Peimar Volley blinda la seconda linea con il toscano TOSI

Primo giocatore toscano ad essere presentato, Federico Tosi sarà il nuovo libero della Peimar Volley di coach Gulinelli. Classe 1991, ha iniziato a giocare nella Pallavolo Camaiore, dove si è subito distinto per doti non comuni, esordendo in serie C giovanissimo. Fondamentale nel suo curriculum l’esperienza giovanile a Santa Croce, con i Lupi, un biennio dove si è potuto formare andando poi ad indossare la maglia della prima squadra santacrocese dal 2008 al 2012. Uscito dalla regione con il passaggio a Città di Castello, ha militato tre anni nell’allora Altotevere per poi salire a Milano, sponda Powervolley. Da lì, un ulteriore salto di qualità, in piazza come Perugia e Modena, a contatto con l’altissima classifica di Superlega e compagni e tecnici famosi. Nella stagione scorsa, il passaggio a Latina, ruolo da titolare, obiettivo una salvezza tranquilla. Purtroppo, nel pieno del campionato, arriva un brutto stop per infortunio. I tempi di recupero si allungano, società e compagni aspettano Tosi con pieno sostegno ma è lo stesso atleta, a Gennaio del 2019, che decide di rescindere il contratto con la società pontina, per curarsi in autonomia e dedicarsi senza stress al pieno recupero fisico e mentale.

Sarà dunque la Peimar Volley a beneficiare di questo giocatore rigenerato, un salto in #A2 che Federico ha accettato di buon grado, entusiasmato dal progetto, dal Palazzetto, dalle ambizioni e anche dal fatto di non dover allontanarsi troppo dalla sua Toscana. “Dopo la sfortunata stagione scorsa” -precisa Tosi – sentivo il bisogno di ripartire da qualcosa che mi coinvolgesse al cento per cento. Il progetto Peimar Volley mi è piaciuto subito: c’è voglia, ambizione, e la nuova società ha mosso subito i passi giusti per essere credibile. La mia intenzione è di aiutarla a crescere e crescere insieme a lei. Anche il fatto di aver prima realizzato un Palazzetto e poi, in un secondo tempo, acquistato la categoria, ha mostrato la serietà delle intenzioni. Conoscevo Berti perché aveva lavorato alla Biancoforno, il femminile di Santa Croce, mentre io giocavo nel maschile. Appena mi ha chiamato è stato subito feeling, ho detto di si immediatamente, allettato anche dal fatto di tornare a giocare nella mia Toscana. Dopo sei anni di Superlega tornerò in #A2 ma, come già dichiarato da altri , non sarà un problema in questo contesto”.

Ufficio stampa Peimar Volley