Serie A2 Credem Banca: il Club Italia CRAI cede 3-1 sul campo di Cantù

Nell’ottava giornata di ritorno della Serie A2 Credem Banca, il Club Italia Crai cede 3-1 (25-21, 20-25, 25-17, 25-23) sul campo della Pool Libertas Cantù.
Un risultato che arriva al termine di una gara combattuta per lunghi tratti e nella quale è stata decisiva soprattutto la tenuta mentale nei momenti cruciali. Nell’ultimo set, infatti, dopo un lunghissimo botta e risposta gli uomini di coach Cominetti hanno avuto il merito di mantenere i nervi saldi, arginando i tentativi di portare il match al tie-break da parte degli azzurrini, che avevano comunque risposto bene dopo aver concesso il terzo parziale. Con il risultato di questa sera, dunque, il team federale si ferma a quota 29 in classifica, mentre Cantù entra sempre di più nella lotta per il quarto posto salendo a 38 punti.
Per quanto riguarda i prossimi impegni, Salsi e compagni dovranno essere bravi a voltare subito pagina concentrandosi sull’impegnativo match di sabato prossimo (ore 17) contro Piacenza in casa.

CRONACA –Un solo cambio nelle scelte iniziali rispetto alla formazione che aveva battuto Cisano Bergamasco nel turno precedente, con Monica Cresta che ha schierato Maletto al posto di Mosca al centro insieme a Cianciotta. Per il resto dunque tutto confermato con capitan Salsi in palleggio, Stefani opposto, Recine e Motzo schiacciatori e Federici come libero.
Avvio incerto per gli azzurrini, che dopo una prima fase di equilibrio inziale hanno lasciato campo a gli uomini di Cominetti, che hanno trovato un prezioso +4 sul (17-13) prima di chiudere avanti (25-21).
Ottima reazione nel secondo set per i ragazzi di Monica Cresta. Qui, gli azzurrini hanno avuto il merito di tenere fin da subito il pallino del gioco dalla loro parte, non lasciando spazio a possibili capovolgimenti di fronte e gestendo al meglio il proprio vantaggio fino al decisivo allungo sul (17-21), che gli ha permesso di chiudere avanti sul (20-25).
Nel terzo parziale, tuttavia, il Club Italia non è riuscito a mantenere lo stesso ritmo, con gli uomini di Cominetti che sono stati bravi ad approfittarne prendendo il largo fin da subito (9-16). Non sono bastati, poi, i tentativi degli azzurrini di rientrare in partita, che avevano trovato una buona serie positiva con Zonta in servizio (22-17). La formazione di casa, infatti, ha saputo gestire bene il vantaggio chiudendo avanti (25-17).
Molto tirato il quarto parziale, con le due squadre che si sono rese protagoniste di un lungo botta e risposta, nel quale gli azzurrini riuscivano però a mantenere un piccolo margine di vantaggio (13-16). Nel finale, tuttavia, è stata Cantù a reggere meglio la pressione, chiudendo sul definitivo (25-23) e vanificando così i tentativi del Club Italia di portare il match al tie-break.

POOL LIBERTAS CANTU’- CLUB ITALIA CRAI 3-1 (25-21, 20-25, 25-17, 25-23)
Club Italia: Maletto 6, Salsi, Recine 11, Stefani 12, Motzo 17, libero Federici, Zonta, Gamba 7. Ne: Benedicenti, Mosca, Di Marco, Magalini, Biasotto. All. Monica Cresta.
Cantù: Robbiati 6, Muratti 2, Cominetti 15, Monguzzi 8, Santangelo 17, Preti 25, libero: Butti, Rudi, Alberini. Ne: Pellegrinelli, Suraci, Corti, Frattini, Gasparini. All. Luciano Cominetti.
Durata: 27’, 26’, 26’, 29’.
Arbitri: Simone Cavicchi, Nicola Traversa
Club Italia: 2 a, 14 bs, 8 mv, 22 et.
Cantù: 3 a, 19 bs, 8 mv, 24 et