Sfuma la rimonta, Potenza Picena saluta la A2 dopo 7 anni

Kemas Lamipel Santa Croce – GoldenPlast Potenza Picena 3-0 (25-16, 25-21, 25-21)

SANTA CROCE: Andreini ne, Bargi 10, U Baciocco, Miselli 5, Lyutskanov 12, Colli 15, Crò ne, U Acquarone, Tamburo ne Grassano, Snippe 9, L D. Ferraro, L Taliani, M. Ferraro ne. All. Pagliai

POTENZA PICENA: Trillini ne, Cuti ne, Pinali 1, U D’Amico, Ferri, Gozzo 2, Di Silvestre 10, U Larizza 5, Monopoli, Lavanga 1, L Calistri, Paoletti 15, Garofolo 2. All. Rosichini

Arbitri: Merli e Toni, entrambi di Terni.

Note: durata set: 23’, 27’, 28. Totale: 1h 18’. Santa Croce: errori al servizio 13, ace 7, muri 7. Potenza Picena: errori al servizio 13, ace 3, muri 6.

E’ una giornata triste per la pallavolo marchigiana. Dopo Grottazzolina e Macerata, la Serie A2 Credem Banca perde anche la GoldenPlast Potenza Picena, sconfitta con il massimo scarto in Gara 2 della Semifinale Play Off A2 al PalaParenti dai padroni di casa della Kemas Lamipel Santa Croce. Uno stop fatale per gli uomini di Gianni Rosichini, già battuti in 4 set tra le mura amiche domenica scorsa nel primo incontro della serie al meglio dei tre match. Encomiabili i tifosi di Passione Biancazzurra nel sostenere i propri beniamini in trasferta anche a fine incontro, al termine di una stagione giocata ad alto livello nonostante la pioggia di infortuni che ha funestato la volata del torneo.

Dopo 7 anni esaltanti in Serie A2, caratterrizzati dal lancio di numerose giovani promesse e da risultati di prestigio sul campo, come la disputa della Finale di Del Monte® Coppa Italia Serie A2 (2014/15) e il trionfo ai Play Off Promozione (2014/15), a cui ha fatto seguito il trasferimento all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, il Volley Potentino saluta la categoria all’ultimo ostacolo e raggiunge le altre squadre già migrate nella nuova Serie A3 Credem Banca. I

Più lucidi e precisi in entrambi i confronti, i padroni di casa si affermano al servizio come in Gara1 (7-3) e fanno la voce grossa in attacco (54% contro il 39% dei potentini). Tra i biancazzurri Paoletti si divide la palma di top scorer con il giovane Colli in maglia Kemas Lamipel (15 punti a testa). Le statistiche rivelano una forma complessivamente migliore da parte dei rivali. Esausti, invece, Monopoli e compagni, a cui va il merito di essere arrivati all’ultimo step dei Play Off senza lasciarsi scoraggiare dal via vai in infermeria.

Primo set in apnea per i biancazzurri che scivolano sotto di 4 punti (10-6) e vengono dominati dai “Lupi” (20-12) per poi capitolare sulla stoccata di Snippe (25-16). Nel secondo set sono ancora i toscani a emergere (17-12), ma il cuore dei giovani talenti riapre il parziale (20-18) poi chiuso dal sestetto di Pagliai ancora con Snippe (25-21). Il terzo set subisce uno scossone sul 16-14, quando i potentini incappano in diversi errori e perdono quota consentendo agli avversari di esaltarsi (22-15). Tardivo ma da applausi il cambio di marcia di Monopoli e compagni (23-21), che però sono piegati dall’ace di Colli (25-21).

Coach Gianni Rosichini: “Era oggettivamente difficile battere Santa Croce al PalaParenti come in Regular Season. Mi congratulo con gli avversari per la permanenza in A2, ma faccio anche i complimenti ai miei ragazzi per essere approdati all’ultimo turno degli spareggi, nonostante gli acciacchi degli ultimi due mesi, e ai tifosi per non averci mai abbandonato. Ci siamo condannati con la prova opaca in Gara1 di Semifinale. Oggi, in una situazione dura, abbiamo sempre rincorso provando a lottare, ma la tensione, le troppe ingenuità e la forza degli avversari hanno reso impossibile ogni tentativo di rimonta”.

La partita.

Toscani schierati con Acquarone in cabina di regia per il finalizzatore Snippe, laterali Lyutskanov e Colli, Bargi e Miselli centrali, Taliani libero in alternanza con Ferraro. Biancazzurri in campo con Monopoli al palleggio per Paoletti opposto, Di Silvestre e Pinali in banda, Garofolo e Larizza (cambio Under con lo schiacciatore D’Amico) al centro, Calistri libero.

In avvio le squadre giocano a viso aperto, ma sono i padroni di casa a trovare lo strappo con i muri su Garofolo e Paoletti, seguiti dall’attacco di Colli (10-6). I “Lupi” allungano grazie alle prodezze di Colli e al buon lavoro di muro e difesa (15-8). I biancazzurri non riescono ad arginare l’emorragia di punti 20-12). Sul 20-13 Rosichini ripropone un triplo cambio visto spesso nei Play Off: dentro Lavanga, Ferri e Gozzo per Monopoli, Paoletti e Pinali. I conciari non lasciano nemmeno le briciole (23-13). Alla terza palla set chiude Snippe (25-16).

Nel secondo set biancazzurri di nuovo in campo con i titolari. Torna l’equilibrio fino ai 2 ace di Lyutskanov (9-7). Dal possibile 14-10 si passa al 13-11 grazie all’intervento del Video Check, ma il + 4 è rimandato al muro di Bargi (15-11). Mirino fuori fuoco per Potenza Picena che va sotto di 5 su un attacco out (17-12). I marchigiani giocano con il cuore (17-14) e rimediano con il muro alle sbavature in ricezione (19-16). Gli uomini di Rosichini si riavvicinano (20-18), ma non trovano il jolly al servizio e vanno sotto 23-19 sulla giocata di Snippe (23-19). Entra Ferri laterale per Pinali. Potenza Picena dimezza il gap a muro (23-21), ma Bargi sfrutta la ricezione difettosa dei potentini (25-21).

Sotto 8-4 nel terzo set, la GoldenPlast dimostra carattere e continua a lottare (8-8), ma il servizio insidioso dei “Lupi” e la ricezione a intermittenza dei biancazzurri rendono tutto più difficile (12-9). Sul diagonale di Lyutskanov (16-12) Potenza Picena non demorde e riduce le distanze (16-14). E’ il momento di crederci, ma vanno tutte storte alla GoldenPlast: prima il servizio out di D’Amico, poi il miracolo di Ferraro e l’infrazione fischiata a Paoletti, infine l’ace millimetrico di Lyutskanov (19-14). Altri errori diretti dei marchigiani lanciano i “Lupi” che mostrano le zanne anche a muro (22-15). Nel finale rigurgito di orgoglio di Monopoli e compagni con un break di 4 a 0 coronato dal mani out di Paoletti (22-19). Potenza Picena usa le ultime risorse di grinta ed energia (23-21), ma cede 25-21 su ace di Colli.

(In foto una squadra del sestetto biancazzurro – Scatto di Francesca Mecozzi)

Ufficio Stampa Volley Potentino – Michele Campagnoli

349 2885993 – micampa@gmail.com