. Con tre aces a fronte di nessun errore al servizio i santacrocesi danno vita ad un set perfetto con l’11-21 che è anticamera al definitivo 13-25: i numeri sono straordinari per la truppa conciaria che domina in attacco e ricezione contro un avversario frastornato. Nel quarto set però Potenza Picena si riorganizza e torna a giocare su buoni livelli: la Kemas Lamipel sente profumo di impresa e non molla restando in scia ai marchigiani (8-6, 16-13), sempre sostenuta anche dai fedelissimi tifosi al seguito. Nel finale le emozioni sono tantissime: i “Lupi” recuperano trovando il pari a quota 16, poi con un bel turno al servizio di Colli volano anche sul 18-22. Monopoli non ci sta e carica i suoi bravi, nonostante lo svantaggio di 22-24, ad annullare due match point a Taliani, Acquarone e compagni e passare in vantaggio sul 25-24. Ma la Kemas Lamipel non sbanda e con Snippe e Lyutskanov al servizio trova il pari e poi, da squadra consumata, va a vincere 25-27, conquistando gara 1 di queste semifinali Playoff A2 Credem Banca. Risultato incredibile e quasi inaspettato visto come si era chiusa la stagione regolare dei conciari, ma segno evidente che nel volley basta poco per far scattare la molla e i “Lupi” sono stati bravi a non mollare mai, allenandosi duramente nonostante le difficoltà per poi ricompattarsi sul campo come una squadra vera. Adesso si torna a Santa Croce e si mette nel mirino gara 2: mercoledì al PalaParenti c’è in palio l’A2 e servirà il sostegno di tutto il popolo biancorosso per provare a mettere a segno l’impresa contro un avversario che le proverà tutte per trascinare la serie a gara 3.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto dell’ufficio stampa GoldenPlast, un momento di esultanza da parte dei “Lupi”