RINCONFERMATO ANDREA IPPOLITO, UNA CERTEZZA REGGIANA

Nella vita si ha bisogno di certezze, per la Conad una di questa ha un nome: Andre Ippolito. Già militante nella formazione reggiana dal 2010 al 2012, le strade di Reggio e dello schiacciatore originario di Frascati si sono separate, fino a rincontrarsi nel 2017. Una lunga parentesi durante la quale Ippolito non ha mai lasciato la categoria A2 passando all’Exprivia Molfetta (2012/13), Cantù (2013-2015), Potenza Picena (2015/16) e Civita Castellana (2016/17).

«Ippolito rappresenta un elemento di certezza per la nostra società – ha detto Loris Migliari, delegato al marketing e comunicazione –. Nella sua carriera qui a Reggio ha saputo conquistarsi l’affetto dell’ambiente sportivo e di tutto il pubblico. Si può considerare un reggiano d’adozione a tutti gli effetti».

«È stata una scelta molto naturale – ha commentato Ippolito –. Non ho mai avuto grossi dubbi sul rimanere a Reggio, e mi hanno contattato più di quattro altre società. La mia volontà però andava allo stesso ritmo di quello del Volley Tricolore, quindi è stato molto semplice prendere questa decisione».

Quest’ultima riconferma, insieme a quella di Alberto Bellini, vede il reparto schiacciatori dell’anno scorso permanere in un roster in via di ringiovanimento. «Mi è già capitato di essere uno dei più ‘anziani’ della squadra – ha detto lo schiacciatore –. Reggio si sta presentando con un’ottima formazione. Tra esuberanza giovanile e lucidità dei più grandi l’una alimenta o stempera l’altra, non sempre questa differenza rappresenta un ostacolo. Anzi, posso dire ad esempio di aver già giocato con Santangelo, che è un ’94 ed è un gran lavoratore. Per non parlare di Morgese, con lui ormai c’è un’alchimia in campo senza paragoni».