Spoleto, che colpaccio! Vittoria e doppio sorpasso: secondi

Festa in campo per i giocatori della Monini Marconi (foto Francesca Mecozzi)

Nell’ultima giornata del Girone Bianco succede di tutto. La Monini Marconi vince e convince a Potenza Picena, da Roma e Brescia arrivano le notizie che non ti aspetti e il sorpasso è servito. Anzi, più che un sorpasso è un vero e proprio balzo felino perché gli oleari si mettono dietro sia la Conad che la Centrale del Latte e guadagnano un insperato secondo posto, che significa fattore campo nei quarti di finale playoff. L’avversaria sarà la Materdomini Castellana Grotte dell’ex Matteo Bertoli, matematicamente terza nel girone blu ancor prima che si disputi l’ultima giornata. Lo sport regala emozioni indescrivibili, la pagina di stasera, per la Monini Marconi, è una di quelle da chiudere a chiave nel cassetto dei ricordi.

La cronaca – Coach Tardioli propone quello che ormai è il suo sestetto ideale con Padura Diaz opposto a Zoppellari, Mariano e Ottaviani in banda, Zamagni e Aguenier al centro, Santucci libero. Rosichini deve ancora rinunciare a Paoletti, non al meglio della condizione, nel ruolo di opposto c’è il 19enne Stefano Ferri. Il bel muro a uno di Aguenier scalda subito l’atmosfera, le due bordate di Padura Diaz mandano a più 3 la Monini e inducono la panchina di casa a chiamare il time out. Spoleto scavalla la decina con buon piglio e un ottimo contributo di tutti gli attaccanti, l’ace di Padura dà il massimo vantaggio (10-15) e Ottaviani, col muro, arrotonda a più sei (14-20). Rosichini prova con qualche cambio ma non ce n’è, due primi tempi imperiosi di uno scatenato Aguenier mandano Spoleto a condurre (17-25).

La GoldenPlast parte meglio nel secondo set, anche se l’ace di Ottaviani la riprende momentaneamente sul 4 pari. Con Gozzo in campo come centrale, non il suo ruolo naturale, i marchigiani prendono fiducia e vanno avanti 7-5 inducendo Tardioli a fermare il gioco. Il coach oleario sostituisce Zoppellari con Costanzi per tentare di frenare l’esuberanza dei padroni di casa, che scappano sul 14-9 e poi addirittura sul 18-11, per effetto di due muri consecutivi su Padura Diaz. Dopo il secondo time out di Tardioli si vedono in campo anche Segoni, ex di turno, e Fedrizzi, ma la musica non cambia. Anzi, quella della GoldenPlast suona sempre più forte e porta al naturale pareggio nel conto dei set, certificato da Gozzo con un bel primo tempo.

Tornano nelle rotazioni olearie Padura Diaz e Zoppellari e sul loro asse si concretizza il primo break point del terzo set (4-6). Rosichini chiama time out quando Zoppellari ferma a muro Di Silvestre per il 4-7, la magia di Padura Diaz segna sul tabellino il 6-11. Se il muro della Goldenplast aveva fatto la differenza nel secondo parziale, quello della Monini la fa nel terzo: tanti palloni contenuti e contrattaccati con efficacia da parte degli oleari che mantengono un buon margine anche nella fase centrale del set (11-17). Ottaviani in bello stile mette a terra il pallone del 14-22, Mariano fa ancora meglio con la pipe che regala 9 palle set, chiuso al primo tentativo da una bomba di Aguenier.

Gozzo rianima i suoi con tre ace consecutivi ad aprire il quarto parziale (4-1), ma i muri di Aguenier e Zamagni invertono la tendenza e riportano avanti gli ospiti (6-7). In questa fase le squadre se la danno di santa ragione, lo spettacolo è godibilissimo e le tifoserie lo sottolineano sugli spalti. Aguenier prova a rompere l’equilibrio con l’ace del 13-15, Gozzo impatta fermando a muro Mariano. Spoleto ritenta la fuga e allora Rosichini preferisce chiamare un time out. Il turno in battuta di Mariano sembra quello buono per Spoleto, poi è Zamagni a spingere i suoi con l’ace del 19-22. Potenza Picena ormai è alle corde, c’è tempo per l’ennesimo muro di Aguenier prima che la festa gialloblu esploda all’Eurosuole Forum.

GoldenPlast Potenza Picena – Monini Spoleto 1-3 (17-25; 25-18; 15-25; 20-25)

GoldenPlast Potenza Picena: Pinali 5, Ferri 15, Gozzo 12, Di Silvestre 12, Larizza 9, Monopoli, D’Amico (L), Garofolo, Lavanga, Calistri, Cuti. All: Rosichini

Monini Spoleto: Zamagni 11, Mariano 10, Zoppellari 1, Padura Diaz 16, Ottaviani 10, Aguenier 14, Santucci (L), Segoni 1, Costanzi, Fedrizzi, Festi, Rosso, Katalan, Vindice (L). All: Tardioli