Niente Befana: un solo punto a Cantù

Prima sconfitta del girone di ritorno per la Materdominivolley.it Castellana Grotte che, dopo la vittoria casalinga con Taviano, si ferma in trasferta sul campo della Pool Libertas Cantù. Nella gara valida per la seconda giornata di ritorno del girone Blu del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile, infatti, la formazione allenata da Maurizio Castellano perde 3-2 (18-25, 25-20, 30-32, 25-19, 17-15). Nella prima gara del 2019, quindi, arriva la terza sconfitta consecutiva in trasferta per i ragazzi del presidente Michele Miccolis, fermati a Cantù, dopo aver perso fuori casa anche ad Ortona e Gioia del Colle (pure in quella occasione al tie-break) le ultime due dello scorso anno.

La sconfitta in terra lombarda arriva al termine del nono tie-break stagionale su 15 partite disputate (terza sconfitta al quinto set). Dato che, se da una parte conferma la caratteristica di non mollare mai e di rimanere sempre in gara, dall’altra evidenzia una certa tendenza a non chiudere definitivamente a proprio favore le partite. Anche a Cantù, infatti, la Materdomini si è ritrovata due volte in vantaggio (dopo un ottimo primo set e dopo la battaglia ai vantaggi del terzo set) ed è stata avanti pure per grandissima parte del tie-break, prima di subire la rimonta canturina nelle battute conclusive e, purtroppo, decisive.

Non è bastato ai gialloblù il rientro di capitan Alessio Fiore (partito titolare dopo più di un mese, in banda, con Bertoli, autori entrambi di 10 punti, al pari di Gargiulo), così come non sono stati sufficienti i 28 punti di Roberto Cazzaniga (superato nella partita solo da Santangelo, 31 a referto) e i 16 di Stefano Patriarca.

Con la sconfitta di Cantù, il Castellana (24 punti ora) perde l’occasione di essere in piena corsa nella parte medio-alta della graduatoria. Per effetto dei risultati in arrivo dagli altri campi, però, le lunghezze di distacco (anche dal quarto posto) si dilatano, ma non troppo. Assieme a Catania rallentato in casa da Piacenza, Grottazzolina e Ortona che si levano punti a vicenda, Club Italia vincente a Taviano ma solo al tie-break e Gioia con una partita in meno (da recuperare la sfida con la capolista Bergamo), infatti, la volatona a centro classifica resta serrata e aperta.

Decisive in quest’ottica saranno le restanti partite in calendario a gennaio con le sfide alle ultime due della classifica (Tuscania in casa domenica 13 e Cisano Bergamasco fuori domenica 20) e lo scontro diretto con il Club Italia (di nuovo al Pala Grotte sabato 26).

Ulteriori informazioni e news sui canali social della Materdominivolley.it Castellana Grotte e sul sito ufficiale www.materdominivolley.it.