Spoleto sconfitta a Brescia, la strada per i playoff ora è in salita

Brusco stop per la Monini Marconi in casa della Centrale del Latte Sferc Brescia. Gli oleari giocano un primo set ad altissimo livello, combattono alla pari nel secondo, ma nei restanti due vanno troppo a corrente alternata e capitolano sotto i colpi dei biancoazzurri. Per la prima volta in stagione la classifica fotografa una Monini Marconi fuori dai playoff, quinta e sopravanzata da Potenza Picena che regola facilmente Roma in casa. Diventa ancora più importante, a questo punto, il match che si giocherà domenica prossima al Palarota contro la Conad Reggio Emilia, sempre più terza solitaria dopo la vittoria interna su Alessano. Non ci sarà tempo per leccarsi le ferite, da domani bisognerà rimettersi al lavoro per un rush finale in cui ci sarà da lottare su ogni singolo pallone.

La cronaca – Tardioli non cambia la formazione che ha battuto 7 giorni fa Lagonegro, Zambonardi si affida ai veterani Cisolla e Tiberti e ai giovani Bisi e Milan. Il primo break point è degli ospiti con Aguenier (4-6), e viene poi arrotondato dall’errore di Bisi e dall’ace di Padura Diaz. Zambonardi chiama time out sul 7-12 dopo la giocata di prima intenzione di Zamagni, poi Mariano ferma a muro Bisi e scrive il più sei (9-15). Quando la difesa di Ottaviani si trasforma in un punto diretto Zambonardi deve ancora fermare il gioco, oltre a sostituire Cisolla con Rodella. Quest’ultimo entra molto bene in partita e con lui cresce tutta la squadra, soprattutto Milan in attacco, ma Padura Diaz e Aguenier, che piazza 2 ace consecutivi nel finale, spengono le speranze di rimonta. Il primo set è per la Monini Marconi.

Il rientrante Cisolla firma il primo punto del secondo parziale, per Mariano sono invece due consecutivi che portano i suoi in vantaggio. Ma tra i padroni di casa comincia a carburare l’opposto Bisi che piazza l’ace e viene spesso chiamato in causa da Tiberti. Due muri di Cisolla annullano il break point che la Monini si era costruita, gli oleari allora ci riprovano con le bordate dai 9 metri di Aguenier (11-13). Bisi commette il primo errore nel secondo set mandando Spoleto al triplo vantaggio (14-17), time out per Zambonardi e poco dopo anche per Tardioli, perché i tucani rimangono a contatto (17-18) con l’ottimo contributo del centrale Candeli, subentrato a Mijatovic. Brescia rimette il naso avanti sul 22-21 e trova l’ace con il neo entrato Crosatti, Tardioli allora manda in campo Rosso per Ottaviani con l’intenzione di alzare il muro ma non c’è tempo, perché l’errore di Mariano al servizio decreta la parità nel conto dei set.

Ottaviani è caldo ad inizio terzo set, ma anche Brescia non scherza con le sue bocche da fuoco. Le squadre procedono a braccetto fino all’11 pari, quando la Centrale del Latte prova l’allungo col muro di Candeli su Aguenier e Tardioli corre subito ai ripari col time out. I padroni di casa ora girano a mille anche a muro, toccano il più 4 e tengono dietro con disinvoltura gli oleari, arrivando alle fasi calde con un rassicurante triplo vantaggio (21-18). E’ un muro su Padura Diaz a decretare la fine del terzo set e il vantaggio per Tiberti e compagni.

Piove sul bagnato in casa Monini Marconi, perché in uno scontro sotto rete si fa male Mariano, classica distorsione alla caviglia per lui. Al suo posto entra Fedrizzi, ma gli oleari continuano a soffrire maledettamente le soluzioni degli attaccanti e dei battitori bresciani. Come quelle di Milan, che con due ace consecutivi scrive sul tabellino 10-6. Spoleto prova a rispondere col muro di Aguenier su Cisolla e trova la parità a quota 14 con un altro muro, di Padura su Cisolla. Ma ancora una volta nelle fasi decisive è Brescia a trovare la strada giusta, e a resistere all’ultimo disperato tentativo di rimonta degli avversari, che si infrange sull’attacco scomposto ma efficace di Fabio Bisi.

Centrale del Latte Sferc Brescia – Monini Spoleto 3-1 (18-25; 25-22; 25-19; 25-23)

Centrale del Latte Sferc Brescia: Tiberti 2, Valsecchi 9, Bisi 19, Milan 18, Cisolla 12, Mijatovic 2, Scanferla (L), Crosatti 1, Candeli 7, Rodella, Signorelli, Catellani. All: Zambonardi

Monini Spoleto: Zamagni 7, Mariano 8, Zoppellari, Padura Diaz 28, Ottaviani 9, Aguenier 12, Santucci (L), Fedrizzi 1, Rosso, Festi, Segoni, Katalan, Costanzi, Di Renzo (L). All: Tardioli

Ufficio stampa Monini Marconi Spoleto